Bethesda rimuove per sbaglio Denuvo da Doom Eternal

Bethesda rimuove per sbaglio Denuvo da Doom Eternal

Nelle cartelle di installazione di Doom Eternal veniva inserito l'eseguibile senza la protezione Denuvo. Bethesda ha quindi involontariamente fornito agli utenti il modo di aggirare le protezioni del gioco.

di pubblicata il , alle 18:41 nel canale Videogames
BethesdaDooM
 

All'annuncio di Doom Eternal, Bethesda confermò l'utilizzo di Denuvo per la protezione del gioco ed impedire che venisse quindi piratato. Ora cha il gioco è stato pubblicato molti utenti di Reddit ed ResetEra hanno scoperto che nella cartella del gioco come vi sia anche l'eseguibile senza Denuvo.

Nel percorso di installazione del gioco trovavamo una cartella chiamata "Original" ed all'interno vi era un eseguibile con lo stesso nome dell'eseguibile principale, ma la dimensione del file è molto diversa. Apparentemente la versione con Denuvo ha un peso di circa 370 MB mentre la DRM-free è di soli 67 MB. Gli utenti che hanno provato a sostituire i due file non hanno riscontrato nessun tipo di problema nell'avviare il gioco che continuava a funzionare senza nessuna apparente restrizione.

Doom Eternal

Attualmente Bethesda sembra abbia rimosso tramite una patch la cartella "Original" quindi non possiamo confermare in prima persona se effettivamente il file fosse DRM-free, ma su CrackWatch vari utenti affermano che il file fosse effettivamente l'eseguibile senza protezioni e funzionante. In ogni caso la versione DRM-free richiede l'accesso all'account Bethesda ma vari gruppi cracker affermano di aver trovato un modo molto semplice per aggirare anche questo ostacolo. Invitiamo comunque a non tentare la sostituzione dei due file in quanto è in corso una campagna di ban da parte di Bethesda sugli account che ne fanno uso.

Non perdete la recensione di DooM Eternal

Se questo suona come uno scivolone da parte di Bethesda dobbiamo ricordarci di quello che accadde a Rage 2, altro titolo lanciato con Denuvo, protezione che venne poi rimossa nel giro di pochi giorni dal lancio in quanto venne scavalcata in tempo record rendendo di fatto inutile l'utilizzo delle restrizioni.

Denuvo qualche anno fa veniva ritenuto praticamente indistruttibile mentre oggi i giochi che ne fanno uso vengono piratati in poche ore. Non si capisce quindi se l'azione di Bethesda andrà a ripercorrere i passi fatti con Rage 2, se è stato semplicemente un incidente oppure, come alcune fantasiose voci riportano, un gruppo di sviluppatori interni di Bethesda abbia voluto nascondere l'eseguibile DRM-free all'interno delle cartelle di gioco come atto di guerriglia contro i sistemi DRM.

Difficilmente scopriremo mai quale sia la verità dietro questa insolita mossa, l'unica cosa certa è che una versione dell'eseguibile del gioco gira per la rete a disposizione delle versioni pirata e questa volta Bethesda ha fatto tutto da sola.

 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Alekos Panagulis24 Marzo 2020, 18:47 #1
Arrivate alle notizie sempre con una settimana di ritardo. BRAVI!
Axios200624 Marzo 2020, 18:53 #2
DRM come Denuvo e Starforce sono una piaga solo per chi compra il gioco originale.

Costano soldi a chi produce il gioco e impestano il pc di chi lo compra.

Per quel che mi riguarda, i giochi con Denuvo, scaffale fino a quando il DRM non viene rimosso dagli sviluppatori.
StIwY24 Marzo 2020, 19:06 #3
Notizia vecchia di una settimana...
matrix8324 Marzo 2020, 19:12 #4
Se vabbe Buongiorno...
bagnino8924 Marzo 2020, 20:09 #5
Sempre sul pezzo HWU...

Comunque ci dispiace veramente molto
aldo87mi24 Marzo 2020, 20:47 #6
Io penso che Denuvo sia un male necessario da sopportare se vogliamo arginare il fenomeno della pirateria, fenomeno che purtroppo non si sconfiggerà mai, ma che almeno possiamo cercare di contenere, limitare o ritardare. E' importante continuare a comprare i giochi originali, sostenere gli sviluppatori, perché è un lavoro che richiede ingegno e creatività, ma anche molte risorse economiche e molti investimenti. Se vogliamo godere anche in futuro di bei capolavori, miglioramenti nel gameplay e nella grafica, trame avvincenti, bisogna sostenere gli sviluppatori e comprare giochi originali. Denuvo è un male necessario.

Molti dicono che Denuvo ormai viene sprotetto dai crackers con una certa facilità e questo è vero nella maggior parte dei casi. Eppure ci sono giochi che ad oggi sono risultati impossibili da piratare e parliamo di successi videoludici notevoli: Red Dead Redemption 2, Call of Duty Modern Warfare 2019, Diablo 3, Fifa 20, eccetera...Insomma quando la protezione è fatta bene - o con Denuvo o senza Denuvo - il gioco regge a lungo e i pirati non hanno modo di violarlo. A mio avviso è importante puntare molto sui sistemi di protezione cloud e proprietari che richiedono la connessione costantemente online. Si prenda ad esempio il sistema di Rockstar tramite Launcher proprietario e connessione online perenne, quella è una roba veramente blindata, lì il lavoro per i crackers è notevole e sono sconfitti in partenza. Il tutto a beneficio di noi gamers. Ripeto, è importante continuare a sostenere gli sviluppatori se vogliamo continuare ad avere in futuro bei giochi, sempre migliori e sempre più avvincenti. La pirateria è una piaga che va arginata in tutti i modi.
bagnino8924 Marzo 2020, 21:13 #7
Mah... E' un discorso che secondo me non regge molto. Tranquillo che chi scarica i giochi "piratati" lo fa a prescindere, non ha fretta e gioca a quello che trova. Piuttosto, che abbassassero i prezzi, togliessero l'obbligo di fare millemila account inutili, rilasciassero i giochi con meno bug e non "a pezzi".

Là fuori è pieno di giochi DRM-free tipo The Witcher 3, che comunque hanno venduto a bizzeffe... E chi lo ha scaricato in modo non legale non lo avrebbe comprato nemmeno ad 1 Euro, quindi è comunque un non guadagno per gli sviluppatori.

E comunque, tanti giochi che sembravano inviolabili, prima o poi sono caduti tutti. E' solo questione di tempo.
emiliano8424 Marzo 2020, 21:42 #8
Originariamente inviato da: Alekos Panagulis
Arrivate alle notizie sempre con una settimana di ritardo. BRAVI!


Originariamente inviato da: StIwY
Notizia vecchia di una settimana...


Originariamente inviato da: matrix83
Se vabbe Buongiorno...


Originariamente inviato da: bagnino89
Sempre sul pezzo HWU...

Comunque ci dispiace veramente molto


non mi resta che quotarvi tutti, non capisco se scrivere su HWU e' un lavoro o e' un passatempo? perche' qualsiasi blogghettino e' anni luce avanti
icoborg24 Marzo 2020, 23:10 #9
Originariamente inviato da: aldo87mi
Io penso che Denuvo sia un male necessario da sopportare se vogliamo arginare il fenomeno della pirateria, fenomeno che purtroppo non si sconfiggerà mai, ma che almeno possiamo cercare di contenere, limitare o ritardare. E' importante continuare a comprare i giochi originali, sostenere gli sviluppatori, perché è un lavoro che richiede ingegno e creatività, ma anche molte risorse economiche e molti investimenti. Se vogliamo godere anche in futuro di bei capolavori, miglioramenti nel gameplay e nella grafica, trame avvincenti, bisogna sostenere gli sviluppatori e comprare giochi originali. Denuvo è un male necessario.

Molti dicono che Denuvo ormai viene sprotetto dai crackers con una certa facilità e questo è vero nella maggior parte dei casi. Eppure ci sono giochi che ad oggi sono risultati impossibili da piratare e parliamo di successi videoludici notevoli: Red Dead Redemption 2, Call of Duty Modern Warfare 2019, Diablo 3, Fifa 20, eccetera...Insomma quando la protezione è fatta bene - o con Denuvo o senza Denuvo - il gioco regge a lungo e i pirati non hanno modo di violarlo. A mio avviso è importante puntare molto sui sistemi di protezione cloud e proprietari che richiedono la connessione costantemente online. Si prenda ad esempio il sistema di Rockstar tramite Launcher proprietario e connessione online perenne, quella è una roba veramente blindata, lì il lavoro per i crackers è notevole e sono sconfitti in partenza. Il tutto a beneficio di noi gamers. Ripeto, è importante continuare a sostenere gli sviluppatori se vogliamo continuare ad avere in futuro bei giochi, sempre migliori e sempre più avvincenti. La pirateria è una piaga che va arginata in tutti i modi.


ma guarda potevo capire prima non so 20-25 anni fa internet c'era appena e i giochi erano completi, c'erano i demo, skin e cazzatelle varie erano gratuite o custom...ora onestamente con giochi che hanno 20 dlc a 10 euro l'uno, microtransaction a iosa, prezzi scemi, bug assurdi, patch piu grosse dei giochi stessi a volte...si meritano mooolto di piu, la pirateria è poco.
Alekos Panagulis25 Marzo 2020, 00:06 #10
Originariamente inviato da: emiliano84
non mi resta che quotarvi tutti, non capisco se scrivere su HWU e' un lavoro o e' un passatempo? perche' qualsiasi blogghettino e' anni luce avanti


I contenuti del sito sono ridicoli. Solo il forum è all'altezza, ma non certo per gli autori, ma solo per gli utenti. Eppure ci costringono a stare su una piattaforma vecchia di 20 anni. Manco il Vbulletin ci aggiornano. Vergogna.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^