La star degli eSport italiana Enzo Bonito ha battuto un ex pilota di Formula 1 alla Race of Champions

La star degli eSport italiana Enzo Bonito ha battuto un ex pilota di Formula 1 alla Race of Champions

L'emiliano Enzo Bonito si è contraddistinto per una prestazione super contro l'ex pilota di Formula 1 ed ex campione del mondo di Formula E Lucas di Grassi

di pubblicata il , alle 13:21 nel canale Videogames
F1
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

31 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7723 Gennaio 2019, 00:46 #11
Originariamente inviato da: Zenida
No, sono simulatori.

Ad ogni modo, senza tifare a spada tratta direi che nessun confronto è scontato.

Il fatto che questo ragazzo possa essere più o meno bravo su una pista vera non è dato saperlo. Mica ogni persona con del talento alla guida finisce necessariamente a fare il pilota di professione, magari le scelte della vita lo porteranno a fare il contabile in un ufficio.

Con questo voglio dire che i migliori piloti in circolazione non è detto che siano già tutti tra i professionisti, magari c'è qualcuno che fa altro nella vita, ma avrebbe potuto sfondare senza problemi.


Restiamo in attesa di scoprire come se la cava su una vera F1...


se si è trattato di simulatore allora la cosa è da vedere sotto una luce ben diversa.
una situazione reale prevede sollecitazioni ed uno sforzo fisico del tutto differente che avrebbero certamente portato ad un risultato ben diverso.
ramses7723 Gennaio 2019, 08:02 #12
Io dall'articolo non lho mica capito: si sono sfidati al simulatore, in pista, o hanno paragonato il tempo del ragazzino al simulatore a quello del pilota in pista? No perché... Cambia tutto il significato così...
Portocala23 Gennaio 2019, 08:55 #13
C'è un video che fa vedere tutto e tu "non hai capito"?

Il ragazzino, cresciuto con i simulatori, una volta dentro una macchina da corsa vera, è riuscito a battere un ex pilota di F1 di fascia bassa.
dwfgerw23 Gennaio 2019, 09:25 #14
Su una reale monoposto, anche il meno talentuoso dei piloti di formula 1 gli darebbero una bella pista
Lwyrn23 Gennaio 2019, 09:26 #15
Originariamente inviato da: Zenida
No, sono simulatori.

Ad ogni modo, senza tifare a spada tratta direi che nessun confronto è scontato.

Il fatto che questo ragazzo possa essere più o meno bravo su una pista vera non è dato saperlo. Mica ogni persona con del talento alla guida finisce necessariamente a fare il pilota di professione, magari le scelte della vita lo porteranno a fare il contabile in un ufficio.

Con questo voglio dire che i migliori piloti in circolazione non è detto che siano già tutti tra i professionisti, magari c'è qualcuno che fa altro nella vita, ma avrebbe potuto sfondare senza problemi.


Restiamo in attesa di scoprire come se la cava su una vera F1...


Non sono simulatori, guardate il video
nickname8823 Gennaio 2019, 09:59 #16
Ma quale simulatore ? E' la Race Of Champions
UNA GARA REALE ( gara per modo di dire )


*aLe23 Gennaio 2019, 10:03 #17
Originariamente inviato da: Notturnia
quindi un gamer ha battuto un pilota in un videogioco ?..
adesso facciamo anche la prova contraria vero ?.. mettiamo il ragazzino in una F1 e vediamo chi vince ?.. se il ragazzino esce vivo dai box ovviamente.. sennò perde per abbandono :-D
THIS. Usiamo una F1 però, visto che Di Grassi ha dimostrato di saperne guidare una (magari non così velocemente come Hamilton, d'accordo) senza problemi.

Altrimenti, torniamo al discorso di prima... Un mio amico qualche giorno fa ha incontrato (e battuto) Romagnoli mentre giocava a FUT.
E sì, era Romagnoli (o qualcuno a cui Romagnoli aveva prestato l'account) perché aveva la carta azzurra di Romagnoli che viene rilasciata solo al giocatore "in carne ed ossa".

Che dite, chiamo Leonardo e lo faccio ingaggiare come prossimo difensore centrale del Milan? D'altra parte, se ha battuto Romagnoli in un videogioco, vuol dire che è più forte... No?
*aLe23 Gennaio 2019, 10:17 #18
Originariamente inviato da: Portocala
Il ragazzino, cresciuto con i simulatori, una volta dentro una macchina da corsa vera, è riuscito a battere un ex pilota di F1 di fascia bassa.
Ma bisogna sempre vedere che tipo di monoposto è, che sollecitazioni ti dà, e via dicendo... Se metti in mano sia a me che a Di Grassi una Opel Corsa magari il tempo lo faccio io, se ci metti tutti e due su una F1, io credo di svenire alla prima frenata per tanto che sono sollecitato eh...
nickname8823 Gennaio 2019, 10:26 #19
Questa era la vettura usata.

Link ad immagine (click per visualizzarla)

Usiamo una F1 però, visto che Di Grassi ha dimostrato di saperne guidare una senza problemi.
Di Grassi ha guidato 1 solo anno la F1, ha guidato una Virgin che prendeva anche 3sec al giro ed ha concluso l'anno in 24° pos in classifica, ossia ultimo dietro anche al suo compagno Glock se non sbaglio.
*aLe23 Gennaio 2019, 10:45 #20
Originariamente inviato da: nickname88
Questa era la vettura usata.

Link ad immagine (click per visualizzarla)

Di Grassi ha guidato 1 solo anno la F1, ha guidato una Virgin che prendeva anche 3sec al giro ed ha concluso l'anno in 24° pos in classifica, ossia ultimo dietro anche al suo compagno Glock se non sbaglio.
Hai capito però quello che voglio dire, dai.

Se metti Di Grassi su una Opel Corsa, non andrà mai più veloce di un tot. E non offrendo la Corsa particolari sollecitazioni in accelerazione/frenata/curva, sarò anche io più portato a spingerla al limite (e quindi le prestazioni si appiattiranno tra me e lui).
Lui sarà più veloce di me perché ha una tecnica che a me manca (inserimento in curva migliore piuttosto che modulazione di acceleratore/freno molto più sensibile), ma non potrà fare più di tot.

Se ci metti su una F1 (ma anche su qualsiasi auto che offra una sollecitazione decente accelerando/frenando e girando) entrano in gioco fattori che chi è sempre e solo stato abituato a correre al simulatore non conosce/non è pronto ad affrontare.
E in questo caso, Di Grassi potrebbe darmi diversi secondi a giro visto che io non sarei minimamente in grado di portare la macchina al limite proprio perché sarei troppo sollecitato in accelerazione/frenata/curva (ammesso e non concesso, come ho anticipato, che io riesca a concludere anche un solo giro senza morire/senza perdere i sensi).

Più le prestazioni dell'auto aumentano, più saranno alte le sollecitazioni a cui il pilota è sottoposto. Più sono alte queste sollecitazioni, più si vedrà la differenza tra un pilota "vero" (e allenato per far fronte a queste sollecitazioni) e uno che ha solo corso al simulatore.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^