Skyrim: Very Special Edition esiste davvero ed è giocabile

Skyrim: Very Special Edition esiste davvero ed è giocabile

Skyrim: Very Special Edition, "porting" di Skyrim su Alexa, è stato presentato scherzosamente da Bethesda durante l'E3 - ma è davvero esistente e può essere giocato. Almeno negli USA dove c'è Alexa

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale Videogames
Bethesda
 

Adventure è una avventura testuale nata su UNIX e ancora giocabile su Linux. La sua caratteristica sta nel fatto che non c'è un'interfaccia grafica, ma tutto è descritto tramite del testo ed è possibile giocare scrivendo le azioni da eseguire. Skyrim: Very Special Edition, presentato da Bethesda all'E3, è simile - ma prevede l'uso della voce. E, contrariamente a quanto si credeva inizialmente, si può giocare davvero.

Bethesda ha presentato Skyrim: Very Special Edition come auto-presa in giro per via della sua tendenza a effettuare numerosi porting e adattamenti di Skyrim; tuttavia, il gioco per Alexa è reale e può essere giocato davvero. Alexa procede infatti a narrare la storia e il giocatore può interagire con comandi vocali per controllare le azioni principali.

Chiaramente l'esperienza è ben diversa rispetto a quella di Skyrim: non ci sono razze, non ci sono le differenti scuole di magia e l'interazione è limitata. Ciononostante, Skyrim: Very Special Edition offre un modo diverso di ritornare nel Nord e di vivere avventure nel mondo delle Elder Scrolls.

Nel frattempo, Bethesda ha anche annunciato lo sviluppo di Elder Scrolls VI, senza fornire però ulteriori dettagli al riguardo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Baio7314 Giugno 2018, 18:28 #1

Ma quale stupore...

...ai tempi del Commodore64 ne giocavo a pacchi di avventure testuali! C’era una rivista in edicola, ogni numero era una pacchia!

Come invecchio male...
tony7314 Giugno 2018, 19:21 #2
Originariamente inviato da: Baio73
...ai tempi del Commodore64 ne giocavo a pacchi di avventure testuali! C’era una rivista in edicola, ogni numero era una pacchia!

Come invecchio male...


Vikings era una, poi un'altra che non ricordo ma che compravo anche io...
Baio7314 Giugno 2018, 23:29 #3
Sarà stato l’anno di nascita?? È capace che in cantina dai miei quei nastri ci siano ancora... o forse già giravano i flopponi?!?
Kyo7215 Giugno 2018, 09:53 #4
Adoravo anche io quelle avventure testuali sul Commodore 64...io e il mio amico le programmavamo anche (e abbiamo finito piu' volte la memoria del C64, limite superato quando sono passato a programmare queste avventure sul Commodore 128 )
Ho ancora i miei bei flopponi pieni di queste perle...quasi quasi li vado a ripescare per divertirmici
Il mio 128 e il mio 64 dovrebbero essere ancora pienamente funzionanti (ho fatto fare pure il recap a entrambi 3 anni fa')

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^