Xbox Series X: le esclusive next-gen gireranno anche su Xbox One grazie al cloud

Xbox Series X: le esclusive next-gen gireranno anche su Xbox One grazie al cloud

Microsoft ci parla della sua nuova line-up next-gen: giochi come Starfield e S.T.A.L.K.E.R. 2 arriveranno in esclusiva su PC e sulle performanti Xbox Series X e Series S. Che ne sarà dunque di Xbox One? Non andrà ancora in pensione: sarà Xbox Cloud Gaming a salvare la console old-gen.

di pubblicata il , alle 13:51 nel canale Videogames
XboxBethesda
 
42 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nickname8817 Giugno 2021, 10:57 #11
Originariamente inviato da: biometallo
Veramente si trovano ancora in commercio tv 1080p e perfino 720p

Si prodotti low end, lasciamo perdere per cortesia.
nickname8817 Giugno 2021, 11:03 #12
Originariamente inviato da: Axios2006
Google presenta Stadia nel novembre 2019, che gira dovunque gira Chrome, 1080p, 4K, compatibile con controller, mouse e tastiere... "Il cloud gaming fa schifo, non ha futuro".

Nvidia lancia sempre nel 2019 GeForce Now a 1080p ... stessa minestra... "Il cloud gaming fa schifo, non ha futuro".

Microsoft lancia nel 2021 il cloud gaming a 720p... "Brava! Bene! Bis! Il cloud gaming e' il futuro!"

Il cloud gaming sarà necessariamente il futuro, magari non un futuro prossimo ma è innegabile che l'accessibilità permessa non ha eguali. Specie quello di MS che integra il cloud nel GamePass, quindi non solo fornirà i titoli da giocare ma anche l'HW in un unico servizio.
GeForce Now e Stadia non forniscono un servizio così completo.

Consente di giocare senza avere un HW specifico e consentire l'uso anche nei dispositivi mobile non appena il 5G sarà maturo o ci sarà il 6G, ed in più consentirà di poter giocare a titoli tramite abbonamento senza doverli per forza comperare.
Tutto in un unico abbonamento.

Inoltre migliorerà col tempo la compressione video e le opzioni di bitrate disponibili.
biometallo17 Giugno 2021, 11:17 #13
Originariamente inviato da: nickname88
Si prodotti low end, lasciamo perdere per cortesia.


Resta che la tua affermazione precedente "I televisori oramai sono tutti 4K" è semplicemente falsa, non esiste solo il mercato "high end" e non tutti hanno le tue pretese.
386DX4017 Giugno 2021, 12:05 #14
Originariamente inviato da: Unrealizer
ci sono alcune tecniche per compensare la latenza, in pratica il gioco può stimare l'input che l'utente potrebbe aver dato e che è ancora in transito e "portarsi avanti", oppure il client può "taggare" gli input che invia al server con l'ID del frame che veniva mostrato al momento in cui l'utente ha premuto fisicamente i tasti, e il gioco può apportare manovre correttive (es: il gioco stima che l'utente ha premuto il tasto troppo tardi per colpire un nemico, nel frattempo però arriva un pacchetto di input taggato con un frame che indica che invece il nemico era nel bersagio => il gioco corregge il proprio stato facendo colpire il nemico)

alla fine non è molto diverso da ciò che si fa nel multiplayer

ovvio che questo vuol dire che finché non esisteranno giochi pensati per essere giocati (anche) in cloud dovremo tenerci la latenza

se ti può interessare, Microsoft ha pubblicato dei video sull'argomento orientati agli sviluppatori all'interno del proprio evento Game Stack Live, che vanno più nel dettaglio: ...


in realtà è già così: i giochi digitali smetteranno di funzionare quando non esisteranno più i server per la verifica delle licenze, e anche i giochi fisici sono a rischio...


Pero' forse per mio limite vedo una complicanza quasi non necessaria in tutto questo. Si tende a percepire TUTTE le novità necessarie e avanzate nel progresso "a prescindere" senza discutere un attimo su come cambia radicalmente poi l'aspetto tra "consumatore" e "venditore" e la vecchia logica per cui quando un consumatore comprava un prodotto (es. una tv) non c'erano contratti o logiche varie tranne la garanzia ergo si era semplicemente proprietari veri e propri del corrispettivo del pagamento.
Se si continua a pagare e non esiste piu' il corrispettivo "oggettivo" di quel pagamento, il consumatore diventa utente e l' utente che cosa ha comprato?
Teoricamente a molti sembra la stessa cosa.. un controller.. una tv.. un gioco graficamente avanzato etc.. concettualmente e' un altro pianeta che introduce una complessità che mi chiedo se davvero necessaria alla fin fine.
nickname8817 Giugno 2021, 12:36 #15
Originariamente inviato da: 386DX40
Sebbene non ho né console né computer abbastanza potenti da videogiocare a titoli moderni, se il cloud gaming e' "il futuro" (cosa che non mi stupirebbe affatto) imho come altri ambiti ci sento una sorta di ennesima trasformazione da qualcosa che prima era di proprietà del videogiocatore (console..gioco su disco etc..) a diventare un "servizio on demand" in cui non si sente esser proprietari di nulla ma "utenti" dietro contratti etc.. possibile che ogni cosa (persino il tempo libero e gli hobby) debbano prendere questa strada?
Io i giochi li uso per giocare, cosa che dovrebbero fare tutti senza SE, senza MA e senza alcun tipo di soggettività, per questo sono ideati i videogiochi, qualsiasi altro uso lascia il tempo che trova.

La storia del possedere il titolo in formato fisico sono solamente inutili seghe mentali.
Se ragioni così hai semplicemente perso la giusta logica.
Basta adattarsi e si vive anche più felici.
biometallo17 Giugno 2021, 12:39 #16
@386DX40

Ma complicazione da quale punto di vista? Perché a me pare che invece almeno dal punto di vista dell'utente sia invece una evidente semplificazione, non c'è più bisogno di comprare e di aggiornare l'hardware, ma si viene sostanzialmente liberati anche da ogni problemi di compatibilità software.


Sulla questione consumatore\utente ti propongo una riflessione alternativa:
E' davvero necessario possedere ogni cosa?
Non puoi goderti un concerto o un evento sportivo anche se una volta finito non possiedi più nulla se non i ricordi ?

Qualche tempo fa si è ricordato "i bei tempi delle sale giochi" ebbene nemmeno quando inserivi le monetine in quegli affari mangia soldi possedevi nulla eppure ci si divertiva lo stesso no?

Alla fine mi pare siano due approcci differenti al gaiming con ognuno i suoi pro e contro, e credo che comunque per diversi anni ancora convivranno senza che necessariamente uno prevalga sull'altro.
nickname8817 Giugno 2021, 12:39 #17
Originariamente inviato da: biometallo
Resta che la tua affermazione precedente "I televisori oramai sono tutti 4K" è semplicemente falsa, non esiste solo il mercato "high end" e non tutti hanno le tue pretese.
Intendevo il mercato attuale dei TV, non degli antichi dispositivi già in possesso da anziani e bassa borghesia.

non esiste solo il mercato "high end"
HIGH END ? Il 4K sarebbe solo High End ora ?
Ma se alcuni modelli te li tirano dietro, con 600 euro ti puoi portare a casa diversi modelli LCD anche da 65".
Non spariamo eresie per cortesia, l'high end è semmai data principalmente dal tipo di pannello e/o tecnologia oramai più che dal 4K.

Se entri in un qualsiasi negozio di elettronica che non sia in qualche località rurale sperduta quasi tutti i prodotti dai 43" in su sono 4K.
Il 1080p te lo rifilano solo sui TV dalla diagonale inferiore, modelli economici appunto.
386DX4017 Giugno 2021, 12:53 #18
Originariamente inviato da: nickname88
Io i giochi li uso per giocare, cosa che dovrebbero fare tutti senza SE, senza MA e senza alcun tipo di soggettività, per questo sono ideati i videogiochi, qualsiasi altro uso lascia il tempo che trova.

La storia del possedere il titolo in formato fisico sono solamente inutili seghe mentali.
Se ragioni così hai semplicemente perso la giusta logica.
Basta adattarsi e si vive anche più felici.


Comprendo il punto di vista, umilmente non credo pero' che la logica del "senza SE e senza MA" sia l'approccio migliore del consumatore. Ovviamente non sono servizi essenziali ma un superfluo che puo' essere una passione ma che in un modo o nell' altro e' pur una spesa per cui il consumatore potrebbe giustamente vedere positivo o meno il come cambia il legame consumatore-venditore a prescindere dal settore siano elettrodomestici, nel computer, nel software etc.. Magari a quacuno basterà adattarsi o altri magari abbandonano l'hobby perche' certi requisiti tra connessioni internet, tv, hardware, software etc.. diventano o troppo dispendiosi o complessi o faticosi da aggiornare.
386DX4017 Giugno 2021, 13:07 #19
@biometallo

Mi chiedo se alla fine "tutto" necessiti di essere semplificato quando gia' prima pareva piuttosto semplice se non piu' semplice. Non mi interessa molto videogiocare a titoli moderni (il retrogaming offre gia' molto) ma ipoteticamente se domani tutto passasse al cloud gaming suppongo molti come me con connessioni lente e limitate in banda sarebbe impossibile anche volendo videogiocare. Ergo dovrei fare un nuovo contratto per una linea dati fissa quando fino a poco tempo fa bastava avere la console e il singolo gioco su supporto? Non credo che tutti abbiano bisogno di accedere ad un parco titoli di centinaia e centinaia di videogiochi; in tutte le game console che ho avuto alla fine i titoli che si giocavano si contavano sulle dita delle mani e li si giocava e rigiocava nel tempo.
Sull'esempio dei giochi da bar piu' che le sale giochi che non ho mai apprezzato, e' vero il concetto e' simile a quello suddetto (sebbene in un contesto diverso) ma non a caso poi sono andate per lo piu' sparendo proprio perche' la logica "proprietaria" della console casalinga (che gia' esisteva comunque) e' risultata piu' comoda, conveniente e hardware permettendo avanzata in maniera esponenziale.
biometallo17 Giugno 2021, 13:17 #20
Originariamente inviato da: nickname88
Il 1080p te lo rifilano solo sui TV dalla diagonale inferiore, modelli economici appunto.


Ma quindi ci sono ancora in commercio tv da 720p e 1080p ma ormai non erano tutti 4k?

Poi io ho fatto fatica a far stare in casa un tv da 43'' un mostosauro da 60'' non saprei nemmeno dove metterlo... non non credo che in quel posto ci stia.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^