I migliori videogiochi del 2009: la parola ai lettori

I migliori videogiochi del 2009: la parola ai lettori

Un sondaggio sul nostro forum ha decretato i migliori titoli del 2009. Ne è venuta fuori così una classifica comprendente giochi per tutte le piattaforme di nuova generazione e per PC. Si procede dalla decima posizione fino alla prima.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

7a posizione

Colin McRae DiRT 2

Produttore: Codemasters
Sviluppatore: interno
Piattaforme: PC, PlayStation 3, XBox 360, Wii
Rilascio: settembre
Percentuale di voti conseguita: 3,41%

ARTICOLO

Saliamo finalmente nella classifica e troviamo in settima posizione, decisamente staccato rispetto ai giochi che stanno in margine, Colin McRae DiRT 2. Il nuovo gioco di guida arcade di Codemasters è costruito sulla piattaforma tecnologica impiegata per Race Driver Grid, il che lo allontana dall'impostazione classica di gioco dedicato ai rally, con un maggior numero di gare su circuito chiuso e con altri contendenti. Grid, nella precedente classifica, si era piazzato in nona posizione.

Sicuramente i lettori di Hardware Upgrade si sono interessati a DiRT 2 perché è uno dei primi giochi con supporto alle DirectX 11. DiRT 2 supporta la tecnica di hardware tessellation e lo Shader Model 5.0, ovvero due delle principali caratteristiche delle DirectX 11. La hardware tessellation determinerà un miglioramento della resa dell'acqua e delle altre superfici, così come le animazioni della folla. Lo Shader Model 5.0 arricchirà, invece, i parametri di qualità dell'immagine come la profondità di campo, le ombre e le barriere ambientali.

Ricordiamo che la tecnologia che sta alla base del gioco di guida di Codemasters è Ego Engine, già vista in Race Driver Grid e Operation Flashpoint Dragon Rising. DiRT 2 include una modalità World Tour che consentirà di gareggiare in varie location sparse per il mondo: Nord America, Giappone, Malaysia, Baja, Croazia. Ci sono anche nuovi eventi di gara, per esempio si correrà all'interno di stadi.

Ci sono cinque tipi di gara principali. Rally è quella classica, in cui si corre contro il tempo e si vince se si realizza il tempo migliore rispetto agli altri contendenti. In questo tipo di gara, il co-pilota fornisce indicazioni sul tracciato, che al massimo può avere una lunghezza di sei chilometri. I Rallycross sono molto diversi dai rally: si corre con le stesse vetture ma in circuiti su cui si devono fare più giri che si trovano in strutture chiuse come stadi.

Le gare della famiglia Trailbrazer vengono disputate su tracciati molto lunghi da punto a punto, come nei rally. Le piste sono molto veloci con continui sali e scendi, dove è molto facile perdere il controllo della vettura. Le gare Raid sono simili alle Trailblazer, ma si parte tutti insieme e lungo la strada è possibile prendere delle scorciatoie per portarsi in testa al gruppo, ma la strada più corta non sempre si rivela essere la più veloce. Le gare Land Rush sono piene di curve a gomito, rampe con salti in lungo e avvallamenti micidiali. Anche qui si parte tutti insieme.

Lo stile di guida è fortemente arcade, come in Grid. Non ci sono particolari problemi legati al nervosismo della vettura e quasi sempre si tiene il piede pigiato sull'acceleratore. Come da tradizione, il motore fisico è di ottima fattura, visto che le macchine sono ampiamente deformabili in quasi tutti i punti. Come suggerisce lo stesso titolo, la sabbia e lo sporco sono ben presenti in quasi tutte le gare e le stesse vetture sono soggette allo sporco.

 
^