Attraverso una serie di demo, Epic mostra come saranno i giochi del futuro grazie a ray-tracing

Attraverso una serie di demo, Epic mostra come saranno i giochi del futuro grazie a ray-tracing

Le demo di Epic Games a proposito di ray-tracing mostrate al GDC sono impressionanti

di pubblicata il , alle 18:21 nel canale Videogames
EpicNVIDIA
 

Le demo rilasciate da Epic Games al GDC evidenziano come Unreal Engine 4 sarà in grado di trarre vantaggi da DirectX Raytracing, le nuove API che permetteranno agli sviluppatori di implementare in vari modi il ray-tracing. Il filmato è pensato per dimostrare cosa è lecito attendersi dai giochi del futuro, ma certamente non vedremo niente del genere ancora per un po' di tempo. RTX, ovvero la tecnologia con cui NVIDIA supporterà l'accelerazione hardware di DXR, funzionerà in hardware solo con l'architettura Volta, oggi presente solo sulla scheda video Titan V, il cui costo è superiore ai 3 mila euro. Come abbiamo detto a più riprese nei contenuti pubblicati in questi giorni, però, in una prima fase ray-tracing sarà implementato in via ibrida, con una componente software che sfrutterà l'hardware attualmente disponibile e originalmente ideato per gestire Microsoft Direct Compute.

La demo è frutto di una collaborazione tra Epic, NVIDIA e ILMxLAB, ed è basata su quello che Epic definisce come "codice ray-tracing sperimentale". Nella demo il ray-tracing si trova alla base della simulazione realistica delle riflessioni sulle armature degli Assaltatori e del Capitano Phasma di Star Wars.

Al GDC la demo girava su una workstation dotata di quattro GPU DGX Station, il cui valore si aggira sui 60 mila euro circa. Questo hardware è basato, tra gli altri elementi, sui Tensor Core, delle unità di elaborazione particolarmente performanti originariamente pensate per il deep learning.

Grazie a ray-tracing, gli sviluppatori possono modificare al volo la forma, la consistenza e le proprietà dei raggi di luce, influendo al tempo stesso sulle caratteristiche delle ombre. Proprio queste ultime compiono un grosso passo in avanti rispetto alle ombre della tradizionale rasterizzazione, perché generate dalle delicate soffusioni della luce consentite da ray-tracing. Quest'ultimo, inoltre, offre un effetto di profondità di campo molto più gradevole da vedere, senza la necessità che gli sviluppatori implementino shader dedicati. Da notare, inoltre, come NVIDIA GameWorks contempli al suo interno un algoritmo che stabilisce dinamicamente il numero di raggi da simulare in funzione delle risorse hardware a disposizione: quello che viene definito de-noising potrebbe, dunque, rendere possibile il ray-tracing anche su hardware non di fascia altissima. NVIDIA RTX verrà implementata all'interno di Unreal Engine 4 entro la fine dell'anno.

Al GDC, tuttavia, Epic non ha parlato solamente di raytracing. Tra le altre cose, infatti, ha mostrato la sua tecnologia di animazione facciale. Come spesso accade con le produzioni di performance capture è stato impiegato l'attore Andy Serkis (Gollum, Snoke, tra gli altri personaggi): sulla base delle sue espressioni è stato ricostruito un alieno.

In un'altra demo, dalle rughe di espressione ai muscoli facciali, Siren ci indica come saranno le espressioni facciali dei personaggi nei giochi del futuro.

Unreal Engine 4 sembra stia conquistando un ruolo predominante anche in questa generazione di videogiochi, dopo che Unreal Engine 3 si era diffuso a macchia d'olio nella precedente. I risultati strabilianti ottenuti da Epic con le versioni mobile di PUBG e Fortnite ne sono un esempio. Recentemente, inoltre, Epic ha completato l'importante acquisizione di Cloudgine.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
dOnDa22 Marzo 2018, 19:12 #1
wow. ci siamo quasi.
Lampetto22 Marzo 2018, 20:51 #2
L'ultimo video è sbalorditivo..
Okkau23 Marzo 2018, 01:32 #3

Attori...

...assicuratevi tutti un posto al McDonald, ma non per mangiare.
thresher325323 Marzo 2018, 02:07 #4
Originariamente inviato da: Okkau
...assicuratevi tutti un posto al McDonald, ma non per mangiare.


Costa molto meno ingaggiare uno come Robert Downey Jr. (tanto per citare uno dal cachet abbondante) che fare un intero film in cg di questo tipo - il GGG é costato 240 milioni di dollari. Ergo gli attori convenzionali non andranno da nessuna parte per fortuna.
Rubberick23 Marzo 2018, 02:28 #5
Originariamente inviato da: thresher3253
Costa molto meno ingaggiare uno come Robert Downey Jr. (tanto per citare uno dal cachet abbondante) che fare un intero film in cg di questo tipo - il GGG é costato 240 milioni di dollari. Ergo gli attori convenzionali non andranno da nessuna parte per fortuna.


Il punto è un altro.. spesso a vedere un film ci vai anche perchè c'e' una fidelizzazione con l'attore vero e proprio, perchè ha una storia, perchè ha delle capacità e caratterizzazione di un certo tipo..
xxxyyy23 Marzo 2018, 03:19 #6
Originariamente inviato da: Okkau
...assicuratevi tutti un posto al McDonald, ma non per mangiare.


Andy Serkis interpretera' tutti i ruoli... e non gli verra' riconosciuto nessun merito.
Mi viene in mente quel texano in quell'episodio di Futurama, spedito in miniera da Zoidberg... povero Andy...
Criminal Viper23 Marzo 2018, 08:42 #7
Originariamente inviato da: Rubberick
Il punto è un altro.. spesso a vedere un film ci vai anche perchè c'e' una fidelizzazione con l'attore vero e proprio, perchè ha una storia, perchè ha delle capacità e caratterizzazione di un certo tipo..


Io preferisco gli attori completamente sconosciuti, perché aiutano a creare maggiormente la sospensione dell'incredulità.
Gyammy8523 Marzo 2018, 09:05 #8
Sono anni che unreal ci sommerge di supertechdemo, così come nvidia ci sommerge di teste fotorealistiche.
Mi sa tanto di metro 2033, fisica attivabile solo con la scheda nvidia, poi dopo qualche anno magicamente si scopre che chissà perché gira pure via software non a 5 fps.
Sta cosa "solo attivabile con nvidia volta super potente", o magari l'annuncio del prossimo star wars che ci anticipano girerà di mexxa con la concorrenza, ma vedrete che alla fine saranno 2 riflessi da -50 fps: vuoi di più? aspetta la 3080ti.
mattia.l23 Marzo 2018, 10:07 #9
Originariamente inviato da: Gyammy85
Sono anni che unreal ci sommerge di supertechdemo, così come nvidia ci sommerge di teste fotorealistiche.
Mi sa tanto di metro 2033, fisica attivabile solo con la scheda nvidia, poi dopo qualche anno magicamente si scopre che chissà perché gira pure via software non a 5 fps.
Sta cosa "solo attivabile con nvidia volta super potente", o magari l'annuncio del prossimo star wars che ci anticipano girerà di mexxa con la concorrenza, ma vedrete che alla fine saranno 2 riflessi da -50 fps: vuoi di più? aspetta la 3080ti.

qual'è il problema? chi paga di più riesce a mettere il suo marchio ovunque
Marko#8823 Marzo 2018, 10:12 #10
Originariamente inviato da: Okkau
...assicuratevi tutti un posto al McDonald, ma non per mangiare.


Di puttanate se ne leggono ogni 5 minuti, questa però è una delle migliori.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^