Dr DisRespect bannato per sempre da Twitch, ma non si sa il motivo

Dr DisRespect bannato per sempre da Twitch, ma non si sa il motivo

Twitch ha bannato il noto streamer Dr DisRespect, a quanto pare in modo permanente. Non è chiaro il motivo, l'azienda parla di violazione delle Norme della community o dei Termini di servizio. Le speculazioni sono molteplici: accuse di molestie o c'è altro?

di pubblicata il , alle 10:31 nel canale Videogames
Twitch
 

Il famoso streamer Dr DisRespect, nome d'arte di Herschel "Guy" Beahm, è sparito da Twitch. L'account è totalmente evaporato dalla nota piattaforma di streaming di proprietà di Amazon, il che lascia pensare che sia stato "bannato".

Nei giorni scorsi Twitch ha dichiarato che avrebbe iniziato sospendere in modo permanente gli streamer accusati di molestie e cattiva condotta sessuale, ma molti tirano in ballo la questione della violazione di copyright delle scorse settimane, anche se sembra una motivazione un po' labile.

Al momento Twitch non ha confermato provvedimenti contro Dr DisRespect, il motivo o se si tratta di decisioni permanenti. Bisogna ricordare che la piattaforma ha siglato un accordo di due anni con lo streamer a marzo, per una quantità di denaro non meglio precisata (ma di quelle da "cambiarti la vita"). Beahm ha anche firmato un'intesa con una casa di produzione per creare serie TV animate attorno al suo personaggio.

In attesa di comprendere meglio quanto sta accadendo, la presunta presa di posizione di Twitch potrebbe rappresentare un segnale della responsabilità che la piattaforma vuole prendersi per il comportamento degli streamer sia durante le trasmissioni che al di fuori. Al momento il Dr DisRespect non risulta tra gli accusati di molestie o altri comportamenti scorretti, ma l'anno scorso era stato bannato per aver continuato uno streaming dal bagno dell'E3, riprendendo persone - anche minorenni - mentre urinavano. Nel 2018 fu criticato per aver fatto delle caricature razziste durante una diretta.

Interrogata da The Verge sulla vicenda, Twitch ha fatto intendere che Beahm ha violato le linee guida della community del sito o i termini di servizio, ma non l'ha detto espressamente. "Prendiamo le misure appropriate quando abbiamo prove che uno streamer ha agito in violazione delle nostre Norme della community o dei Termini di servizio. Questi si applicano a tutti gli streamer indipendentemente dallo stato o dalla rilevanza nella comunità", ha scritto un portavoce di Twitch in un'email.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

22 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
OrazioOC27 Giugno 2020, 11:12 #1
Ora, a me non mi fa nè caldo nè freddo Disrespect, ma almeno delle motivazioni che siano valide bisogna fornirle.
Twitch è una realtà importante nel gaming, ma se vuoi fare veramente la guerra a Youtube, certi "influencer" non li devi tagliare fuori per sciocchezzuole.
StIwY27 Giugno 2020, 11:30 #2
Sarebbe una notizia questa ?
canislupus27 Giugno 2020, 11:36 #3
A volte sembra che questi streamer (youtuber/influencer) vengano idolatrati al pari di un essere divino...
Ogni tanto riportarli con i piedi in terra è a mio avviso un atto dovuto.
Prima o poi anche questa moda passerà e vedremo quanti di questi fenomeni avranno saputo costruirsi anche un futuro grazie ai proventi (ingenti) accumulati in poco tempo e quanti andranno a lamentarsi di vivere in condizioni di povertà...
Perchè è facile sentirsi forti quando si è alto.... un po' meno facile quando si sta nel mezzo e si deve competere con gli altri e con la vita reale...
VeG27 Giugno 2020, 11:47 #4

Canisplus

Caro @canisplus, sei messo male. Il medioevo è terminato.
mail9000it27 Giugno 2020, 12:07 #5
Originariamente inviato da: OrazioOC
Ora, a me non mi fa nè caldo nè freddo Disrespect, ma almeno delle motivazioni che siano valide bisogna fornirle.
Twitch è una realtà importante nel gaming, ma se vuoi fare veramente la guerra a Youtube, certi "influencer" non li devi tagliare fuori per sciocchezzuole.


Originariamente inviato da: Articolo
Bisogna ricordare che la piattaforma ha siglato un accordo di due anni con lo streamer a marzo,...


Non credo sia una guerra e non credo siano obbligati a dirlo a te.
Se Disrespect ha violato delle norme contrattuali sará a lui che dovranno dare delle spiegazioni ed eventualmente se la vedrá lui nelle adeguate sedi legali.

Se ha fatto dei video inappropriati pubblicarli e pubblicizzarli é esattamente quello che per contratto gli avevano vietato di fare.

Comunque, queste sono solo ipotesi, il sospetto é forte ma non ci sono conferme ufficiali sulla violazione di norme contrattuali.
aldo87mi27 Giugno 2020, 12:53 #6
Purtroppo viviamo in una società perbenista dove si banna, si blocca, si elimina, si controlla. A livello di libertà di espressione siamo tornati indietro di decenni. Ma poi a che servono questi blocchi e ban su tutti i social se ormai anche i ragazzini di 14 anni ne sanno più di noi e sanno tutto su "come si fa"? E inoltre, aggiungo, ormai tra siti xxx, social vari, app per incontri e messaggistiche whatsapp-simili si tromba tutti e dappertutto, non capisco a questo punto perché bloccare e bannare per dei minimi accenni al sesso o altre malizie simili. Ma in che razza di società ipocrita e bigotta viviamo?
canislupus27 Giugno 2020, 13:54 #7
Originariamente inviato da: VeG
Caro @canisplus, sei messo male. Il medioevo è terminato.


Una risposta parziale come la tua è indice del fatto che tu non abbia molti argomenti da presentare per perorare le tue tesi.
Io ho detto semplicemente che ci stiamo inondando di moltissimi (non tutti chiaramente) "ragazzini" che fanno soldi molto molto rapidamente e non comprendendone il valore si atteggiano ad esseri superiori.
Non sto quindi contestando il modo in cui si guadagni del denaro (se in maniera lecita), ma le modalità con le quali si perde il contatto con la realtà.
Le persone ricche sono tali non solo per il loro portafoglio bello gonfio, ma anche nei comportamenti che fanno trasparire un modus operandi rispettoso e permettimi il termine nobile.
Io invece vedo sempre più spesso tanti arricchiti che con le banconote in tasca pensano di avere acquisito stile ed intelligenza.
Se stai in una piattaforma di streaming il cui cardine [B][U]FONDANTE[/U][/B] è dimostrare la tua bravura nei giochi, per quale ragione deve diventare un luogo dove esprimere il tuo talento sfruttando la tua immagine.
Per dirla in maniera più grezza... Se voglio vedere tette e culi, posso andare su Facebook e Instagram... non li vado di certo a cercare in un luogo creato per altri scopi.
canislupus27 Giugno 2020, 13:59 #8
Originariamente inviato da: aldo87mi
Purtroppo viviamo in una società perbenista dove si banna, si blocca, si elimina, si controlla. A livello di libertà di espressione siamo tornati indietro di decenni. Ma poi a che servono questi blocchi e ban su tutti i social se ormai anche i ragazzini di 14 anni ne sanno più di noi e sanno tutto su "come si fa"? E inoltre, aggiungo, ormai tra siti xxx, social vari, app per incontri e messaggistiche whatsapp-simili si tromba tutti e dappertutto, non capisco a questo punto perché bloccare e bannare per dei minimi accenni al sesso o altre malizie simili. Ma in che razza di società ipocrita e bigotta viviamo?


Allora ipotizziamo che io mi iscriva in un forum dove si parli di medicina, poi un medico donna per far parlare di sè e delle sue idee inserisca una foto in bikini e tanga.
Seppur da uomo potrei apprezzare le sue forme, da utente che in quel sito cerca INFORMAZIONE, mi darebbe decisamente fastidio.
Quindi nessun perbenismo, semplicemente ogni cosa ha un suo utilizzo e stravolgerlo a proprio uso e consumo andando contro le regole che si sono accettate, non dovrebbe neanche essere oggetto di discussione.
La libertà è un concetto bellissimo, ma da non confondere con anarchia.
In ogni aspetto della vita esistono dei limiti, a volte scelti e più spesso imposti, ma non per questo si possa parlare di mancanza di libertà.
giuliop27 Giugno 2020, 14:21 #9
Originariamente inviato da: mail9000it
Non credo sia una guerra e non credo siano obbligati a dirlo a te.
Se Disrespect ha violato delle norme contrattuali sará a lui che dovranno dare delle spiegazioni ed eventualmente se la vedrá lui nelle adeguate sedi legali.

Se ha fatto dei video inappropriati pubblicarli e pubblicizzarli é esattamente quello che per contratto gli avevano vietato di fare.

Comunque, queste sono solo ipotesi, il sospetto é forte ma non ci sono conferme ufficiali sulla violazione di norme contrattuali.


Dubito che lui possa avere qualsivoglia appiglio, Twitch (che fra l'altro è di Amazon), come tutti del resto, nelle norme contrattuali ha una clausola che riserva loro di rescindere il contratto senza dare spiegazioni: "[..] Twitch reserves the right, without notice and in our sole discretion, to terminate your license to use the Twitch Services (including to post User Content) and to block or prevent your future access to and use of the Twitch Services[...]".
pabloski27 Giugno 2020, 14:52 #10
Originariamente inviato da: giuliop
Twitch reserves the right, without notice and in our sole discretion, to terminate your license to use the Twitch Services (including to post User Content) and to block or prevent your future access to and use of the Twitch Services[...]".


Mi chiedo quanto valide siano queste UELA di fronte alla legge. In Italia se la passerebbero sporca, però verrebbe tirato in gioco il concetto di patto leonino.

Ma sta di fatto che chi fornisce un servizio pubblico, deve rispettare le leggi dello Stato, non dei suoi contrattini che le violano.

Bannare qualcuno senza che abbia violato una legge statale, è pura e semplice censura.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^