Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Ghost of Tsushima diventa un film: sarà diretto dal regista di John Wick

Ghost of Tsushima diventa un film: sarà diretto dal regista di John Wick

Sony Pictures e PlayStation Productions annunciano il film di Ghost of Tsushima, attualmente in fase di pre-produzione. Non c'è ancora una data di uscita stimata, ma sappiamo che il lungometraggio sarà diretto da Chad Stahelski, regista di John Wick

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Videogames
SonyPlaystation
 

Non è passato neanche un anno dal debutto di Ghost of Tsushima, ultimo action/adventure forgiato negli studi di Sucker Punch - autori delle serie Sly Raccoon e inFAMOUS. Eppure, dopo aver conquistato migliaia di giocatori su PS4, l'acclamata opera dello studio americano finirà molto presto sul grande schermo, come assicura la stessa Sony: il film ispirato a Ghost of Tsushima è già in lavorazione grazie a Sony Pictures e PlayStation Productions.

Sony annuncia il film dedicato a Ghost of Tsushima

Forte della longeva collaborazione con Sony - inaugurata nel 2003 con il primo capitolo di Sly Raccoon - con Ghost of Tsushima il team di Sucker Punch ha realizzato la sua opera più maestosa, un gioco che ci ha conquistati con un protagonista carismatico e un setting semplicemente mozzafiato. L'action ha stregato anche gli abitanti della vera Tsushima, al punto da nominare Nate Fox, direttore creativo del gioco, ambasciatore dell'isola giapponese.

ghost of tsushima sucker punch ps4

Questo e altri riconoscimenti hanno spinto Sony a preparare il debutto di Ghost of Tsushima nelle sale cinematografiche, seguendo la stessa procedura adottata per il film di Uncharted. Questa volta, però, l'annuncio è stato pubblicato sul blog ufficiale di PlayStation: "È in lavorazione il film di Ghost of Tsushima! L’idea di trasformare il nostro gioco in una nuova forma espressiva è entusiasmante, e siamo elettrizzati dalle possibilità che si aprono".

Con queste parole, lo stesso Nate Fox annuncia la collaborazione con Sony Pictures e con Chad Stahelski, stuntman, attore e regista statunitense noto per aver diretto i film della saga di John Wick. La regia di Ghost of Tsushima sarà affidata proprio a Stahelski: "La sua visione profetica, sostenuta da anni di esperienza, ha dato vita ad alcune delle scene di azione più belle mai realizzate. Se c'è qualcuno che può far prendere vita alla tensione al cardiopalmo dei combattimenti con katana di Jin, quello è proprio Chad Stahelski", afferma un entusiasta Fox.

Anche Deadline ha riportato la notizia per il pubblico dei cinefili, integrando il commento di Asad Qizilbash, capo di PlayStation Productions: "Amiamo lavorare con partner creativi come Chad (Stehelski), che hanno passione per i nostri giochi. Questo ci assicura di poter creare degli adattamenti che entusiasmeranno i nostri fan e il nuovo pubblico".

È stato recentemente confermato che Ghost of Tsushima è la nuova IP Sony di maggior successo, visto il clamore generato al suo debutto. Il colosso nipponico ha colto l'occasione per svelare i sorprendenti dati di vendita del titolo Sucker Punch: ad oggi sono state vendute più di 6,5 milioni di copie e oltre metà dei giocatori è riuscita a completare l'avventura di Jin Sakai. L'action/adventure ambientato nel Giappone feudale, ricordiamo, è un'esclusiva PS4.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
r134828 Marzo 2021, 12:32 #1
Meh.
Maxt7528 Marzo 2021, 13:43 #2
Speriamo sia meno forte di Mazinga Z allora......
demon7728 Marzo 2021, 15:27 #3
se è come JW3 la vedo male.
r134829 Marzo 2021, 08:10 #4
Diciamo che il panorama dei film derivati da videogame è così desolante, che non ci dovrebbe voler molto a fare qualcosa di decente.
Se entro fine primo tempo meno di metà del pubblico si è cavata gli occhi, è un successo.
Vi7o29 Marzo 2021, 23:05 #5
il problema è che non ha senso fare un film da un videogame:
1 - il film è di nicchia per il videogiocatore, che magari ha vissuto giocandoci un'esperienza indimenticabile
2 - il videogiocatore avrà delle sproporzionate aspettative che verranno di certo disilluse per quanto ottimo potrebbe essere il film
3 - di certo il regista e la produzione vedono al massimo la copertina del gioco e al massimo realizzano lo spin-off dello spin-off over the top e nosense, tradendo completamente il videogiocatore e le sue aspettative
4 - il non videogiocatore spesso finirà per commentare: "ma perchè? e perchè ci sono tutti sti tipi a vedere sta cagata?"
Sarebbero utili dei film con trama "integrativa" ma il punto 3 rende irrealizzabile questa opzione
demon7729 Marzo 2021, 23:56 #6
Originariamente inviato da: Vi7o
il problema è che non ha senso fare un film da un videogame:
1 - il film è di nicchia per il videogiocatore, che magari ha vissuto giocandoci un'esperienza indimenticabile
2 - il videogiocatore avrà delle sproporzionate aspettative che verranno di certo disilluse per quanto ottimo potrebbe essere il film
3 - di certo il regista e la produzione vedono al massimo la copertina del gioco e al massimo realizzano lo spin-off dello spin-off over the top e nosense, tradendo completamente il videogiocatore e le sue aspettative
4 - il non videogiocatore spesso finirà per commentare: "ma perchè? e perchè ci sono tutti sti tipi a vedere sta cagata?"
Sarebbero utili dei film con trama "integrativa" ma il punto 3 rende irrealizzabile questa opzione


Non sono d'accordo.
Al di là delle pure meccaniche di gioco ci sono titoli che si basano comunque su un vero e proprio mondo da usare per mille storie.
Ora, è ovvio che se parti da super mario è dura tirare fuori qualcosa ma pensa a qualche franchise di spessore tipo The Elder Scrolls o Half Life.. mettici budget e regista giusto e vedi cosa salta fuori.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^