Fifa 12: quattro occhi sono meglio di due

Fifa 12: quattro occhi sono meglio di due

La recensione di Fifa 12 è stata curata da due redattori di Gamemag. Nell'articolo trovate ogni dettaglio tecnico e di gameplay sull'ultima simulazione calcistica di EA Sports.

di Stefano Carnevali, Davide Spotti pubblicato il nel canale Videogames
 

Introduzione

Rivoluzionare un prodotto molto apprezzato dal pubblico è sempre un rischio. Farlo in un franchise videoludico molto famoso è pratica inusuale. Ridisegnare il cuore del sistema di gioco di una simulazione sportiva di gran successo, non è praticamente mai accaduto. Invece David Rutter ed EA hanno deciso di riscrivere Fifa.

Superato nettamente PES, nelle ultime stagioni, l’obiettivo dei nordamericani è ora diventato quello di lavorare per ottenere la miglior simulazione calcistica della storia. E per farlo, il ‘Team Fifa’, pare disposto a tutto. Anche ad apportare modifiche strutturali – e perciò rischiose – all’impianto di gioco. Tutto nel perseguimento di realismo e credibilità.

A fianco di questa ‘mission’, EA si è data da fare anche nel tentativo di rendere tutte le ‘proposte di gioco’ più divertenti, competitive e adrenaliniche. Fifa 12, infatti, è concepito come una ‘gigantesca sfida’, in cui ogni azione avrà ripercussioni ‘valutative’ per il nostro profilo, la nostra carriera e anche per la nostra squadra del cuore.

Da ultimo, i programmatori nordamericani, si sono anche concentrati sul lato ‘spettacolare’ del gioco, andando a migliorare esponenzialmente l’impatto grafico di Fifa e cercando di rendere i menu maggiormente eleganti e funzionali.

 
^