Videogiochi alle Olimpiadi: per presidente CONI "una barzelletta"

Videogiochi alle Olimpiadi: per presidente CONI una barzelletta

Hanno fatto discutere le parole del presidente del CONI Giovani Malagò rilasciate a una trasmissione della Rai

di pubblicata il , alle 12:41 nel canale Videogames
 

La decisione del Comitato Olimpico Internazionale di considerare gli eSport alla stregua di attività sportiva ha aperto un ampio dibattito che non accenna a sgonfiarsi, anche alla luce delle dichiarazioni rilasciate dal Presidente del CONI Giovanni Malagò alla trasmissione della Rai Che tempo che fa.

Al di là del fatto che in una trasmissione generalista di questo tipo viene usato un linguaggio adatto al cosiddetto "pubblico della strada", ovvero a persone che probabilmente non si sono mai imbattute nei videogiochi e non hanno nemmeno chiaro il concetto di cosa il videogioco sia, questo veloce scambio di battute tra Malagò e il conduttore della trasmissione evidenzia un problema che comunque esiste.

I videogiochi veicolano una forte componente di sedentarietà che mal si adatta all'agonismo degli sport olimpici. Inoltre, il media nasce da un'ispirazione artistica piuttosto che competitiva: da questo punto ridimensionare il gaming a mero strumento di misura dell'abilità può essere considerato eccessivamente riduttivo.

Su questi temi va avanti il dibattito, che però nel caso di Malagò/Fazio sembra perdere molte sfaccettature importanti. "La verità è che nel mondo sono giocati da milioni di persone, soprattutto ragazzi", ha detto Malagò. E poi: "è tutto sbagliato", ma non si capisce bene a cosa si riferisca (nel video a 21:05).

"Visto che comunque sono delle competizioni, e visto che purtroppo ci sono dei denari sopra, è meglio normarli. Per cui nasce un problema di antidoping". Al che Fazio, che ama dare un tono scherzoso alla sua trasmissione ma che tradisce qualche lacuna sul tema, ribadisce: "Doping per giocare a Super Mario?"

Naturalmente il presidente del CONI si riferisce all'esistenza di farmaci che aumentano la produttività, e stimolano concentrazione, la vigilanza e il livello di attenzione, dei quali abbiamo già parlato.

"Io non ho mai giocato e non so neanche come funziona, ma se lei gioca per tutta la notte e sta sveglio per tutta la notte, può esserci qualcosa che non va", è la farraginosa spiegazione 'tecnica' di Malagò. "Detto questo, è una barzelletta che i videogiochi entrino nelle Olimpiadi".

I nostri approfondimenti sul tema si trovano qui e qui.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

87 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
h4xor 170121 Novembre 2017, 12:56 #1
tempo una o due generazioni, e volenti o nolenti queste persone appartenenti ad un'altra era saranno costrette a mettersi da parte loro ed il loro bigottismo/ignoranza che giustifico anche..
Saturn21 Novembre 2017, 12:57 #2
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: http://gaming.hwupgrade.it/news/vid...etta_72486.html

Hanno fatto discutere le parole del presidente del CONI Giovani Malagò rilasciate a una trasmissione della Rai

Click sul link per visualizzare la notizia.


Il livello di queste dibattiti è veramente alto...siamo quasi ai livelli degli anni 90, quando si discuteva nei talk show se guardare Ken il Guerriero portasse i giovani a lanciare pietre dai cavalcavie... Grazie RAI !
qboy21 Novembre 2017, 13:02 #3
per discutere questa notizia basta vedere gli ascolti medi di fazio e la sua qualità, l'età di malagò che insieme a mezz'italia è di mentalità ottocentesche.

d'altronde se marchionne pensa che il futuro è ancora il fossile è uno specchio dell'italia questi personaggi
chaosblade21 Novembre 2017, 13:17 #4
Cosa pretendete che dica una copia malriuscita di Fozie invecchiato dei tempi di happy days?
machionne dice che il fossile è ancora il futuro perché la fiat non è pronta ed ha investito male espandendosi senza investire nulla in ricerca. Scommetto che se marchionne avesse comprato la tesla anziché la general motors oggi la penserebbe diversamente quel voltagabbana
D4N!3L321 Novembre 2017, 13:20 #5
Non che voglia dare ragione a Malagò ma a me affiancare i videogiochi ad attività agonistiche che richiedano un allenamento fisico di un certo livello mi sembra un'idiozia.

Se proprio si vogliono usare i videogiochi si dovrebbe pensare ad una olimpiade dedicata.

Richiedono concentrazione e dedizione quanto volete ma se si parlasse con la gente non so quanti sarebbero favorevoli a paragonarlo ad un lavoro.
Poi è anche vero che c'è gente pagata cifre astronomiche per dare pedate ad un pallone.
Lampetto21 Novembre 2017, 13:20 #6
Originariamente inviato da: qboy
per discutere questa notizia basta vedere gli ascolti medi di fazio e la sua qualità, l'età di malagò che insieme a mezz'italia è di mentalità ottocentesche.

d'altronde se marchionne pensa che il futuro è ancora il fossile è uno specchio dell'italia questi personaggi


Marchionne con l’argomento in oggetto c’entra come i cavoli a merenda, e se oggi abbiamo ancora una mezza industria automobilistica in Italia (metà è Americana) lo dobbiamo a lui e a i soldi USA. Detto questo Malagò dovrebbe seguire l’esempio di Tavecchio, dimettersi...
doctor who ?21 Novembre 2017, 13:27 #7
Originariamente inviato da: h4xor 1701
tempo una o due generazioni, e volenti o nolenti queste persone appartenenti ad un'altra era saranno costrette a mettersi da parte loro ed il loro bigottismo/ignoranza che giustifico anche..


Non serve essere parte dell'inquisizione medioevale, anche io gioco, ma penso che i videogiochi non c'azzecchino una fava con le olimpiadi, persino le paralimpiadi sono separate delle olimpiadi, che si facciano le e-olimpiadi se proprio si vuole cavalcare l'interesse della gente.


Originariamente inviato da: qboy
per discutere questa notizia basta vedere gli ascolti medi di fazio e la sua qualità, l'età di malagò che insieme a mezz'italia è di mentalità ottocentesche.

d'altronde se marchionne pensa che il futuro è ancora il fossile è uno specchio dell'italia questi personaggi


fazio ? quello che recentemente è stato al centro del drama dello stipendio ?

vabbè che spalare merda aggratis sulla televisione italiana va di moda, ma che piaccia o no fazio porta i milioni in rai, non è l'ultimo fesso raccomandato.
dado197921 Novembre 2017, 13:27 #8
Originariamente inviato da: h4xor 1701
tempo una o due generazioni, e volenti o nolenti queste persone appartenenti ad un'altra era saranno costrette a mettersi da parte loro ed il loro bigottismo/ignoranza che giustifico anche..

Di più di due generazioni: io ne ho 38 e finchè avrò vita non smetterò mai di sostenere che equiparare i giochi elettronici (che pratico da 30 anni) agli sport (che ho praticato per 30 anni) sono due cose immensamente, completamente, inequivocabilmente differenti.
Per me gli e-sport non sono sport.
Simonex8421 Novembre 2017, 13:38 #9
In occasione della gara di Valcencia della MotoGP hanno organizzato le finali del MotoGp eSport Championship, sarà anche lo "sport" del futuro, ma televisivamente parlando è stato uno spettacolo imbarazzante, solo io penso che vedere gente che gioca ai videogiochi sia noioso?

PS, ho virgolettato "sport" perchè giocare ai videogiochi per me NON si può considerare uno sport, sarà che a 33 anni inizio ad essere vecchio....
deepdark21 Novembre 2017, 13:39 #10
Ha ragione al 100%, ma ve lo immaginate uno con un panzone enorme che fa "sport"?
Suvvia, siamo seri: Lo sport è l'insieme di attività fisiche effettuate per fini salutistici e competitivi, e con il termine «sport» si indicano tutte le discipline fisiche in tutte le loro forme e fini.

Di sport nei vg c'è poco o nulla. Altrimenti dovremmo portare gli scacchi alle olimpiadi, la matematica, ecc ecc ecc

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^