F1 eSports 2019: David Tonizza primo pilota della Ferrari

F1 eSports 2019: David Tonizza primo pilota della Ferrari

Si è svolto l'evento Pro Draft, che ha eletto 10 giovani talenti come piloti ufficiali delle scuderie del campionato eSport della Formula 1

di pubblicata il , alle 19:21 nel canale Videogames
Koch MediaF1
 

Alfa Romeo Racing F1 Esports, Ferrari Driver Academy, Haas F1 Team Esports, McLaren Shadow, Mercedes-AMG Petronas Esports, Red Bull Racing Esports, Renault Sport Team Vitality, Scuderia Toro Rosso Esports, SportPesa Racing Point F1 Esports Team e Williams Esports hanno tutte selezionato almeno un pilota dall'evento Pro Draft del campionato eSport di Formula 1. I piloti verranno inseriti nei rispettivi team Pro che parteciperanno al campionato eSport della Formula 1 che quest'anno giunge alla terza edizione e che nelle due precedenti stagioni ha visto trionfare Brendon Leigh su Mercedes.

I dieci giovani piloti che si assicurano un posto in squadra hanno dovuto superare una dura selezione che complessivamente ha visto partecipare 109 mila contendenti fra le varie fasi di qualifica, avvenute su F1 2018. Alla fine, i 41 giocatori più bravi si sono sfidati nel Pro Draft di F1 Esports Series: inizialmente sono stati eliminati gli 11 piloti meno veloci, mentre gli altri 30 hanno gareggiato per ottenere uno dei "sedili" del campionato Pro.

F1 eSport Series

I piloti selezionati per il campionato Pro sono:

David Tonizza (Italia) Ferrari Driver Academy
Simon Weigang (Germania) Renault Sport Team Vitality
Floris Wijers (Olanda) Haas F1 Team Esports
Isaac Price (Regno Unito) Williams Esports
Nicolas Longuet (Francia) Red Bull Racing Esports
Lucas Blakeley (Regno Unito) SportPesa Racing Point F1 Esports Team
Allert Van Der Wal (Olanda) McLaren Shadow
Kimmy Larsson (Svezia) Alfa Romeo Racing F1 Esports
Manuel Biancolilla (Italia) Scuderia Toro Rosso Esports
Daniel Shields (Australia) Mercedes AMG Petronas Esports

Ogni team dispone di due piloti titolari e di una riserva, per cui non è detto che tutti questi giovani piloti parteciperanno alle gare ufficiali. Ci sono 12 posti disponibili, considerando che la Ferrari fa il debutto in questa edizione del campionato, un avvenimento che dà rinnovato lustro all'intera competizione. A proposito di Ferrari, uno dei suoi piloti sarà proprio David Tonizza, giovane talento di soli 17 anni di Viterbo che si è fatto le ossa nell’accademia di eSport di Jean Alesi.

David Tonizza

David Tonizza

Per Tonizza sarà una bella sfida, perché dovrà tenere alto il nome di un marchio storico per la Formula 1 come Ferrari, all'interno di un campionato dal livello molto alto dove non ci sono differenze prestazionali tra le auto delle varie scuderie. Anche perché Tonizza si troverà ad affrontare alcuni piloti di grande esperienza come il già citato Leigh della Mercedes e Frederik Rasmussen, terzo l'anno scorso con la Toro Rosso e adesso approdato in Red Bull. Fra gli altri movimenti più significativi, vanno segnalati gli addii di Daniel Bereznay, Fabrizio Donoso Delgado e Sonuc Saltunc rispettivamente dai team di Mercedes, Force India e Sauber.

Non perdetevi la recensione di F1 2019
I Draft si basano su un meccanismo molto simile a quello degli sport americani, dove la priorità nella scelta spetta ai team che si sono piazzati peggio nel campionato precedente. La prima scelta dunque è toccata a Ferrari, visto che il team è debuttante, ed è ricaduta sul pilota italiano. Anche se giovanissimo, Tonizza ha già vinto vari campionati ed è considerato come un astro nascente della categoria. Altri ragazzi italiani hanno partecipato alla selezione, ovvero Gianfranco Giglioli, Alessio di Capua, Emanuele Prisciano e soprattutto Amos Laurito. Quest'ultimo, appartenente ai Samsung Morning Stars, era uno dei favoriti alla vigilia, ma ha avuto una fase di qualificazione parecchio travagliata soprattutto per via di condizioni meteo non favorevoli.

Il Team Manager del nuovo team Ferrari sarà Alessio Cicolari, figura molto conosciuta nel panorama tecnologico italiano perché titolare di Ak Informatica, ma con un pedigree notevole nel motorsport per il suo coinvolgimento in eventi come Porsche Esports Carrera Cup Italia e SRO E-Sport GT Series.

Tonizza raggiungerà l'altro Pro driver digitale Enzo Bonito, confermatissimo in McLaren, e Daniele Haddad, il pilota romano che è stato recentemente annunciato da SportPesa Racing Point F1 Esports al fianco di Marcel Kiefer. Anche Manuel Biancolilla fa parte di un team ufficiale, quello della Toro Rosso, vedremo se sarà schierato fra i piloti titolari.

Il campionato Formula 1 New Balance Esports Pro Series si compone di 12 gare suddivise fra 4 eventi che si terranno l'11 settembre, il 2 ottobre, il 6 novembre e il 4 dicembre, con la finalissima. Quest'anno Liberty Media ha portato il montepremi a ben 500 mila dollari, che sottolinea il crescente interesse nei confronti dell'evento, corroborato dall'ingresso nel campionato della Ferrari. Mentre le fasi di pre-selezione si sono basate su F1 2018, il campionato Pro Series sfrutterà F1 2019, e i suoi tanti miglioramenti alla fisica e alla grafica che lo rendono più "televisivo", il che è molto utile soprattutto in chiave eSport.

Proprio in virtù di questo crescente interesse i round di qualificazione per il prossimo campionato inizieranno prima del previsto, la prossima settimana, e andranno avanti per tutto l'anno distribuiti su 5 round di qualificazione. Tutti i possessori di una copia di F1 2019, sia per PC che per PS4 o Xbox One, potranno partecipare.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^