Videogiochi: cosa riserva il 2008

Videogiochi: cosa riserva il 2008

I titoli più importanti, in fatto di gameplay e di tecnologia, dell'anno che è appena entrato. Le caratteristiche, i dettagli tecnici e le aspettative sui 18 videogiochi più promettenti tra quelli che saranno rilasciati nel 2008. Si parla, tra gli altri, di Grand Theft Auto IV, Spore, Metal Gear Solid 4, Rage, Tomb Raider: Underworld.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Grand Theft Auto
 

Killzone 2 (PS3)

È noto che con Killzone 2 si punta soprattutto sulla grafica: si va da illuminazioni in tempo reale ad effetti in post-processing come anti alias e motion blur, oltre alla dettagliata ricostruzione poligonale degli ambienti di gioco. Non mancano enormi boss, costituiti da un ampio numero di poligoni, per uccidere i quali occorre eseguire degli attacchi speciali contro i loro punti deboli.

Per spostare l'alter ego digitale occorre agire sullo stick sinistro, mentre con R2 si spara, con R1 si lanciano granate e con il pulsante quadrato si cambiano le armi. Non vi è una barra per segnalare la quantità di energia vitale residua; dunque, per dare al giocatore la sensazione dei danni subiti, i programmatori hanno pensato di agire sul livello di contrasto e sui colori dell'immagine. Se si è in fin di vita, infatti, la schermata presenterà solamente il bianco e il nero.

A mo' di Gears of War, è possibile utilizzare gli oggetti per ripararsi. Trovare le giuste protezioni al fuoco nemico diventa, dunque, fondamentale per avere la meglio contro eserciti più forniti del nostro. Basta premere L2 per piazzarsi dietro una protezione. Inoltre, con i due stick è possibile sporgersi a destra e a sinistra della stessa protezione e fare fuoco contro i nemici. Vi è un numero molto elevato di protezioni nei livelli di gioco, ma ognuna di esse non è permanente, perché può essere distrutta con le armi più potenti dei soldati avversari.

Guerrilla ha pensato anche ad un corposo arsenale di armi. Utilizzare un'arma piuttosto che un'altra influisce sullo stile di gioco. Molte armi viste nel predecessore faranno il loro ritorno, tra queste M82-G e StA-52 LA, ma la maggior parte delle armi e dei veicoli saranno rigorosamente inediti. Si è pensato anche ad un efficiente sistema di localizzazione dei danni sui corpi dei nemici, gli Helghast, in modo che i vari corpi rispondano realisticamente a seconda del tipo di sparo e della parte del corpo in cui il proiettile arriva.

Si sa pochissimo sul multiplayer di Killzone 2. Sicuramente si è pensato ad un sistema di riconoscimenti e di classifiche online, ma anche in merito a ciò non si hanno dettagli. Quel che è certo è che nella prima parte del 2008 si terrà un beta test pubblico su PlayStation Network.

Quanto alla storia, due anni dopo l'assalto Helghast su Vekta, le forze dell'ISA sono intenzionate a portare la guerra su Helghan. L'obiettivo è quello di catturare il leader degli Helghast, ovvero l'Imperatore Visari. Nei panni del veterano di guerra Sev, il giocatore è chiamato a gestire una squadra d'assalto. Risulta fondamentale sfruttare le caratteristiche di Helghast, anche perché gli indigeni sono più abili a sfruttare le condizioni ostili del pianeta. Sev scoprirà presto di non essere in guerra solo contro gli Helghan, ma contro l'intero pianeta.

Azzardare una possibile data di rilascio per Killzone 2 al momento è impossibile, comunque ci sono tutte le carte in tavola per averlo entro la fine del 2008. Si tratta di un'esclusiva PlayStation 3.

 
^