CS:GO e TF2, codice sorgente online: rassicurazioni da Valve

CS:GO e TF2, codice sorgente online: rassicurazioni da Valve

Il codice sorgente di Counter-Strike: Global Offensive e Team Fortress 2 è stato pubblicato su 4chan, con potenziali devastanti conseguenze sulla sicurezza dei due sparatutto competitivi

di pubblicata il , alle 18:41 nel canale Videogames
ValveCounter-Strike
 

Il furto di codice e la pubblicazione online ha creato il panico nelle community dei due noti giochi competitivi. Il codice sorgente di Counter-Strike: Global Offensive e Team Fortress 2, infatti, è stato esposto su 4chan e su alcuni siti di torrent. Presso le due community si sono rapidamente diffuse preoccupazioni circa gli exploit che gli hacker potrebbero sviluppare sfruttando il codice sorgente.

Non solo in termini di compromissione di CS:GO e TF2 e di sicurezza dei due titoli Valve, ma anche in relazione ai computer su cui i giochi sono installati. Sul reddit di Counter-Strike i commenti dei giocatori sono di questo tenore: "Non avviate in nessun caso i due giochi, sono già stati trovati exploit che permettono l'esecuzione di codice da remoto, il che significa che puoi ricevere un virus semplicemente collegandoti a un server in cui si trova un cheater".

Counter-Strike: Global Offensive

Valve è prontamente intervenuta e Doug Lombardi, VP of Marketing, ha rilasciato questa dichiarazione: "Non c'è alcun motivo per cui i giocatori siano allarmati o per evitare di usare le build dei due giochi. Come sempre, si consiglia di giocare sui server ufficiali per la massima sicurezza". Lombardi chiede alla community di segnalare qualsiasi indizio che possa permettere di risalire ai responsabili della pubblicazione del codice sorgente: lo si può fare tramite la security page di Valve.

Codice sorgente trapelato su 4chan

Si tratta di file contenenti il codice sorgente dei due giochi che Valve nel 2017 condivise con gli sviluppatori di mod, secondo quanto ha appreso ZDNet. Lombardi ha ammesso che il codice sorgente era già stato pubblicato online nel 2018, ma la notizia non ebbe la stessa risonanza che sta avendo adesso.

Valve ribadisce dunque che non sussiste un pericolo immediato: il codice sorgente era già trapelato online in passato e comunque i malintenzionati hanno bisogno di tempo per sfruttare gli exploit, e Valve ha comunque modo di correre ai ripari.

Alcuni streamer su Twitch appartenenti alla community dei due giochi sostengono di essere a conoscenza dell'identità di chi ha pubblicato il codice sorgente e di aver inoltrato tutte le informazioni in loro possesso a Valve. Certo che è curioso come Valve sviluppi sistemi di anti-cheat molto complessi per poi ritrovarsi con il codice sorgente esposto pubblicamente su internet. Per di più nel recente periodo deve affrontare la competizione del nuovo shooter online di Riot Games Valorant, molto popolare su Twitch.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^