Battlestar Galactica Deadlock è il Total War dello spazio

Battlestar Galactica Deadlock è il Total War dello spazio

Battlestar Galactica Deadlock è un gioco rivolto agli appassionati di strategia, recentemente arricchito da una serie di nuove espansioni. Ecco la nostra disamina completa dopo decine di ore di gioco

di pubblicato il nel canale Videogames
Slitherine
 
  • Articoli Correlati
  • Gladius: Warhammer ha il suo Civilization Gladius: Warhammer ha il suo Civilization Le nostre impressioni dopo aver provato esaustivamente Warhammer 40.000: Gladius - Relics of War, ovvero quello che viene definito come il primo gioco di genere 4X a turni ambientato nell'immaginario di Warhammer 40.000. In altri termini, anche l'universo di Games Workshop ha il suo Civilization
84 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Shurpaul03 Gennaio 2019, 15:37 #11
Ci giocavo da un amico. E adoravo la mia schifosissima cga...
creep angel03 Gennaio 2019, 16:38 #12
un gioco, di qualsiasi genere, va goduto nella propria lingua, punto non ci sono altre balle da dire, ne ho giocati a vagonate di titolo non localizzati, ma li ho apprezzati per metà, principalmente giochi con molti dialoghi, ovviamente uno sparatutto in inglese, poco fa differenza, ma un'avventura grafica per esempio, la gradirei localizzata completamente, poi stà a me la scelta se accontentarmi della lingua originale o godermela in italiano, compatibilmente con il titolo in questione, in quanto non tutte le compagnie sono in grado di supportare i costi di localizzazione in più lingue.
sintopatataelettronica03 Gennaio 2019, 17:02 #13
Originariamente inviato da: creep angel
un gioco, di qualsiasi genere, va goduto nella propria lingua, .


è il contrario, invece.

un gioco (o prodotto) di qualsiasi genere per essere VERAMENTE apprezzato andrebbe fruito SEMPRE nella lingua in cui è stato concepito (soprattutto se i testi sono di alto livello)...

tante volte ciò non è ovviamente possibile.. (già conoscere bene una lingua straniera è tanto, figurarsi più di una) .. per cui alla fine ci si trova a dover accettare qualche (immenso) compromesso..

Ma resta il fatto che ogni traduzione, anche la più ben fatta, fa perdere qualcosa di essenziale del testo originario.. non solo le sfumature.

E spesso le traduzioni in italiano, dei giochi soprattutto (ma non solo, ahimé , sono abbastanza oscene.. per cui.. a parte la "comodità" di non dover fare sforzi per la comprensione del testo, altri benefici una traduzione non porta.. anzi, toglie solo bellezza e valore (fino a distruggerla, se la traduzione è fatta molto male - e capita spesso - ) all'opera originaria.

Per cui almeno l'inglese sarebbe meglio impararlo bene .. e poi non si torna più indietro, altro che...
Max_R03 Gennaio 2019, 18:41 #14
Originariamente inviato da: Korn
buongiornissimo, siamo nel 2019 impariamole ste due righe di inglese...


Il punto è che se recesisci una cosa, forse è il caso di dare tutte le info.
sintopatataelettronica03 Gennaio 2019, 19:04 #15
Originariamente inviato da: Max_R
Il punto è che se recesisci una cosa, forse è il caso di dare tutte le info.


Su questo non ci piove.. (anche perché essendo un sito italiano .. non era semplicemente un dettaglio specificarlo o meno).

Ma ormai la qualità media delle recensioni e degli articoli su questa un tempo bella testata è... - lo sappiamo -

Quasi sempre è un copia/incolla di articoli in lingua inglese (tanto per restare in tema ) con (orrenda) traduzione (semi-)automatizzata ..

Peccato
Bestio03 Gennaio 2019, 20:32 #16
Originariamente inviato da: Korn
buongiornissimo, siamo nel 2019 impariamole ste due righe di inglese...


Ecco il solito fenomeno.
Come ho già scritto 1000 volte io l'inglese (come altre 3 lingue) lo so abbastanza per capirlo e scriverlo quando è necessario, ma non abbastanza per recepirlo istantaneamente e naturalmente senza doverci stare a ragionare su.

E a quasi 50 anni quando arrivo a casa dal lavoro voglio giocare e rilassarmi, non starmi a scervellare per tradurre mentalmente il gioco.
Cosa che a 20 e 30 anni (con un livello di conoscenza della lingua molto inferiore a oggi, e quel che so l'ho imparato sopratutto grazie a quello) facevo tranquillamente, ma a 50 proprio non ne ho voglia.

E credimi molte volte mi sono sforzato a giocare in inglese dato che i giochi che più mi piacciono raramente vengono tradotti, quando non c'è troppa roba da leggere e capire li gioco anche tranquillamente, ma quando lore e narrazione sono il punto cruciale proprio non ci riesco affatto a godermeli, ed anzi mi stancano presto.

Ne ho il tempo è la possibilità di andare a vivere in UK e USA per svariato tempo, che ritengo sia l'unico modo per perfezionare il mio livello di inglese.

Poi c'è anche tanta gente che vive e lavora in Italia, non ha bisogno dell'inglese per il suo lavoro ne ha interesse di andare all'estero, e dover imparare una lingua straniera solo per i videogiochi mi pare eccessivo.

Poi anche io un film o una serie che apprezzo particolarmente me la riguardo volentieri una seconda volta in lingua originale, ma la prima volta che la guardo, per riuscire ad apprezzarla veramente deve essere nella mia lingua madre.

Originariamente inviato da: Max_R
Il punto è che se recesisci una cosa, forse è il caso di dare tutte le info.


Esatto, a sto punto cosa lo recensiscono a fare in Italiano?
Tanto vale che lo recensiscano in Inglese!
Ma di recensioni in inglese è già piano il WEB, a che mi serve HWUP?

Dare qualche informazione su che livello di inglese è necessario per godersi il gioco (come fanno abitualmente altre testate) sarebbe stata la cosa più utile di tutta la recensione
Korn04 Gennaio 2019, 08:18 #17
Originariamente inviato da: Bestio
Ecco il solito fenomeno.
Come ho già scritto 1000 volte io l'inglese (come altre 3 lingue) lo so abbastanza per capirlo e scriverlo quando è necessario, ma non abbastanza per recepirlo istantaneamente e naturalmente senza doverci stare a ragionare su.

E a quasi 50 anni quando arrivo a casa dal lavoro voglio giocare e rilassarmi, non starmi a scervellare per tradurre mentalmente il gioco.
Cosa che a 20 e 30 anni (con un livello di conoscenza della lingua molto inferiore a oggi, e quel che so l'ho imparato sopratutto grazie a quello) facevo tranquillamente, ma a 50 proprio non ne ho voglia.

E credimi molte volte mi sono sforzato a giocare in inglese dato che i giochi che più mi piacciono raramente vengono tradotti, quando non c'è troppa roba da leggere e capire li gioco anche tranquillamente, ma quando lore e narrazione sono il punto cruciale proprio non ci riesco affatto a godermeli, ed anzi mi stancano presto.

Ne ho il tempo è la possibilità di andare a vivere in UK e USA per svariato tempo, che ritengo sia l'unico modo per perfezionare il mio livello di inglese.

Poi c'è anche tanta gente che vive e lavora in Italia, non ha bisogno dell'inglese per il suo lavoro ne ha interesse di andare all'estero, e dover imparare una lingua straniera solo per i videogiochi mi pare eccessivo.

Poi anche io un film o una serie che apprezzo particolarmente me la riguardo volentieri una seconda volta in lingua originale, ma la prima volta che la guardo, per riuscire ad apprezzarla veramente deve essere nella mia lingua madre.



Esatto, a sto punto cosa lo recensiscono a fare in Italiano?
Tanto vale che lo recensiscano in Inglese!
Ma di recensioni in inglese è già piano il WEB, a che mi serve HWUP?

Dare qualche informazione su che livello di inglese è necessario per godersi il gioco (come fanno abitualmente altre testate) sarebbe stata la cosa più utile di tutta la recensione
non mi convinci e ribadisco che nel 2019 è grave avere tali difficoltà comunque basta informarsi prima di acquistare il gioco
Max_R04 Gennaio 2019, 08:46 #18
Originariamente inviato da: Korn
non mi convinci e ribadisco che nel 2019 è grave avere tali difficoltà comunque basta informarsi prima di acquistare il gioco


Come? Attraverso le recensioni? Perché a questo servirebbero. Altrimenti non si tratta di recensioni ma di puttanate pari agli altri articoletti marci. E' un bel mirror climbing andare a difendere queste cose dando poi più o meno indirettamente degli ignoranti agli altri. Grave di che poi? Mica tutti hanno le medesime esigenze e priorità. Altri potrebbero poi dire che è più grave che venga così spesso bellamente ignorato l'idioma dantesco
Korn04 Gennaio 2019, 09:43 #19
Originariamente inviato da: Max_R
Come? Attraverso le recensioni? Perché a questo servirebbero. Altrimenti non si tratta di recensioni ma di puttanate pari agli altri articoletti marci. E' un bel mirror climbing andare a difendere queste cose dando poi più o meno indirettamente degli ignoranti agli altri. Grave di che poi? Mica tutti hanno le medesime esigenze e priorità. Altri potrebbero poi dire che è più grave che venga così spesso bellamente ignorato l'idioma dantesco


come dove? lo compri da qualche il parte? si... di solito scrivono le lingue supportate, l'idioma dantesco non porta soldi sufficienti per una traduzione di titoli di nicchia ed i motivi li ho già detti, poi si mi fa proprio specie sto continuo lamentarsi tipicamente italiano che serve solo a coprire la propria ignoranza, bah
Max_R04 Gennaio 2019, 09:53 #20
Originariamente inviato da: Korn
come dove? lo compri da qualche il parte? si... di solito scrivono le lingue supportate, l'idioma dantesco non porta soldi sufficienti per una traduzione di titoli di nicchia ed i motivi li ho già detti, poi si mi fa proprio specie sto continuo lamentarsi tipicamente italiano che serve solo a coprire la propria ignoranza, bah


Certo ma difatti non ci si sta lamentando del fatto che qualcuno ha acquistato e non si è trovato l'Italiano tra le lingue supportate. Si sta evidenziando le lacune della recensione e questo è un [U]dato di fatto[/U].
E ti è stato detto e ribadito: a volte pur conoscendo (più o meno) l'Inglese, si apprezzerebbe una considerazione maggiore dell'Italiano. Senza considerare che per capire bene certe sfumature, o hai avuto la fortuna (come me) di vivere per un certo periodo di tempo in una città straniera, o è molto difficile per quanto si studi e ci si sforzi. Non tutti hanno avuto esperienze lavorative o di studio estere, perchè magari hanno voluto o dovuto portare avanti la loro vita qui.
Tieni poi conto che la cultura è talmente vasta che tutti noi siamo ignoranti: tu che vai forte con l'Inglese, avrai lacune altrove. Lacune che magari un altro non ha, pur peccando con le lingue straniere. Prendi queste critiche in maniera meno personale quindi, senza dare agli altri degli ignoranti ed accettando il fatto che questi articoletti sono davvero di scarsa qualità.
Su Steam io scrivo qualche recensione ma perlomeno io sottolineo il fatto che si tratta più di pareri che altro. Scrivere recensioni è un'altra cosa

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^