League of Legends: una guida per il MOBA più giocato

League of Legends: una guida per il MOBA più giocato

Vi proponiamo una guida per 'novizi' di League of Legends, con lo scopo di affascinare i giocatori con l'universo del titolo free to play di Riot Games, e aiutarli a comprendere le meccaniche di base del MOBA ideato da Steve Feak, conosciuto come Guinsoo. Per la realizzazione di questa guida ci siamo avvalsi del supporto del nostro prezioso collaboratore Marco Fiore, e del pro-gamer Mattia Rosselli (nickname malgax92), che ha partecipato alla finale della Coppa Go4IT di Esl.

di Marco Fiore, Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Gameplay e nozioni di base

Quando si è in gruppo e si sta per attaccare la squadra avversaria (situazione che si verifica soprattutto nel 5 vs 5) bisogna individuare il Champion più debole del team nemico, che quindi andrà "focussato". Attaccare un tanker, infatti, farà il gioco del team nemico, che nel frattempo potrà replicare e far fuori uno o più dei dps. Di solito l'avversario più debole e facile da abbattere è un caster o un AD Carry, che va, possibilmente, bloccato, "stunnato". Diversi personaggi hanno abilità del genere, che appunto bisogna studiare in maniera opportuna prima di scendere sul campo di battaglia. Caster e AD Carry sono i Champion chiamati ad arrecare i danni maggiori sul team avversario, e per questo vanno "vestiti" privilegiando i pezzi dps (damage per second) piuttosto che armor, HP o magic resistance. In 5 vs 5 "focussare" l'AD Carry è manovra fondamentale, mentre in 3 vs 3 non sempre questo tipo di Champion fa parte del match.

Una volta ingaggiato il combattimento, tutto diventa estremamente caotico, e LoL in queste condizioni richiede molta skill, rapidità e idee chiare. Sostanzialmente, bisogna riversare tutto il dps che il proprio Champion può scaricare sui bersagli prima più vulnerabili, lasciando alla fine coloro che dispongono di un maggiore quantitativo di HP. Bisogna avere chiaro l'ordine delle magie da usare, e disporre dell'equipaggiamento adeguato per poter sostenere l'attacco con le risorse necessarie. Ma di equipaggiamento parleremo più avanti.

L'ordine delle magie da utilizzare è fondamentale, perché solitamente le abilità a disposizione dei Champion possono essere combinate per ottenere dei risultati più grandi di quelli consentiti dalle singole abilità. Ad esempio, in certi casi lanciare una magia ad area e una palla di fuoco provoca lo "stunning" nel nemico, mentre altri personaggi potrebbero rapidamente teletrasporsi nel fulcro della battaglia per fare danni melee e poi allontanarsi velocemente con una seconda abilità che li rende visibili. Insomma, per tutti i Champion c'è una sequenza di abilità da imparare e da usare nei casi di combattimento in gruppo, proprio per ottimizzare il dps e ridurre la quantità di HP persi.

Soprattutto in 5 vs 5, infatti, può capitare di non avere a disposizione il mana necessario per portare a termine l'attacco. Nelle battute iniziali della partita si può sopperire, principalmente nel caso si interpreti il ruolo di caster, con le pozioni di mana (i giocatori le chiamano in gergo "pozze") necessarie. Ogni pozione ripristina il mana solo di qualche punto, mentre l'utilizzo di una seconda pozione è regolato dal cooldown. È molto importante, quindi, distribuire le pozioni nel corso del tempo, e soprattutto in 5 vs 5 e soprattutto se si sta in centro, bisogna usare la prima pozione praticamente subito, e poi diluire le altre man mano si utilizzano le abilità.

La fuga è altro elemento centrale delle meccaniche di gioco. In molti casi, infatti, ci si può ritrovare con troppi pochi HP dopo un combattimento, e in quel caso non si può far altro che fuggire. Ci sono precise tattiche per queste fasi, sia per chi attacca sia per chi scappa. Le fughe sono molto frequenti in LoL, e fanno parte di quel discorso di penetrazioni e arretramenti continui che abbiamo già visto. Fra le Summoner Spells (ovvero le due spell che il giocatore può scegliere a inizio partita in associazione alle abilità classiche) diventa fondamentale Flash, che permette di teletrasportarsi da un punto all'altro della mappa in maniera istantanea. Flash può essere determinante per evitare una morte, ma anche per uccidere un nemico, colmando immediatamente la distanza che ha accumulato durante la sua fuga.

Molti Champion, inoltre, sono dotati di abilità che consentono loro di fare ampi balzi e ritrovarsi subito a ridosso del nemico, e questo può consentire loro di assestare il colpo decisivo, e portare a casa lo "slain", in caso di fuga del nemico. Altri ancora possono "stunnare" e altri scomparire per qualche secondo, in modo da poter scappare in maniera indisturbata (pensate agli assassini stealth). Ma non manca la possibilità di distribuire dei funghi velenosi sul percorso del Champion nemico, per sottrargli molti HP mentre si prosegue nella fuga.

Fa parte delle azioni di fuga anche il cosiddetto "recall". Premere su B infatti consente di lanciare un incantesimo che teletrasporterà, dopo qualche secondo, il personaggio alla base. Per innescare il "recall" occorre nascondersi in uno dei cespugli o disporsi sotto una torre, qualora la partita sia iniziata da poco e i personaggi siano di livello basso. Attenzione perché se si fa il "recall" in una zona visibile comparirà sulla mini-mappa un circoletto intorno all'icona del proprio personaggio, segnalando anche agli avversari che si è a corto di mana e di HP, e quindi sottoponendo il Champion a possibili attacchi. In certi momenti della partita, poi, può convenire recarsi sugli altari non conquistati e fare il "recall" da quella posizione, il che consente di conquistare l'altare e contemporaneamente avviare la procedura per il ritorno in base.

 
^