Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Sony conferma che i titoli first-party arriveranno almeno un anno dopo su PC

Sony conferma che i titoli first-party arriveranno almeno un anno dopo su PC

Hermen Hulst, capo di PlayStation Studios, ha rilasciato una videointervista a Julien Chièze in cui rivela nuovi dettagli sui titoli in arrivo su PC. I first-party verranno rilasciati con almeno un anno di distanza, fatta eccezione per i titoli multiplayer.

di pubblicata il , alle 17:21 nel canale Videogames
SonyPlaystation
 

In una recente intervista con Julien Chièze, il capo di PlayStation Studios Hermen Hulst ha spiegato che i titoli first-party della casa arriveranno almeno un anno dopo su PC. Questo esclude i titoli live-service, che arriveranno subito su PC, ma non vuol dire che tutti i titoli in esclusiva per la piattaforma Sony arriveranno anche sulla controparte.

L'arrivo di diverse esclusive PlayStation su PC ha entusiasmato numerosi giocatori e accresciuto la platea di Sony. È lo stesso Hulst nell'intervista a confermare la soddisfazione dell'azienda nell'aver reso disponibili i propri prodotti ad un pubblico più ampio.

 

"È stato davvero bello per i team vedere le loro meravigliose creazioni rilasciate anche su PC…ci sono più giocatori e questo è davvero utile. Penso che andando avanti vedremo almeno un anno tra l'uscita del gioco e l'arrivo sulla piattaforma PC, con l'eccezione dei titoli live-service" ha dichiarato Hulst.

In sostanza, il dirigente si riferisce ai titoli single-player come tutti quelli portati fino ad ora su PC come Horizon Zero Dawn, che ha rappresentato il titolo di esordio, fino a Marvel's Spider-man, l'ultimo approdato lo scorso agosto su PC. Sony, inoltre, ha già anticipato che a questi si aggiungeranno 10 nuovi titoli, tra cui Sackboy: A Big Adventure ufficialmente rivelato alcuni giorni fa.

Situazione completamente diversa per i titoli live-service, ovvero quei prodotti che ruotano intorno alle funzionalità multiplayer. "Sono di natura un po' diversa perché vuoi una comunità davvero forte, un impegno forte da subito, nel momento in cui vai online. Quindi nel caso delle nostre offerte di servizi live potremmo effettuare lanci in contemporanea tra PlayStation e PC" ha spiegato Hulst.

Non è ben chiaro a quali titoli si riferisse Hulst, ma attualmente sappiamo che ci sono diversi progetti multiplayer che potrebbero arrivare in contemporanea su entrambe le piattaforme. Tra questi vi è una versione multigiocatore di The Last of Us e una di Horizon Zero Dawn.

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ripper8905 Ottobre 2022, 19:47 #1
Questa è una vittoria
zoeid05 Ottobre 2022, 23:17 #2
Originariamente inviato da: Ripper89
Questa è una vittoria


e' decisamente una vittoria, parlo da possessore di ps5, sinceramente da entrambi i lati, non so come la pensano i sonari medi, ma sinceramente che esclusive console escano su pc non me ne frega ben che 0, ben venga che li portano su altre piattaforme cosi' da guadagnare il doppio degli introiti, io porterei anche il playstation plus su pc tranquillamente con tanto di client sony.
L'importante pero' che i titoli multiplayer siano ben bilanciati, con periferiche uguali a quelle che ci sono su pc. vedi warzone che ancora non hanno risolto la questione che su pc puoi mettere 120 di fov e su console sebbene io gioco con mouse e tastiera a 120hz ancora a 80 di fov devo rimanere e questo mi costringe a disattivare il crossplay.
Max_R06 Ottobre 2022, 09:06 #3
Mi auguro sia solo l'inizio, da possessore di ps4 (e la ps5 la prenderò in ogni caso, più avanti)
Zappz06 Ottobre 2022, 09:29 #4
Quindi potrebbe arrivare anche GT7?
StrixyRoG06 Ottobre 2022, 09:33 #5
Una console in meno da comprare per il futuro
jepessen06 Ottobre 2022, 09:49 #6
Originariamente inviato da: StrixyRoG
Una console in meno da comprare per il futuro


In realta' si... Sony sta pagando in questi ultimi tempi lo scotto di avere il suo ecosistema videoludico fortemente attaccato alla Playstation: se vende meno playstation del dovuto (e con le problematiche degli ultimi anni e' cosi'), vende meno giochi. Considera anche che in genere le console sono vendute in perdita per poi rifarsi sulle royalty... Quindi Sony non fa la cresta sulle PS5, ma sui giochi. E' logico pensare quindi che se il numero di PS5 non varia, ma il numero di copie vendute si, allora la cresta aumenta... Ed e' quello che fa Microsoft da anni, e che Sony sta cercando di fare a sua volta con anni di ritardo: offrire il gioco come un servizio: io ti do il gioco e tu lo giochi come meglio ti pare. Vuoi stare sbracato sul divano sporco di resti di patatine in mutande mentre ti godi il gioco sul tuo televisore 65? Usa la console...

Vuoi vantarti di fare 1200 frame al millisecondo sul tuo monitor 18k ricoperto di led da una potenza tale da tagliare le lastre d'acciaio mentre bestemmi su discord contro quel bambino di otto anni che ha il gioco da due settimane e sta facendo il culo a te che ti alleni da mesi? Puoi farlo.

Vuoi giocare sul telefonino o su un dispositvo portatile che non ha manco lo spazio per l'installer, figurarsi per i 70 giga del gioco completo, ma hai una connessione della madonna e puoi fare lo streaming del tuo gioco pieno di dettagli su uno schermo da cinque pollici che manco leggi le informazioni dell'HUD? puoi farlo.

Prima con la Sony avevi solamente la console, e c'erano chiaramente altre sacche di mercato che non venivano toccate. Adesso vuole rimpinguare i giocatori PC, che comunque non sono pochi, e passare anche allo streaming.

Solo che vuole farlo con i piedi di piombo, perche' sa che una fetta consistente dei suoi fan hanno un qualcosa che non ha manco una definizione sul vocabolario riguardo le esclusive, che se permetti agli eterni nemici PCisti e Xboxisti di giocare alle loro esclusive, gli esce la bava dalla bocca e si trasformano in Mino Reitano per poter gridare meglio la loro incazzatura, manco fossero i pisani dopo che il loro sindaco regala la loro torre ai livornesi...

Quindi sanno che la strada e' quella, ovvero cercare di diventare come Microsoft per poter vendere piu' giochi e guadaganre di piu', ma non possono dirlo apertamente intanto per non fare la figura dei copioni, e poi per non far inca@@are gli utenti attuali...
mrk-cj9409 Ottobre 2022, 14:07 #7
quindi in pratica almeno 2 anni : i giocatori da pc comprano i giochi solo quando scendono a 5€ su steam

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^