The Elder Scrolls VI è ufficiale

The Elder Scrolls VI è ufficiale

Durante l'evento E3 di Bethesda Softworks (svoltosi nella notte) è arrivata la notizia che tutti i fan di giochi di ruolo si aspettavano: The Elder Scrolls VI è ufficiale con il primo teaser trailer

di pubblicata il , alle 11:01 nel canale Videogames
Bethesda
 

Bethesda mette fine al susseguirsi di rumor, suggestioni e supposizioni su quello che sarà il futuro di The Elder Scrolls: durante il suo evento E3 ha infatti rivelato ufficialmente The Elder Scrolls VI come seguito di Skyrim. Ancora non ci sono dettagli, ma questo non smorza per niente l'hype già altissimo su questo progetto.

Presentato come "il primo nuovo franchise in 25 anni dagli acclamati autori di The Elder Scrolls", Starfield sarà una sorta di Elder Scrolls nello spazio. L'esistenza del progetto era già emersa in passato, ma adesso Starfield è ufficiale, benché Bethesda sia stata piuttosto parca sui dettagli circa la struttura di gioco.

Passando a progetti più concreti perché già in una fase avanzata dello sviluppo, Rage 2 consentirà ai giocatori di esplorare la Zona devastata nei panni di Walker, l'ultimo dei ranger. Il nuovo capitolo della famosa serie ad ambientazione post-apocalittica si svolge in un futuro in cui l'80% della popolazione mondiale muore dopo una collisione con un asteroide. id Software è qui coadiuvata da Avalanche Studios, per cui aspettatevi molti elementi di gioco in stile Just Cause. Bethesda ha anche annunciato la Collector's Edition di Rage 2.

Bethesda ha annunciato nel corso dell'evento DooM Eternal come seguito di DooM 2016. Il gioco è sviluppato ancora una volta da id Software ed è ancora avvolto nel mistero. Sono stati rivelati dettagli molto circostanziati con la presentazione del gameplay che è prevista in occasione del QuakeCon il prossimo 10 agosto. "DOOM Eternal offre la migliore combinazione di velocità e potenza e rappresenta la prossima evoluzione del genere degli sparatutto in prima persona" si legge nel comunicato stampa. "Come Doom Slayer prosegui la tua vendetta contro le Forze dell'Inferno". Si promettono nuovi nemici e nuove armi, così come una colonna sonora inedita composta da Mick Gordon.

Wolfenstein Young Blood porta avanti la storia distopica della serie che prevede i Nazisti al comando del mondo occidentale. Qui le protagoniste saranno le figlie gemelle di B.J. Blazkowicz all'interno di una struttura di gioco da sparatutto co-op. l gioco si svolge nel 1980, 19 anni dopo che BJ Blazkowicz ha dato il via alla seconda rivoluzione americana in Wolfenstein II: The New Colossus. Uscirà nel 2019.

Quanto a Fallout 76, Todd Howard di Bethesda Game Studios ha confermato che si tratta prevalentemente di un titolo multiplayer, ma comunque affrontabile anche in solitaria. Fra le varie cose che sarà possibile fare, i giocatori potranno acquisire i codici di lancio per i missili nucleari per poterli usare contro gli avversari. Bethesda ha comunicato anche la data di rilascio, 14 novembre, mentre prima ci sarà un beta test su larga scala.

Prey: Mooncrash è il nuovo DLC dell'apprezzato titolo di Arkane Studios. È disponibile fin da subito ed è totalmente gratuito per chi ha acquistato il gioco originale. Sulla base segreta della TranStar sulla luna gli obiettivi da completare e il bottino da raccogliere sono differenti ogni volta che si gioca. Ambienti dinamici, personaggi sbloccabili ciascuno con il proprio set di abilità e una serie di minacce Typhon con caratteristiche nuove sono le caratteristiche principali di un DLC che vuole accrescere la rigiocabilità e la longevità di Prey.

Annunciata anche la Free Trial di Quake Champions, raggiungibile fino al 17 giugno. Basta fare il login in questi giorni per poter continuare a giocare gratuitamente anche dopo. Si può giocare da soli o con gli amici nelle modalità classiche di Quake come Deathmatch, Team Deathmatch e Instagib, oltre che in duelli classificati e 2v2. Nel comunicato stampa si parla di "nuove caratteristiche che rendono il gioco facile da affrontare come mai prima d'ora".

The Elder Scrolls Legends: il gioco di carte collezionabili di Bethesda beneficia di un rifacimento completo per quanto riguarda la componente artistica e arriva su nuove piattaforme, tra cui Nintendo Switch.

Per quanto riguarda The Elder Scrolls Online si parla della nuova espansione Summerset e delle nuove sfide che introdurrà per i giocatori.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Filazzolu11 Giugno 2018, 11:05 #1
"i giocatori potranno acquisire i codici di lancio per i missili nucleari per poterli usare contro gli avversari." in che senso???
D4N!3L311 Giugno 2018, 12:10 #2
Originariamente inviato da: Filazzolu
"i giocatori potranno acquisire i codici di lancio per i missili nucleari per poterli usare contro gli avversari." in che senso???


Ti danno quelli della Nord Corea e puoi lanciare un missile sulla casa del tuo avversario.
nickname8811 Giugno 2018, 12:38 #3
ECCOLO !
Aspettiamo con anzia
maxnaldo11 Giugno 2018, 14:42 #4
bene, aspetto con trepidazione TESVI e Starfield, sperando lascino fuori almeno da questi le minchiate multiplayer online.
Donagh11 Giugno 2018, 15:44 #5
Originariamente inviato da: maxnaldo
bene, aspetto con trepidazione TESVI e Starfield, sperando lascino fuori almeno da questi le minchiate multiplayer online.


Davvero!!!!!
nickname8811 Giugno 2018, 15:59 #6
Sperando che non abbiano tagliato il crafting
kikkolat11 Giugno 2018, 16:30 #7
Vorrei tanta varietà nei combattimenti, impatti differenziati in base al punto colpito e al tipo di arma/magia utilizzata. Dungeon diversificati al massimo e luoghi completamente slegati da una side quest, solo il gusto della scoperta.
SpyroTSK11 Giugno 2018, 17:57 #8
Originariamente inviato da: kikkolat
Vorrei tanta varietà nei combattimenti, impatti differenziati in base al punto colpito e al tipo di arma/magia utilizzata. Dungeon diversificati al massimo e luoghi completamente slegati da una side quest, solo il gusto della scoperta.


Invece che voler tutte ste cose, perchè non volere bugfix?
Ciche11 Giugno 2018, 18:11 #9
Il 2018 doveva essere l'anno della realtà virutale ... bisogna cercare con il lanternino per trovare notizie VR all'E3.
thresher325311 Giugno 2018, 18:17 #10
Originariamente inviato da: Ciche
Il 2018 doveva essere l'anno della realtà virutale ... bisogna cercare con il lanternino per trovare notizie VR all'E3.


Per fortuna.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^