League of Legends: Wild Rift porta il famoso MOBA sui dispositivi mobile

League of Legends: Wild Rift porta il famoso MOBA sui dispositivi mobile

Se ne parla da molto tempo: adesso League of Legends è ufficiale anche nell'incarnazione mobile. Sfiderà Arena of Valor, il MOBA per iOS, Android e Nintendo Switch di grande successo soprattutto in Oriente

di pubblicata il , alle 13:21 nel canale Videogames
League of Legends
 

Riot Games lancerà League of Legends: Wild Rift su iOS e Android nel corso del 2020 con una versione dedicata e ottimizzata appositamente per il gioco via dispositivo mobile. Sempre l'anno prossimo arriverà anche sulle console, ma di questa versione si parlerà approfonditamente più avanti.

Già all'inizio di quest'anno si è iniziato a parlare di LoL mobile. Ora Riot Games lo ha annunciato ufficialmente, rimarcando come sia in lavorazione da parecchio tempo. Afferma che non si tratta di un semplice porting dalla versione PC, ma di un gioco ricostruito da zero per smartphone e tablet. Riot ha rivisto le animazioni, i modelli dei personaggi e parte dei sistemi di gioco, pur mantenendo invariate le meccaniche di gioco che hanno sancito il successo del MOBA.

League of Legends: Wild Rift

Wild Rift sarà più veloce rispetto al LoL originale e si baserà su un sistema di interfacciamento basato su due joystick virtuali, con cui si potranno muovere i Campioni e lanciare le abilità. Ci sarà una mappa 5 vs 5 basata sulla famosa Landa degli evocatori (Summoner's Rift) di LoL e torneranno 40 Campioni provenienti dal famoso roster del gioco originale. Sembra si tratti di una leggera rivisitazione rispetto alla mappa della controparte desktop, con spazi ridotti per rendere i ritmi di gioco più alti.

League of Legends: Wild Rift potrà essere scaricato e giocato gratuitamente: inoltre, Riot rimarca come sarà possibile sbloccare tutti i personaggi senza spendere denaro. Si tratterà comunque di un gioco free-to-play, come il LoL originale, richiedendo pagamenti in valuta reale per lo sblocco delle skin. Ci sarà un visualizzatore di modelli 3D che permetterà di ammirare i Campioni nei minimi particolari, nonostante le ridotte dimensioni degli schermi degli smartphone.

Riot ha fornito altri dettagli sul sito ufficiale di League of Legends: Wild Rift tra cui le specifiche hardware richieste, ovvero 1GB RAM, processore Qualcomm Snapdragon 410 e GPU Adreno 306, l'equivalente di ciò che si trova all'interno di un Samsung Galaxy A7. Per quanto riguarda iOS, invece, il requisito minimo sarà iPhone 5S.

Non perdetevi lo speciale su Paolocannone, il più seguito giocatore di League of Legends in Italia
Il gioco arriverà prima su iOS e Android e successivamente nel corso del 2020 sulle console. Non sarà contemplato il gioco cross-platform tra mobile e PC, mentre è in corso di valutazione nel caso di mobile e console, perché queste due versioni di LoL hanno diversi punti in comune. "Il cross-platform tra il PC e Wild Rift richiederebbe compromessi alla competizione" si legge sul sito ufficiale. "Vogliamo assicurarci che il gameplay sia corretto e divertente, indipendentemente dalla piattaforma. Durante l'anno proveremo a coordinare i rilasci e gli eventi tra League PC e Wild Rift e stiamo esplorando la possibilità del gioco cross-platform tra dispositivo mobile e console, ma nulla è stato ancora deciso".

È possibile preregistrarsi su Google Play Store per ricevere una notifica quando il gioco sarà rilasciato.

Riot Games vuole rilanciarsi in senso trasversale, annunciando altri titoli oltre League of Legends: Wild Rift e approfittando della ricorrenza del decimo anniversario dal rilascio della versione originale di League of Legends. Tra questi la variante mobile di Tattiche di Squadra, lamodalità inserita nella versione principale di League of Legends negli ultimi mesi. Riot si impegna ad aggiornarla periodicamente, sia su PC che su mobile, introducendo progressivamente nuovi Campioni e abilità, a cominciare da Senna, un nuovo support. In Tattiche di Squadra si scelgono, schierano e potenziano i campioni di League of Legends estratti da un roster sempre diverso in una battaglia a turni per la sopravvivenza all'interno di una mappa più piccola. Stavolta il gioco cross-platform tra PC e dispositivi mobile è contemplato e il rilascio è previsto a novembre. Altri dettagli su Google Play Store.

Senna è un personaggio che arriverà anche nell'esperienza principale di LoL e si unisce ai 140 campioni di LoL e avrà uno stile di gioco simile a quello dei Tiratori. Arriverà in Public Beta Environment il 29 ottobre e sarà disponibile sui server il 10 novembre. A partire dal 22 ottobre, nel Public Beta Environment, i giocatori saranno testimoni della più grande modifica alla Landa degli Evocatori negli anni con “L’ascesa degli Elementi”, una serie di modifiche al gameplay preseason basate su una delle funzionalità più dinamiche del gioco: i Draghi Elementali. I giocatori sperimenteranno queste modifiche direttamente sul server il 20 novembre.

Riot Games sta pensando anche alla realizzazione di un gioco manageriale, LoL Esports Manager, che permetterà ai giocatori di vivere l'esperienza della creazione di un team di pro player e di portarlo ai vertici della scena eSport. Ci sono anche alcuni concept: Project A è uno shooter basato su team per PC, che sembra condividere alcuni elementi di gioco con Team Fortress 2 e Overwatch. Riot ne parlerà diffusamente nei mesi a venire. Project F invece viene descritto come "un progetto nelle prime fasi dello sviluppo che sonderà le possibilità di esplorare il mondo di Runeterra con gli amici". A questi si aggiunge Project L, il nome in codice per il picchiaduro ambientato nell’universo di LoL. Il gioco è al momento nella fase iniziale di sviluppo, e per il momento non sono disponibili ulteriori informazioni.

Legends of Runeterra, invece, sarà un gioco di carte collezionabili ambientato nell'immaginario di LoL. Sarà sempre free-to-play e arriverà su PC e dispositivi mobile nel 2020. Ci sarà anche la serie animata Arcane che farà luce sul passato di alcuni Campioni di League of Legends, mentre il documentario sulle origini di LoL è adesso disponibile su Netflix.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^