DooM Eternal: trailer celebrativo per il 25° anniversario della serie

DooM Eternal: trailer celebrativo per il 25° anniversario della serie

Per celebrare il 25° anniversario dal lancio del primo capitolo, avvenuto il 10 dicembre 1993, id Software ha condiviso un nuovo trailer. Contestualmente è stata presentata anche la prima iniziativa rivolta a tutti gli appassionati della serie

di pubblicata il , alle 19:21 nel canale Videogames
BethesdaDooM
 

Negli anni ’90 l’arrivo sul mercato di DOOM ha rivoluzionato per sempre il mondo dei videogiochi, gettando le basi per la nascita di un genere, quello degli FPS, che perdura ancora oggi. Per oltre due decadi il franchise nato dalle doti di programmazione di John Carmack e dall’intuizione creativa di John Romero, è stato riproposto con vari seguiti ufficiali, spin-off, ma anche film e fumetti, finendo per entrare prepotentemente a far parte della cultura pop.

Per celebrare il 25° anniversario dal lancio del primo capitolo, avvenuto il 10 dicembre 1993, id Software ha condiviso un nuovo trailer. Contestualmente è stata presentata anche la prima iniziativa rivolta a tutti gli appassionati della serie. È infatti possibile entrare a far parte del fan club ufficiale per ricevere, al lancio di DOOM Eternal, un’esclusiva Skin Zombie DOOM Slayer.

Nome immagine

“25 anni di mod, armi, demoni, budella e la fan base più ardente e incrollabile che abbia mai calcato il suolo di Phobos. Che abbiate cominciato nel ‘93 o messo piede all’inferno per la prima volta con DOOM (2016), chiediamo a ogni DOOM Slayer del passato, presente e futuro di unirsi ai festeggiamenti per uno dei franchise più iconici di sempre”, si legge nel comunicato ufficiale.

Nelle prossime settimane sarà possibile scoprire come partecipare all’evento Year of DOOM e ricevere informazioni sui contenuti esclusivi, le ricompense, gli eventi i contest e molto altro ancora. La skin Zombie DOOM Slayer richiede l’acquisto di DOOM Eternal e può non essere disponibile per i membri dello Slayers Club in tutte le nazioni. Possono essere applicate altre restrizioni.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Vaulenst12 Dicembre 2018, 11:12 #1
Presente.
Malinconia.

Ricordo ancora i 6 floppy beige da 3"1/4... il mio 80286 con 640KB di ram + 384 di memoria estesa da gestire con parametri nell'autoexec.bat e config.sys... la soundblaster con i suoi conflitti di IRQ... la EGA a 16 colori... e le nottate al buio...
aqua8412 Dicembre 2018, 11:39 #2
Originariamente inviato da: Vaulenst
Presente.
Malinconia.

Ricordo ancora i 6 floppy beige da 3"1/4... il mio 80286 con 640KB di ram + 384 di memoria estesa da gestire con parametri nell'autoexec.bat e config.sys... la soundblaster con i suoi conflitti di IRQ... la EGA a 16 colori... e le nottate al buio...

eh già... io invece ci giocavo sul mio Olivetti 486 DX2, al quale avevo dovuto comprare a parte il pacchetto che includeva la SoundBlaster 16 + lettore cd + 2 speaker Creative.

sono davvero contento, ma davvero, che Bethesda ha realizzato il nuovo Doom senza stravolgere tutto come purtroppo è capitato a tanti altri giochi.
anzi, trovo che Doom (4) sia ancora meglio di Doom 3 come somiglianza all'originale Doom.
le uccisioni epiche poi... una goduria immensa!!

io ci gioco su PS4
che dire, grafica ottima, mai un lag anche in situazioni "complicate", e tutto quello che ci si aspetta da un gioco come Doom: non devi pensare, devi solo uccidere!
luckye12 Dicembre 2018, 17:25 #3
L'unico ricordo che ho di Doom è che sono sempre stato troppo povero, per farlo girare a qualità piena e in maniera fluida.
I miei ricordi sono in modalità blocchettatura pazza (tasto F5) e finestra ridotta con eterni caricamenti del file .wad.
Alfhw12 Dicembre 2018, 20:54 #4
Originariamente inviato da: Vaulenst
Presente.
Malinconia.

Ricordo ancora i 6 floppy beige da 3"1/4... il mio 80286 con 640KB di ram + 384 di memoria estesa da gestire con parametri nell'autoexec.bat e config.sys... la soundblaster con i suoi conflitti di IRQ... la EGA a 16 colori... e le nottate al buio...


Doom girava su un 286? Forse a un paio di frame al secondo. Se non ricordo male credo che il minimo fosse un 386.
elessar12 Dicembre 2018, 22:10 #5
Originariamente inviato da: Alfhw
Doom girava su un 286? Forse a un paio di frame al secondo. Se non ricordo male credo che il minimo fosse un 386.


Anche a me pare richiedesse almeno un 386sx, poiché usava DOS/4GW che AFAIK richiedeva l'indirizzamento a 32 bit, cosa che il 286 non aveva.
piwi12 Dicembre 2018, 22:49 #6
Il mio primo "impatto" con Doom - direttamente il seguito - è avvenuto con un Pentium 75; l'hardware minimo con cui ho avviato il primo è stato un laptop con CPU i386 credo DX, 16 MHz e 6 MBytes di RAM.
Alfhw16 Dicembre 2018, 17:12 #7
Originariamente inviato da: piwi
Il mio primo "impatto" con Doom - direttamente il seguito - è avvenuto con un Pentium 75; l'hardware minimo con cui ho avviato il primo è stato un laptop con CPU i386 credo DX, 16 MHz e 6 MBytes di RAM.


Un 386-16 MHz e 6 MB di ram è una combinazione un po' strana. Tecnicamente possibile ma commercialmente non l'ho mai vista. Sicuro che non fosse un 386 a 33-40 MHz? Oppure i MB di ram erano 2?
Anche perché con un 386 a soli 16 MHz penso che Doom girasse a scatti e/o in una finestra molto piccola.
piwi16 Dicembre 2018, 19:21 #8
Sono passati almeno quindici anni ... ma ricordo ancora, lo provai su questo laptop

http://ummr.altervista.org/images/DSCN5698.JPG

Hyundai Super LT-5, che recuperai da distruzione certa. Aveva 2 MBytes di RAM, che portai a 6 tramite SIMM a 30 Pin; un HDD da 40 MBytes, che ho sostituito con uno da circa 200 (IDE 3,5" e una CPU i386 a 16 MHz. Sono incerto solo sulla presenza del coprocessore matematico. Arrivai ad installare Windows 95 ... che più o meno partiva !

Doom andava a scatti, certamente ... più che altro, immagino, per il monitor ... !
Alfhw16 Dicembre 2018, 19:39 #9
Originariamente inviato da: piwi
Sono passati almeno quindici anni ... ma ricordo ancora, lo provai su questo laptop

http://ummr.altervista.org/images/DSCN5698.JPG

Hyundai Super LT-5, che recuperai da distruzione certa. Aveva 2 MBytes di RAM, che portai a 6 tramite SIMM a 30 Pin; un HDD da 40 MBytes, che ho sostituito con uno da circa 200 (IDE 3,5" e una CPU i386 a 16 MHz. Sono incerto solo sulla presenza del coprocessore matematico. Arrivai ad installare Windows 95 ... che più o meno partiva !

Doom andava a scatti, certamente ... più che altro, immagino, per il monitor ... !

Ah, ecco. Mi sembrava strano che fosse uscito dalla fabbrica con 6 MB di ram.
Comunque credo che andasse a scatti più per la cpu che per il monitor.
Non avevo mai visto all'epoca un portatile Hyundai come quello. Ma quest'azienda produce ancora pc?
piwi16 Dicembre 2018, 22:08 #10
Boh ... forse qualche assemblato ! Quello è un "trasportabile" più che un portatile ... ricordo una batteria gigantesca realizzata con tanti torcioni in NiCD, e una componentistica che oggi chiameremmo "desktop" ... escluso forse il floppy. Ricordo anche che il monitor era inutilizzabile per rottura del cavo, e che riuscii a vederlo utilizzando come ricambio la piattina di un floppy e saldando i cavetti uno ad uno ... oggi non avrei altrettanta pazienza !

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^