Apex Legends: views crollate del 75%, Fortnite stabile

Apex Legends: views crollate del 75%, Fortnite stabile

Nonostante Apex Legends abbia senza dubbio attirato le attenzioni dei fan nella sua finestra di lancio, sembra che l'interesse verso il titolo di Respawn Entertainment stia lentamente svanendo, mentre il rivale Fortnite continua a essere popolare

di pubblicata il , alle 20:41 nel canale Videogames
FortniteApex Legends
 

Nella fase di lancio Apex Legends aveva su Twitch un numero di fan doppio rispetto a quelli di Fortnite. Ma le cose sembrano essere destinate a cambiare, secondo un nuovo report di StreamElements.

Apex Legends

Secondo la statistica, mentre Apex Legends ha toccato un picco di 40 milioni di ore di condivisioni complessive in una singola settimana, a metà marzo questo monte di ore è sceso a meno di 10 milioni. Nel caso di Fortnite, nonostante una flessione verificatasi proprio in concomitanza del lancio di Apex Legends, tale numero di ore si è mantenuto stabile intorno alle 20 milioni.

Apex Legends StreamElements

Electronic Arts ha sostenuto il lancio di Apex Legends con una forte campagna di marketing, sviluppatasi intorno agli influencer più popolari del mondo degli E-Sport. Ha destato scalpore, in particolare, come Ninja sia stato pagato un milione di dollari per giocare ad Apex Legends. Il quale è sicuramente un gioco più profondo rispetto a Fortnite e richiede maggiore "skill", principalmente per un "time to kill" molto alto. Il titolo di Epic ha però un approccio che lo rende più appetibile a prescindere dall'età, una grafica invogliante e meccaniche di gioco appaganti, oltre che assuefacenti, con un mix inedito e divertente basato sullo sparo e la costruzione.

Fortnite

La software house responsabile di Apex Legends è adesso impegnata nello sviluppo del titolo single player Star Wars Jedi Fallen Order, appena diventato ufficiale con il trailer.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

29 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Skelevra23 Aprile 2019, 20:55 #1
I videogiochi ai tempi delle views
Axios200623 Aprile 2019, 21:37 #2
Pagare qualcuno un milione per giocare ad un videogioco è come pagare 9 milioni qualcuno per tirare calci ad una palla.

Prestazioni strapagate ed uno schiaffo a chi si spezza la schiena per una miseria al mese.
29Leonardo23 Aprile 2019, 23:26 #3
Originariamente inviato da: Axios2006
Pagare qualcuno un milione per giocare ad un videogioco è come pagare 9 milioni qualcuno per tirare calci ad una palla.

Prestazioni strapagate ed uno schiaffo a chi si spezza la schiena per una miseria al mese.


Anche a me non fa piacere ma purtroppo è il mondo in cui viviamo governato da leggi di finanza...la finanza sta ammazzando il mondo,quello che si spezza la schiena non impatta sul mercato allo stesso modo di un calciatore o un influencer, da questo dipende l'enorme differenza di stipendio.
Axios200624 Aprile 2019, 00:28 #4
Originariamente inviato da: 29Leonardo
Anche a me non fa piacere ma purtroppo è il mondo in cui viviamo governato da leggi di finanza...la finanza sta ammazzando il mondo,quello che si spezza la schiena non impatta sul mercato allo stesso modo di un calciatore o un influencer, da questo dipende l'enorme differenza di stipendio.


Pero' alla fine si arriva tutti allo stesso posto....

Pare quasi che le aziende trascendano l'uomo... e sia la sola cosa che importa.

Poi quando i clienti calano perche' non hanno come comprare tutto quello che le aziende producono.... azzi amari....
kamon24 Aprile 2019, 01:44 #5
Originariamente inviato da: Axios2006
Pagare qualcuno un milione per giocare ad un videogioco è come pagare 9 milioni qualcuno per tirare calci ad una palla.

Prestazioni strapagate ed uno schiaffo a chi si spezza la schiena per una miseria al mese.


Oddio... Speravo che nel 2019 questo cliché fosse stato finalmente superato, invece rieccolo, puntuale come il grande fratello e le comparsate di Gabriele Cirilli nei programmi rai di carlo conti per ottuagenari.

Se uno youtuber viene pagato tanto per fare una cosa "banale" come mostrarsi mentre gioca ad un determinato titolo, vuol dire che la sua capacità di influenzare persone e acquisti è stata valutata tanto e da una azienda che, puoi scommetterci, non ha alcun interesse ne a buttare soldi inutilmente, ne a far rosicare l'operaio che si fa un culo come una volvo per sbarcare il lunario...
La differenza sostanziale è che il valore del lavoro dell'operaio è quantificabile nel numero di mattoni che riesce a impilare o le pareti che riesce a dipingere e porta relaivamente modeste quantità di soldi a se, alla sua famiglia e magari alla sua azienda e ci sono miliardi di persone capaci di farlo... Uno youtuber con milioni di follower o un calciatore di alto livello, sono i migliori professionisti dei rispettivi settori, smuovono cifre infinitamente maggiori di quelle che percepiscono, dando da mangiare a centinaia, migliaia o centinaia di migliaia di persone e ne tu ne io abbiamo le capacità o il talento per essere al loro posto, altrimenti sai cosa? SAREMMO AL LORO POSTO e saremmo noi a catalizzare il rosicamento altrui.
Wolland24 Aprile 2019, 02:55 #6
Ragerino24 Aprile 2019, 09:27 #7
Originariamente inviato da: kamon
Oddio... Speravo che nel 2019 questo cliché fosse stato finalmente superato, invece rieccolo, puntuale come il grande fratello e le comparsate di Gabriele Cirilli nei programmi rai di carlo conti per ottuagenari.

Se uno youtuber viene pagato tanto per fare una cosa "banale" come mostrarsi mentre gioca ad un determinato titolo, vuol dire che la sua capacità di influenzare persone e acquisti è stata valutata tanto e da una azienda che, puoi scommetterci, non ha alcun interesse ne a buttare soldi inutilmente, ne a far rosicare l'operaio che si fa un culo come una volvo per sbarcare il lunario...
La differenza sostanziale è che il valore del lavoro dell'operaio è quantificabile nel numero di mattoni che riesce a impilare o le pareti che riesce a dipingere e porta relaivamente modeste quantità di soldi a se, alla sua famiglia e magari alla sua azienda e ci sono miliardi di persone capaci di farlo... Uno youtuber con milioni di follower o un calciatore di alto livello, sono i migliori professionisti dei rispettivi settori, smuovono cifre infinitamente maggiori di quelle che percepiscono, dando da mangiare a centinaia, migliaia o centinaia di migliaia di persone e ne tu ne io abbiamo le capacità o il talento per essere al loro posto, altrimenti sai cosa? SAREMMO AL LORO POSTO e saremmo noi a catalizzare il rosicamento altrui.


Il problema in questo caso secondo me è che in realtà 'l'influencer' ha apporto ZERO per il benessere della società. Non crea valore reale. Stessa cosa il calciatore. Anzi, alcune categorie di questi personaggi possono essere definiti come veri e propri parassiti.
Certo, può essere definito come un intrattenitore, in un certo senso, simile ad un attore. Ma di certo non contribuisce al miglioramento del benessere umano alla pari di uno scienziato o un ingegnere. E cosi magari l'inventore di qualcosa di fondamentale che oggi viene usato da tutti, muore in relativo anonimato e povertà. Mentre un qualche minorato mentale, che come curriculum vanta solo di essere 'figlio di qualcuno pieno di soldi', diventa famoso e 'opinionista'.
nickname8824 Aprile 2019, 09:47 #8
Ed ecco la solita mentalità da rosikoni o le filosofie morali del giusto e sbagliato
Se veramente pensate che fare lo youtuber o l'influencer sia ingiustamente redditizzio perchè non lo fate anche voi ?

Perchè l'operaio in fabbrica lo san fare tutti, avere successo su youtube per quanto vi possa urtare è già ben più selettivo, che poi ciò non dipenda sempre da una questione di intelligienza ma a volte anche o solo da doti estetiche lascia il tempo che trova.

Fino ad arrivare al tizio che fa paragoni a chi lavora in fabbrica e i grandi sportivi, forse non ha notato che certe cose solo pochi al mondo le san fare in un certo modo, mentre per altri mestieri c'è la fila fuori dalla porta ...
csavoi24 Aprile 2019, 09:53 #9
Originariamente inviato da: Ragerino
Il problema in questo caso secondo me è che in realtà 'l'influencer' ha apporto ZERO per il benessere della società. Non crea valore reale. Stessa cosa il calciatore. Anzi, alcune categorie di questi personaggi possono essere definiti come veri e propri parassiti.
Certo, può essere definito come un intrattenitore, in un certo senso, simile ad un attore. Ma di certo non contribuisce al miglioramento del benessere umano alla pari di uno scienziato o un ingegnere. E cosi magari l'inventore di qualcosa di fondamentale che oggi viene usato da tutti, muore in relativo anonimato e povertà. Mentre un qualche minorato mentale, che come curriculum vanta solo di essere 'figlio di qualcuno pieno di soldi', diventa famoso e 'opinionista'.


Come non capire che tutto questo è possibile grazie al grande lavoro di "diseducazione" ed "impoverimento intellettuale" operato da decenni su tutta la popolazione mondiale (e credo in particolar modo su quella italiana di questi tempi).

Infatti, una persona minimamanete acculturata, non va allo stadio a gridare "Forza XYZ" insultanto a destra e manca, picchiandosi poi a sangue alla fine della partita (indipendentemente se ha vinto o perso la sua squadra), ma va allo stadio per godersi il gesto atletico e per passare semmai una giornata con i suoi amici.

Una persona minimamente acculturata, non segue le mode svenandosi per delle scarpe che dopo un mese saranno "demodè", ne si imbottisce di antidolorifici al primo graffio (perchè si sa quanto facciano male gli antidolorifici).

Una persona minimamente acculturata, può godersi una partita al computer o su una console, ma:
1° Difficilmente gurdarebbe uno youtuber che gioca al posto suo, è più bello giocare (magari in compagnia) che non vedere altri che giocano
2° Se ha dei figli tra i 2 e 6 anni niente videogiochi, tra i 7 e i 14, massimo 1h-2h al giorno e solo se prende bei voti a scuola, se più grande secondo raziocinio
3° Cercherà sempre di evitare che diventi una mania, per se o per i propri cari/amici
4° Una partita a pallone al parco, in una bella giornata di sole, vale 1000 volte qualsiasi videogioco

Potrei andare avanti un bel po' ma la sintesi è (faccio un esempio ma voi generalizzate):

se ci sono calciatori strapagati è perchè ci sono (non dico tutti ma una gran parte) di tifosi, deficenti e disacculturati che guarda le partite, vanno allo stadio, comprano quello che viene pubblicizzato durante le partite, passano le ore a discutere sulle cappellate di quel giocatore sulla cornutagine di tale arbitro, fregandosi di quello che succede veramente nel mondo.....(ma anche di quello che succede nel quartiere in cui vive)

Qualcuno disse: ... tu puoi fregartene della politica... ma sta sicuro che la politica, poi, fregherà te....
Feanorlike24 Aprile 2019, 09:57 #10

Amen cazzo

E mettetevi ad imparare qualche gioco serio, ancora cor pupazzetto a fare pew pew state XD fateve veni a fa piallà a company of heroes 2 o a qualunque total war, gia vi vedo come andate in blackout appena vedete piu di 3 unità da muovere contemporaneamente

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^