Steam non funziona più con Windows XP e Windows Vista: d'ora in poi solo Windows 7 e successivi

Steam non funziona più con Windows XP e Windows Vista: d'ora in poi solo Windows 7 e successivi

Valve ha annunciato di aver messo in atto quanto anticipato lo scorso giugno: Windows XP e Windows Vista non sono più supportati, pertanto il client di Steam non si avvierà più su tali piattaforme

di pubblicata il , alle 09:01 nel canale Videogames
ValveSteam
 

Valve aveva annunciato la fine del supporto a Windows XP e Windows Vista per Steam, e tale annuncio si è ora tramutato in fatti. Dal primo dell'anno non è infatti più possibile utilizzare il client Steam sulle ormai vecchie piattaforme.

La scelta di Valve è obbligata dall'utilizzo di Chromium, che non supporta più né XP né Vista e costringe dunque l'azienda a operare una cesura col passato. Windows 7, che diventerà la versione minima per usare Steam d'ora in poi, dovrebbe essere supportato ancora per molti anni, dunque chi utilizza tale versione non ha ragione di preoccuparsi.

Gli utenti di Windows XP e Windows Vista erano un numero davvero esiguo: come riportato dal sondaggio software e hardware della stessa Valve, la percentuale era inferiore all'1%. Windows XP 32 bit è utilizzato dallo 0,11% degli utenti, una percentuale inferiore anche rispetto ai (pochissimi) utenti di Ubuntu 18.04.

Proprio questo scenario è tra quelli paventati da GOG e da altre piattaforme che vendono contenuti senza DRM: l'impossibilità di poter godere di un prodotto acquistato sulla piattaforma preferita. In questo caso la quantità di persone interessata da questo cambiamento è minima, ma il problema di giochi non compatibili con le ultime versioni di Windows e funzionanti sulle vecchie piattaforme rimane. Il problema è dunque trovare il giusto equilibrio tra libertà e comodità: la decisione su quale privilegiare sta al singolo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

32 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
FroZen03 Gennaio 2019, 10:19 #1
Domanda banale: che succede ai miei giochi nel momento in cui steam non funzioni più o dovesse morire?

Siamo nell'ipotetico (bhe nemmeno troppo) ovviamente, comunque sia mi pare una questione da non sottovalutare.....

L'alternativa sarebbe tenersi i backup di ogni singolo gioco scaricato e relativa versione di steam ma senza il backend attivo immagino che il drm bloccherebbe il tutto non avendo avuto almeno la prima validazione...... bel casino.....
supremo.a03 Gennaio 2019, 10:20 #2
Ma sarà possibile utilizzarlo se si riesce ad ottenere una versione più vecchia di Steam?
FroZen03 Gennaio 2019, 10:25 #3
Originariamente inviato da: supremo.a
Ma sarà possibile utilizzarlo se si riesce ad ottenere una versione più vecchia di Steam?


se quella versione vecchia di steam venisse accettata dai server steam per la validazione si altrimenti nisba, immagino
paolodekki03 Gennaio 2019, 10:27 #4
Originariamente inviato da: FroZen
Domanda banale: che succede ai miei giochi nel momento in cui steam non funzioni più o dovesse morire?

Siamo nell'ipotetico (bhe nemmeno troppo) ovviamente, comunque sia mi pare una questione da non sottovalutare.....

L'alternativa sarebbe tenersi i backup di ogni singolo gioco scaricato e relativa versione di steam ma senza il backend attivo immagino che il drm bloccherebbe il tutto non avendo avuto almeno la prima validazione...... bel casino.....


La morte di un'azienda è cosa ben diversa da quella di una persona. Se una azienda smette di guadagnare, viene ristrutturata, ridimensionata e ceduta. E' possibile, per alcune tipologie di aziende, che vengano ceduti pacchetti di clienti ad altre piattaforme in vista di una riduzione. Insomma solitamente queste cose avvengono negli anni, considerate almeno 5 o 6 anni di "pre-morte aziendale" dove il titolo borsistico/ricavi aziendali sono in caduta libera. Sicuramente, data l'utenza pc e la consistenza del portafoglio, una serie di competitor aggredirebbero il mercato lasciato libero, offrendo (es.) il riscatto per pochi spicci delle proprie key su Steam dei titoli che, a causa delle mancate vendite, sia plausibile avere almeno l'età della crisi societaria (quindi 5 o 6 anni).
Per usare parole diverse: se Steam non vende da 5 anni titoli profittevoli, chiude i battenti, questo vorrebbe dire che nessuno di noi abbia titoli nel catalogo Steam più recenti di 5 anni.
Insomma state tranquilli.
Gyammy8503 Gennaio 2019, 10:42 #5
Ma un bel client legacy magari con interfaccia vintage no?

Originariamente inviato da: FroZen
Domanda banale: che succede ai miei giochi nel momento in cui steam non funzioni più o dovesse morire?

Siamo nell'ipotetico (bhe nemmeno troppo) ovviamente, comunque sia mi pare una questione da non sottovalutare.....

L'alternativa sarebbe tenersi i backup di ogni singolo gioco scaricato e relativa versione di steam ma senza il backend attivo immagino che il drm bloccherebbe il tutto non avendo avuto almeno la prima validazione...... bel casino.....


Faranno a tutti un bonifico di 2000 euro (valore attualizzato medio mondiale dei giochi in libreria 20 euro, numero medio di giochi in libreria 100)
FroZen03 Gennaio 2019, 12:25 #6
Originariamente inviato da: paolodekki
Insomma state tranquilli.


Oddio......

Faccio diversamente la domanda allora: io ho acquistato un bene, questo bene non è fisicamente nelle mie mani (un gioco steam , un album mp3 etc) ma per usufruirne devo appoggiarmi ad un servizio, chi mi garantisce che tale servizio verrà garantito da ora e per sempre (visto che l'ho acquistato a titolo definitivo e non è un bene deperibile?)?

Quando pago 59€ per il giocone nuovo appena uscito, pago il possesso del bene o il servizio che steam mi da per usufruire del bene? La differenza è sostanziale.... imho dovrebbe esserci una bella discussione attorno a queste cose.

Altra cosa: alla Bruce Willis, per capirci, nel momento in cui io trapassi, posso lasciare i miei beni legati al mio account Steam ad un'altra persona?
supertigrotto03 Gennaio 2019, 12:50 #7

Domanda

Io ho provato ad iscrivermi a steam ma qualcosa é andata storta dopo aver ricevuto l'email di conferma,so che esiste una mail di supporto dove scrivere per questo tipo di problemi,voi sapete quale é?
Varg8703 Gennaio 2019, 13:03 #8
Originariamente inviato da: FroZen
Oddio......

Faccio diversamente la domanda allora: io ho acquistato un bene, questo bene non è fisicamente nelle mie mani (un gioco steam , un album mp3 etc) ma per usufruirne devo appoggiarmi ad un servizio, chi mi garantisce che tale servizio verrà garantito da ora e per sempre (visto che l'ho acquistato a titolo definitivo e non è un bene deperibile?)?

Quando pago 59€ per il giocone nuovo appena uscito, pago il possesso del bene o il servizio che steam mi da per usufruire del bene? La differenza è sostanziale.... imho dovrebbe esserci una bella discussione attorno a queste cose.

Altra cosa: alla Bruce Willis, per capirci, nel momento in cui io trapassi, posso lasciare i miei beni legati al mio account Steam ad un'altra persona?


Non c'è da discutere, è scritto bianco su blu sul contratto che hai accettato:

https://store.steampowered.com/subs...eement/italian/
bancodeipugni03 Gennaio 2019, 14:04 #9
e i giochi che uno aveva che andavano fino a xp e poi più chessefà ?
FroZen03 Gennaio 2019, 14:22 #10
Originariamente inviato da: Varg87
Non c'è da discutere, è scritto bianco su blu sul contratto che hai accettato:

https://store.steampowered.com/subs...eement/italian/


Grazie

"La licenza non conferisce all'Abbonato nessuna titolarità o proprietà dei Contenuti e Servizi. Per poter utilizzare i Contenuti e Servizi, l'Abbonato deve disporre di un Account Steam e potrebbe dover eseguire il client Steam oltre a disporre di una connessione Internet."

Voilà

i giochi acquistati su steam sono noleggi di servizio, ergo, userò molto più GOG in futuro

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^