Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Xbox One, Microsoft dice basta: stop allo sviluppo di giochi per la vecchia console

Xbox One, Microsoft dice basta: stop allo sviluppo di giochi per la vecchia console

Nessuno studio interno di Microsoft si sta occupando più di Xbox One per lo sviluppo di nuovi titoli. Continua invece il supporto ai giochi esistenti. La casa di Redmond si concentra quindi sull'ultima generazione, puntando su Xbox Cloud Gaming per offrire nuovi titoli agli utenti Xbox One.

di pubblicata il , alle 06:11 nel canale Videogames
XboxMicrosoft
 

Microsoft non sta più creando giochi "first-party" per la precedente generazione di console "Siamo passati alla Gen 9", ha dichiarato il capo degli Xbox Game Studios Matt Booty in un'intervista con Axios. La Gen 9 è quella attuale, caratterizzata da Xbox Series S e X.

Sebbene nessuno degli studi interni (sono ventitré) stia lavorando su nuovi giochi per Xbox One, il supporto da parte di Microsoft all'hardware e a giochi esistenti continua. Ci troviamo davanti a un cambio di strategia, con la società che ha messo al centro Xbox Cloud Gaming per offrire nuovi titoli agli utenti Xbox One. D'altronde, anche durante l'ultimo Xbox Games Showcase nessuno dei giochi first-party annunciati girava nativamente su Xbox One. "Questo è il modo in cui manterremo il supporto", ha affermato Booty.

Focus totale quindi sull'ultima generazione, malgrado le richieste di alcuni sviluppatori che richiedono di rimuovere la compatibilità obbligatoria con Xbox Series S a causa delle difficoltà nell'assicurare determinati target di risoluzione e frame rate a fronte dei 10 GB di memoria complessivi offerti, ritenuti pochi (Series X ha 16 GB). Microsoft ha già applicato, e sta tuttora lavorando, alcuni correttivi per liberare memoria.

"C'è più lavoro da fare?", si domanda retoricamente Booty in merito allo sviluppo di Xbox Series S, "certo" ammette, ma assicura che si sono già visti dei passi avanti nell'ottimizzazione dei giochi per la console meno potente. Xbox Series S ha riscosso molto successo negli anni della pandemia e Microsoft non intende abbonarla, tanto da aver annunciato una versione nera da 1 TB e fatto intendere che i tempi non sono maturi per una Series X Pro.

Nel frattempo, Booty ha affermato in questi ultimi giorni che Microsoft intende introdurre quattro grandi giochi ogni anno su Xbox e ha lanciato un messaggio ai videogiocatori, da sempre impazienti e criticoni per natura: i giochi tripla AAA richiedo molto tempo per essere creati, oggi più di ieri. "Penso che l'industria e i fan siano un po' indietro nel comprendere che i giochi non si sviluppano più in due o tre anni. Ci vogliono quattro, cinque e sei anni".

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor16 Giugno 2023, 09:17 #1
un po' mi spiace, ma in effetti ha ormai 10 anni e centinaia (migliaia?) di giochi disponibili.

E poi c'è il cloud gaming che permette di giocare anche i titoli pensati per le "nuove" console (anche se a me non entusiasma, mi dà una strana impressione di lag nonostante la connessione in fibra e il cablaggio via cavo dalla console al router )
nickname8816 Giugno 2023, 11:36 #2
In teoria lo stop sarebbe dovuto arrivare con l'attivo delle nuove console.
Il giorno stesso, facevano uscire solo i progetti che in quella data erano stati già avviati anche per la vecchia e basta.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^