Retrocompatibilità Xbox Series X: migliaia di titoli, HDR e fino a 120 fps

Retrocompatibilità Xbox Series X: migliaia di titoli, HDR e fino a 120 fps

Microsoft sta curando attentamente la retrocompatibilità dei vecchi titoli su Xbox Series X. L'azienda spiega che la nuova console farà girare miglia di vecchi videogiochi, con impostazioni di qualità grafica, risoluzione e persino frame rate superiori alle origini.

di pubblicata il , alle 17:21 nel canale Videogames
MicrosoftXbox
 

Jason Ronald, Partner Director of Program Management dell'Xbox Platform Team, è tornato a parlare di Xbox Series X, la console che Microsoft si appresta a introdurre entro fine anno e che competerà con la Playstation 5 di Sony. Ronald si è concentrato sulla retrocompatibilità: migliaia di titoli che hanno debuttato sulle generazioni precedenti della console - Xbox One, Xbox 360, Xbox - saranno giocabili dal "day one".

"Con oltre 100.000 ore di test sul campo già completate, migliaia di giochi sono già giocabili oggi su Xbox Series X, dai titoli blockcuster ai classici di culto. Molti di noi nel team Xbox giocano su Xbox Series X quotidianamente come console principale e passano tra le generazioni senza interruzioni. Quando lanceremo la console nel periodo delle vacanze natalizie, il team avrà speso oltre 200.000 ore ad assicurarsi che la vostra libreria di gioco sia pronta per fare il salto immediato".

Non solo sarà possibile giocare a moltissimi giochi del passato, ma il gameplay sarà persino migliore sulla nuova Xbox Series X. "I giochi compatibili con le versioni precedenti della console funzionano in modo nativo sull'hardware di Series X, con la massima potenza di CPU, GPU e SSD. Nessuna modalità boost, nessun downclocking, giocherete con la piena potenza di Xbox Series X a ogni titolo compatibile con le versioni precedenti", ha assicurato Ronald. Ciò significa che tutti i titoli funzioneranno alle massime prestazioni per cui sono stati originariamente progettati, molte volte prestazioni superiori rispetto a quanto visto sulla piattaforma originale, con frame rate più elevati e stabili, alla massima risoluzione e qualità visiva.

I giochi retrocompatibili godranno anche di enormi riduzioni dei tempi di caricamento in-game grazie al nuovo SSD NVMe. Inoltre, grazie al lavoro dell'Xbox Advanced Technology Group, Xbox Series X sarà in grado di aggiungere l'HDR ai vecchi giochi grazie a una tecnica di ricostruzione gestita dalla stessa console. "Questo ci consente di abilitare l'HDR con zero impatto sulle prestazioni di gioco e applicarlo anche ai titoli di Xbox 360 e dell'originale Xbox sviluppati quasi 20 anni fa, ben prima dell'esistenza dell'HDR".

Microsoft fa inoltre sapere che la funzionalità Quick Resume è progettata per funzionare anche sui titoli retrocompatibili, permettendo di riprendere il gaming esattamente da dove lo si era interrotto, in un istante. "Tutte queste novità avvengono a livello di piattaforma, non richiedono lavoro aggiuntivo agli sviluppatori dei giochi", sottolinea il dirigente di Microsoft.

Infine, la casa di Redmond ha messo a punto nuove tecniche per permettere a molti giochi di funzionare a risoluzioni e qualità d'immagine superiori, fino ad arrivare al 4K. Un numero selezionato di titoli potrà inoltre girare con un frame rate doppio rispetto alle origini, da 30 a 60 fps oppure passare da 60 a 120 fps.

Leggi anche:

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
six00728 Maggio 2020, 17:30 #1
questa cosa è abbastanza incredibile se lo fa senza il supporto diretto degli sviluppatori.

sarebbe una cosa incredibile anche per la ps5, se facesse girare titoli come TheOrder1866, bloodborne o il vecchio Driveclub in risoluzione più alta senza che gli sviluppatori ci mettano le mani sopra ma non mi pare sarà così. tanto di cappello a microsoft.
FirePrince28 Maggio 2020, 18:38 #2
Davvero eccezionale. Brava Microsoft!
jepessen28 Maggio 2020, 22:30 #3
Originariamente inviato da: six007
questa cosa è abbastanza incredibile se lo fa senza il supporto diretto degli sviluppatori.

sarebbe una cosa incredibile anche per la ps5, se facesse girare titoli come TheOrder1866, bloodborne o il vecchio Driveclub in risoluzione più alta senza che gli sviluppatori ci mettano le mani sopra ma non mi pare sarà così. tanto di cappello a microsoft.


Dipende molto dal fatto che gli sviluppatori seguino le linee guida del software di sviluppo e delle relative librerie.

Per fare esempi stupidi, se per definire la larghezza dello schermo scrivi nel codice qualcosa come "size_t width{ 1920 };" allora la larghezza sara' fissa e non potrai scalare nativamente alle diverse risoluzioni. Se invecei scrivi qualcosa come "size_t width{ MicrosoftAPI.getScreenWidth() };" allora il programma prende quel dato dalle API di sistema, quindi se ad esempio la risoluzione dello schermo cambia il gioco se ne rende automaticamente conto. Questo esempio permetterebbe ad esempio di scalare automaticamente un gioco da fullHD a 4K nel caso la console passi direttametne le dimensioni corrette, senza che il gioco debba essere modificato di un byte.

A sua volta, se definisci le posizioni degli sprite sullo schermo non come posizioni assolute, ma come relative (ad esempio una coordinata da 0 ad 1, dove 0 significa bordo sinistro e 1 significa bordo destro), anche in questo caso il gioco funzionerebbe senza modificare una virgola cambiando risoluzione dello schermo.

Ovviamente nella realta' ci sono considerazioni parecchie piu' complesse, ma e' per farti capire che non e' poi cosi' improbabile che un gioco possa essere adattato automaticamente se e' programmato come si deve, e le API per realizzare il gioco sono fatte bene e sono pensate per la scalabilita' ed il passaggio fra generazioni.
Bluknigth29 Maggio 2020, 08:32 #4
Devo dire che MS si sta muovendo bene lato HW e feature del sistema operativo.
Se riesce a tirar fuori anche contenuti all’altezza se la gioca.

Ho addirittura la sensazione che questa volta voglia vincere a ogni costo.

Poi vedremo cosa farà Sony che in questo momento mi sembra molto, forse troppo misteriosa.
La vedo comunque in vantaggio, un po’ come le squadre che vincono campionati di fila, ma a mio parere deve stare attenta.
Io per esempio non ho mai sentito troppo il bisogno della retrocompatibilità, ma mi rendo conto che per una buona fetta di pubblico è importante

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^