I 24 migliori videogiochi dell'E3 2017

I 24 migliori videogiochi dell'E3 2017

Abbiamo selezionato quelli che secondo noi sono i giochi presentati all'E3 che più faranno parlare di sé nei prossimi mesi. All'interno trovate immagini, filmati, caratteristiche di gioco e tutto quanto è stato mostrato durante l'evento videoludico più importante dell'anno

di Rosario Grasso, Davide Spotti pubblicato il nel canale Videogames
 

Assassin's Creed Origins

Scheda
publisher: Ubisoft
software house: Ubisoft Montreal
piattaforme: PC, PlayStation 4, Xbox One
data di pubblicazione: 27 ottobre 2017

Dopo un anno di pausa e due capitoli molto criticati come Unity e Syndicate, la serie di Assassin’s Creed tornerà in scena il prossimo autunno con Origins. Presentato ufficialmente all’E3 2017, il nuovo titolo di Ubisoft Montreal ci riporterà indietro nel tempo fino all’Antico Egitto, più precisamente agli albori della Confraternita degli Assassini. La nuova avventura avrà inizio nel 49 A.C., quindi ben prima degli eventi che hanno avuto per protagonista Altair nel primo capitolo della saga. Questa volta si vestiranno i panni di Bayek, un giovane guerriero proveniente dalla città di Tebe.

Ubisoft ha preferito prendersi una pausa con l’intenzione di rinnovare un brand ormai fin troppo statico e uguale a se stesso. E sebbene ad un primo sguardo possa sembrare che non sia cambiato poi molto rispetto alle precedenti avventure, le novità non mancheranno affatto. Trattandosi di una storia che vuole raccontare la genesi della lotta tra Assassini e Templari, all’inizio dell’avventura la Confraternita non si sarà ancora formata. Sarà proprio il protagonista a dare un impulso fondamentale per la creazione del Credo, nel tentativo di sovvertire l’ordine costituito e riportare equilibrio in una civiltà ormai sull’orlo della decadenza.

Le modifiche più rilevanti riguarderanno il sistema di combattimento, che è stato completamente rivisto assumendo come punto di riferimento altri esponenti del genere action RPG come The Witcher III ma anche i Souls (le schivate ricordano quelle di Bloodborne). “La filosofia riguardo al sistema di combattimento è differente, così come il sistema di controllo”, ha dichiarato il game director Ashraf Ismail. “I controlli di default offrono un’esperienza molto diversa rispetto ai precedenti Assassin’s Creed, ma si adattano molto bene al nuovo combat system. Per chi sentirà la mancanza dei vecchi controlli daremo la possibilità di modificare l’impostazione predefinita”.

Le meccaniche di ingaggio dei nemici sono state rese più articolate, offrendo un nuovo sistema basato su schivate, parate e attacchi dalla media e lunga distanza. Sarà possibile scegliere un’ampia gamma di armi per il combattimento melee, tra cui mazze, spade, asce e scudi. Fattori come la portata o la dimensione dell’arma che si sta utilizzando avranno un influsso tangibile sullo stile del combattimento. Sarà ad esempio fondamentale valutare la propria posizione durante gli scontri per non essere messi in difficoltà dalle unità nemiche, che questa volta non attaccheranno più una per volta, ma al contrario si lanceranno all’attacco in contemporanea, rendendo necessario coordinare al meglio la propria tattica.

Negli attacchi ad ampio raggio si potrà invece usufruire degli archi. A detta degli sviluppatori il più interessante è il Predator Bow, che per livello di precisione e portata corrisponde a un fucile di precisione. Altri modelli garantiranno un’elevata frequenza di scoccata oppure una maggior efficacia dalla media distanza attraverso l’utilizzo simultaneo di cinque dardi.

La virata verso il genere action RPG ha permesso a Ubisoft Montreal di modificare anche il criterio con cui si dovranno abbattere gli avversari. Nelle prime fasi di gioco risulterà impossibile eliminare le ronde con un solo colpo e per poter arrivare a sviluppare questa competenza si renderà necessario sbloccare le corrette abilità nell’ampio skill tree a propria disposizione. Anche la gestione dell’equipaggiamento verrà migliorata in modo tangibile mediante un avanzato sistema di loot che garantirà ampia libertà di scelta. Un’altra novità che abbiamo potuto osservare nei primi video gameplay prevede l’utilizzo dell’aquila Senu, per mezzo della quale il protagonista sarà in grado di effettuare una ricognizione aerea della mappa e acquisire informazioni preziose ai fini della missione, alla maniera di Far Cry Primal. Infine sarà presente anche una modalità Arena, dove i giocatori avranno l’opportunità di affrontare numerosi nemici in successione per poi concludere l’orda sconfiggendo un boss finale.

Il lancio di Assassin’s Creed Origins è previsto per il 27 ottobre su PC, PlayStation 4 e Xbox One. La scorsa settimana sono state annunciate anche tre edizioni da collezione, compresa la Dawn of the Creed Legendary Collector’s Edition prenotabile in esclusiva sullo store Ubisoft all’esorbitante somma di 799 euro.

 
^