Recensione Mass Effect Andromeda: delusione o capolavoro?

Recensione Mass Effect Andromeda: delusione o capolavoro?

Mass Effect Andromeda è finalmente arrivato e ha scatenato una serie di polemiche e di accesi dibattiti fra gli strenui difensori del lavoro di BioWare e i critici che già non avevano apprezzato alcuni elementi di Dragon Age Inquisition.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Electronic ArtsNVIDIAGeForce
 

Frostbite Engine

Mappe di gioco così ampie hanno ripercussioni sulle prestazioni, ed è per questo che BioWare, probabilmente, è dovuta scendere a patti in maniera importante con il livello di dettaglio. Abbiamo fatto qualche confronto grafico e una serie di benchmark per capire bene come stanno le cose. I test sono stati realizzati su una configurazione dotata di Intel Core i7-3280, 16 GB di RAM e GeForce GTX 980 o GeForce GTX 1080.

Notiamo come sul piano del consumo della VRAM Mass Effect Andromeda sia allineato con gli altri giochi che fanno uso di Frostbite, come Battlefield 1 e Star Wars Battlefront. Si tratta di un consumo non eccessivo che consente al nuovo Mass Effect di segnare prestazioni interessanti con le schede video top di gamma di NVIDIA delle ultime generazioni. Questo, perlomeno, per quanto riguarda il consumo di memoria on board sulla scheda video, mentre per quanto riguarda la memoria di sistema evidentemente le mappe più ampie contribuiscono a consumarne un maggiore quantitativo. Abbiamo voluto confrontare anche come cambia il consumo di VRAM e di memoria di sistema al passaggio tra la risoluzione 4K e la risoluzione di 1920 x 1080 pixel, considerando che tutti i test sono stati realizzati al livello di dettaglio Ultra e con ogni settaggio all'impostazione massima.

Mass Effect Andromeda

Mass Effect Andromeda

Mass Effect Andromeda

Infine, il confronto della qualità grafica tra i vari preset disponibili evidenzia come il motore riesce a scalare piuttosto bene in termini di aliasing, gestione dell'illuminazione e delle ombre, così come in fatto di occlusione ambientale e qualità delle texture. Si ravvedono poche differenze tra "Ultra" e "Alta", mentre diventano importanti se si scala ulteriormente. Notate, ad esempio, come il dettaglio oltre la passerella trasparente si sfumi parecchio fino a diventare irriconoscibile al preset "Bassa" rispetto ad "Ultra" nel secondo confronto. Al minimo dettaglio, comunque, si può pensare di giocare in 720p con un processore Intel di passata generazione basato su architettura Sandy Bridge e GeForce GTX 680, pur scendendo pesantemente a compromessi con i dettagli.


Qualità Bassa


Qualità Media


Qualità Alta


Qualità Ultra


Qualità Bassa


Qualità Media


Qualità Alta


Qualità Ultra

Abbiamo poi verificato l'effetto di occlusione ambientale, che con le schede NVIDIA è sempre particolarmente valido. Questo va a ricreare ombreggiature realistiche intorno agli oggetti considerando anche le occlusioni alla luce, andando a ricreare ombre non uniformi decisamente fedeli. In Mass Effect Andromeda i giocatori dispongono del classico Screen Space Ambient Occlusion (SSAO), ma anche dell'effetto Horizon Based Ambient Occlusion che, come abbiamo già riscontrato in molti altri giochi, si rivela essere ancora una volta quello più evidente.

In Mass Effect Andromeda HBAO è disponibile nelle varianti HBAO e HBAO Integrale, due settaggi che usano l'alrgoritmo HBAO+ con vari livelli di intensità. Come potete constare voi stessi dal confronto seguente, HBAO Integrale incrementa in maniera decisa la qualità delle immagini, rendendo in questo caso i cespugli di vegetazione nettamente più realistici. HBAO si nota in maniera evidente anche sugli scalini del Nexus o della Tempest o, più generalmente, nelle zone di contatto tra i poligoni. È uno degli effetti grafici peculiari della versione PC che crea più distacco rispetto alla grafica delle versioni console, anche se comporta un minimo impatto sulle prestazioni. Nella configurazione con la 1080, e gioco impostato in 1080p, tale impatto si può collocare nell'ordine del 10%.


No AO


SSAO


HBAO


HBAO Integrale

Per quanto riguarda il confronto delle ombre, abbiamo notato come l'impostazione Ultra consenta di avere ombre sfumate ai bordi, che vanno a scendere di intensità in maniera realistica man mano che ci si allontana dall'oggetto che proietta l'ombra. Al settaggio Basso tutto è invece più approssimativo.

Grosse differenze fra i vari preset si notano anche al cambio del settaggio sull'illuminazione globale. Nel seguente confronto potete verificare la differenza tra l'impostazione Bassa e la Ultra.

Molto interessante andare a verificare anche il comportamento dell'anti-aliasing. In Mass Effect Andromeda sono disponibili due opzioni: FXAA di derivazione "consolara" e l'Anti-Aliasing Temporale. Il netto miglioramento consentito da quest'ultimo è evidente dal seguente confronto, peraltro con un impatto prestazionale minimo nel caso della configurazione con la 1080.

Nel menù delle impostazioni di Mass Effect Andromeda ritroviamo poi l'opzione che permette di configurare il formato del framebuffer in termini di profondità colore tra le opzioni Compresso (32 bit) e Half16 (64 bit). Anche in assenza di un monitor HDR Mass Effect Andromeda lavora con dati HDR per rappresentare in maniera realistica certe condizioni di luce e aggiungere gli effetti di bloom, che poi verranno ulteriormente sottolineati in caso di presenza di display con tecnologia almeno HDR-10. Abilitare i due preset di HDR vuol dire scegliere fra due differenti scale di gamma dinamica, che hanno poche, o nulle, ripercussioni sulle prestazioni.

Mass Effect Andromeda

Abbiamo realizzato anche una serie di screenshot con NVIDIA Ansel per collaudare la versatilità di questo strumento approntato da NVIDIA per dar modo di realizzare screenshot in maniera innovativa. Per attivare Ansel in-game basta ricorrere alla combinazione di tasti Alt+F2. Si può regolare il campo visivo (lo strumento agisce proprio a livello di motore grafico), applicare dei filtri in post-processing e gestire liberamente l'inquadratura per ottenere delle angolazioni ad hoc. Inoltre si possono realizzare anche degli screenshot a risoluzione super oltre che immagini a 360 gradi.

Clicca per vedere lo screenshot a 4K

Clicca per vedere lo screenshot a 4K

Clicca per vedere lo screenshot a 4K

Clicca per vedere lo screenshot a 4K

Clicca per vedere lo screenshot a 4K

Clicca per vedere lo screenshot a 4K

Clicca per vedere lo screenshot a 360 gradi


Sketch


Vignette

Clicca per vedere lo screenshot a 4K

Clicca per vedere lo screenshot a 4K

Clicca per vedere lo screenshot a 4K
 
^