Nintendo conferma: sono stati violati 160mila account disabilitato l'accesso via NNID

Nintendo conferma: sono stati violati 160mila account disabilitato l'accesso via NNID

Arriva la conferma di Nintendo: gli account dei possessori di Switch sono stati effettivamente colpiti. La compagnia avrebbe già ripristinato le password compromesse e rassicura gli utenti in merito al potenziale furto di altre credenziali

di pubblicata il , alle 17:41 nel canale Videogames
Nintendo
 

Qualche giorno fa vi avevamo parlato della presunta violazione di numerosi account associati a Nintendo Switch. Oggi arriva la conferma della compagnia giapponese: sono circa 160.000 i profili coinvolti nell''attacco' avvenuto la scorsa settimana. La notizia è stata diffusa tramite un comunicato stampa di Nintendo, che nel frattempo avrebbe già preso i dovuti provvedimenti.

Nintendo Network: ecco come sono stati violati gli account

Come dichiarato dalla stessa Nintendo nel comunicato ufficiale rilasciato poche ore fa, gli hacker avrebbero sfruttato l'integrazione del Nintendo Network su Switch per accedere agli account di migliaia di utenti. Ricordiamo, infatti, che le ultime piattaforme della Grande N possono essere collegate a un profilo NNID (Nintendo Network ID), consentendo agli utenti di importare le liste amici di 3DS e Wii U sulla più recente Switch.

nintendo network nnid hacked

Insomma, il problema sarebbe dunque nato da una grave falla del Network. La compagnia ha già disabilitato l'opzione di accesso tramite NNID e ha ripristinato le password degli utenti coinvolti, suggerendo l'utilizzo di una nuova combinazione. Nintendo starebbe inoltre contattando tutti gli utenti colpiti, anche quelli che non avrebbero ancora notato attività sospette.

Secondo le indagini condotte dall'azienda, gli hacker potrebbero aver avuto accesso ad alcune informazioni personali, come i nickname Nintendo, le date di nascita, i paesi di residenza e indirizzi e-mail. I dati delle carte di credito e dei conti PayPal restano invece al sicuro, stando alle dichiarazioni diffuse da Kyoto.

Per quanto concerne gli acquisti già effettuati illecitamente, Nintendo ha invitato i clienti a contattare il servizio di supporto per verificare le attività registrate sull'eShop di Switch e annullare gli ordini in questione. Nel suddetto comunicato, la compagnia ha dichiarato quanto segue: "Ci scusiamo sinceramente per gli eventuali disagi e per le preoccupazioni causate ai nostri utenti. In futuro faremo ulteriori sforzi per rafforzare la sicurezza affinché non si verifichino eventi simili".

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
chaosblade24 Aprile 2020, 18:45 #1
Io ho sempre utilizzato PayPal evitando di registrare la mia carta di credito sul portale Nintendo. Dovrei essere al sicuro forse

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^