Resident Evil su Netflix non sta (per niente) piacendo ai fan

Resident Evil su Netflix non sta (per niente) piacendo ai fan

In settimana ha debuttato su Netflix la nuova serie televisiva appartenente al Canone di Resident Evil. Nonostante le valutazioni decisamente negative, è stato il secondo show più visto sul servizio di streaming dopo la quarta stagione di Stranger Things (inarrivabile...)

di pubblicata il , alle 16:12 nel canale Videogames
NetflixResident Evil
 

Le serie televisive diventano sempre più un punto di approdo per certi franchise videoludici: alcuni tra i più famosi come Fallout, The Last of Us, Horizon, God of War e Gran Turismo , prima o dopo vedranno il proprio show televisivo. Ma Resident Evil, con i suoi diversi capitoli cinematografici, è un passo avanti, e la sua serie televisiva ha debuttato questa settimana su Netflix (qui i trailer).

Tuttavia, le aspettative piuttosto alte dei fan non hanno trovato riscontro nella prima puntata. Nonostante i toni macabri e pesanti dei videogiochi a cui si ispira, è scritta in maniera piuttosto discutibile, facendo approssimativamente riferimento a tematiche del mondo giovanile con alcuni accostamenti che lasciano allibiti.

Resident Evil Netflix

Protagonista della serie è Jade Wesker, figlia del noto Albert Wesker, ricercatore della Umbrella Corporation e capitano della squadra Alpha della S.T.A.R.S. La ragazza lotta per sopravvivere in un mondo invaso da creature infette assetate di sangue. Ma a questa storia apparentemente seria corrisponde una sceneggiatura molto più ballerina, al punto che Resident Evil è diventato uno degli show con la valutazione più bassa di sempre.

Non che gli appassionati di Resident Evil non siano abituati a trasposizioni scadenti della loro serie di videogiochi preferita. Resident Evil è infatti arrivato al cinema in diversi episodi con la coppia Paul W. S. Andresson/Milla Jovovich, quasi sempre accompagnato da recensioni piuttosto deludenti. Ma la qualità è ancora più bassa con la serie TV con una valutazione di 51% per quanto riguarda la critica e di 25% per il pubblico su Rotten Tomatoes. Nel caso di IMDB, invece, la valutazione è di 3,6/10, mentre su Metacritic non si va oltre l'1,9/10. "È terribile, e dopo diventa ancora più terribile. Quando perdi ogni speranza, peggiora ancora" si legge in uno dei commenti.

Alcune strane considerazioni dei personaggi principali hanno fatto drizzare i capelli dei fan. In particolare un riferimento alla pornografia di Zootropolis, un film d'animazione per adolescenti con personaggi pelosi, sta facendo letteralmente il giro della rete. Ma Resident Evil è pieno di battute altrettanto basse: in altri casi si citano "le vergini di 4chan" o Pornhub. Ma perché? La serie di giochi su cui si basa non si è mai avvicinata a nessuno di questi argomenti e, ancora una volta, è principalmente incentrata su malvagie corporazioni come la Umbrella e su spietati cattivi come Albert Wesker.

Nonostante tutto questo, Resident Evil su Netflix è un successo se si guardano le classifiche degli show più visti. Si trova al secondo posto di questa classifica, dopo l'inarrivabile quarta stagione di Stranger Things, per quanto riguarda la versione italiana di Netflix. Nel Regno Unito, in Australia e negli Stati Uniti, invece, Resident Evil è addirittura al primo posto.

Idee regalo, perché perdere tempo e rischiare di sbagliare?
REGALA UN BUONO AMAZON
!

83 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
SpyroTSK18 Luglio 2022, 16:35 #1
E' come terminator, alien, fast and furious ecc. hanno rotto gli zebedei, fra le altre cose con storie ridicole che non in linea con le precedenti e pompate al limite giusto per fare soldi.

Fra l'altro Albert Wesker è identico all'originale (Lance Reddick in generale come attore non è male!)

Link ad immagine (click per visualizzarla)

Almeno su After Life si sono impegnati un pò!
Link ad immagine (click per visualizzarla)
TigerTank18 Luglio 2022, 17:01 #2
Resident Evil lato cinematografico è Milla Jovovich. Punto
belta18 Luglio 2022, 17:11 #3
pensavo che lo scettro della serie tv budellata totale del 2022 se lo sarebbe tenuto Obi Wan, ma Resident Evil ha vinto tipo il Real Madrid Vs Fiesole
Titanox218 Luglio 2022, 17:18 #4
invece i videogiochi vanno benone, ogni anno fanno un remake/remastered dei vari re2-3-4 e la gente li compra sempre
Alvaro.boni18 Luglio 2022, 17:31 #5
Il copione di re di Romero, riferisco a roba vecchia precedente al primo film, è quello più fedele che è stato scritto, ma non se lo sono filato ai tempi preferendo l'altro.
Per la serie di capiva dal trailer che fosse spazzatura
toni.bacan18 Luglio 2022, 17:56 #6
Eccomi.
Appartengo alla schiera di chi già visto il trailer ha detto "ma cos'è sta ca**ta?!?", ma già nel mentre lo dicevo sapevo che comunque lo avrei visto.
Ed infatti.. l'ho guardato.
Potere del franchise.

Riassunto:
4 zombie, 2 mostri, il logo Umbrella qua e la = serie tv Resident Evil.
Therinai18 Luglio 2022, 18:07 #7
Da una parte accostare un adattamento live action di resident evil a qualsivoglia aspettativa è totalmente fuori luogo, lo sa anche il mio cane che qualsiasi produzione correlata al franchise resident evil è fatta a posta per fare pena.
Ma qui i "ragazzi" si sono superati, netflix è entrata letteralmente in una nuova cazzo di era!1!
E se uso l'espressione cazzo non è solo per sfogare la mia voglia di turpiloquio, è perché mi sono immedesimato nel ruolo degli sceneggiatori di turno.
In pratica hanno preso il Titolo Resident evil, un personaggio arcinoto della serie, tale Albert Wesker, lo hanno fatto diventare nero... e qui inizia la rivoluzione! Chi conosce netflix si aspetta questo genere di cose, storici personaggi bianchi che diventano neri, capi di mega corporazioni malvage che sono lesbiche (già, c'è anche questo), figli adottivi di etnie random (presenti), robe così. Ma lo spettatore a questo giro viene travolto da qualcosa che semplicemente non c'entra un cazzo col mondo di resident evil e si trova a guardare un teen drama fatto per i teenargers!
Lo so che mi prenderete per pazzo ma visto in quest'ottica questa serie è di ottimo livello, voglio dire è un ottimo teen drama di serie B.
Insomma a me è piaciuto, spero che arrivi presto una nuova stagione
Alvaro.boni18 Luglio 2022, 18:55 #8
Originariamente inviato da: Therinai
Da una parte accostare un adattamento live action di resident evil a qualsivoglia aspettativa è totalmente fuori luogo, lo sa anche il mio cane che qualsiasi produzione correlata al franchise resident evil è fatta a posta per fare pena.
Ma qui i "ragazzi" si sono superati, netflix è entrata letteralmente in una nuova cazzo di era!1!
E se uso l'espressione cazzo non è solo per sfogare la mia voglia di turpiloquio, è perché mi sono immedesimato nel ruolo degli sceneggiatori di turno.
In pratica hanno preso il Titolo Resident evil, un personaggio arcinoto della serie, tale Albert Wesker, lo hanno fatto diventare nero... e qui inizia la rivoluzione! Chi conosce netflix si aspetta questo genere di cose, storici personaggi bianchi che diventano neri, capi di mega corporazioni malvage che sono lesbiche (già, c'è anche questo), figli adottivi di etnie random (presenti), robe così. Ma lo spettatore a questo giro viene travolto da qualcosa che semplicemente non c'entra un cazzo col mondo di resident evil e si trova a guardare un teen drama fatto per i teenargers!
Lo so che mi prenderete per pazzo ma visto in quest'ottica questa serie è di ottimo livello, voglio dire è un ottimo teen drama di serie B.
Insomma a me è piaciuto, spero che arrivi presto una nuova stagione


Il marchio di fabbrica di Albert Wesker sono gli occhiali da sole indossati anche di notte nella foresta, anche quelli dal trailer non c'erano
FedeITA0118 Luglio 2022, 19:05 #9
Originariamente inviato da: Therinai
Da una parte accostare un adattamento live action di resident evil a qualsivoglia aspettativa è totalmente fuori luogo, lo sa anche il mio cane che qualsiasi produzione correlata al franchise resident evil è fatta a posta per fare pena.
Ma qui i "ragazzi" si sono superati, netflix è entrata letteralmente in una nuova cazzo di era!1!
E se uso l'espressione cazzo non è solo per sfogare la mia voglia di turpiloquio, è perché mi sono immedesimato nel ruolo degli sceneggiatori di turno.
In pratica hanno preso il Titolo Resident evil, un personaggio arcinoto della serie, tale Albert Wesker, lo hanno fatto diventare nero... e qui inizia la rivoluzione! Chi conosce netflix si aspetta questo genere di cose, storici personaggi bianchi che diventano neri, capi di mega corporazioni malvage che sono lesbiche (già, c'è anche questo), figli adottivi di etnie random (presenti), robe così. Ma lo spettatore a questo giro viene travolto da qualcosa che semplicemente non c'entra un cazzo col mondo di resident evil e si trova a guardare un teen drama fatto per i teenargers!
Lo so che mi prenderete per pazzo ma visto in quest'ottica questa serie è di ottimo livello, voglio dire è un ottimo teen drama di serie B.
Insomma a me è piaciuto, spero che arrivi presto una nuova stagione


Esatto Netflix ha rotto le scatole con questa cosa, personaggi di colore, lesbiche etnie ecc.. infilati ovunque all'eccesso. Io non ho pregiudizi ma qui siamo al ridicolo
Emin00118 Luglio 2022, 19:26 #10
Originariamente inviato da: Therinai
netflix è entrata letteralmente in una nuova cazzo di era!1!


Cercano la massima resa con il minimo della spesa.




OT Stranger Things è un cagata pazzesca, solo effetto nostalgia.Linciatemi pure.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^