The Last of Us: Parte II, le nostre prime impressioni sull'ambiziosa esclusiva PS4

The Last of Us: Parte II, le nostre prime impressioni sull'ambiziosa esclusiva PS4

Abbiamo trascorso le ultime giornate nel mondo post-apocalittico di The Last of Us: Parte II, approfittandone per trarre le nostre opinioni circa il lavoro svolto dal team capitanato da Neil Druckmann. Oggi possiamo condividere con voi le prime impressioni, spostando la lente d'ingrandimento su una determinata sezione del gioco.

di pubblicato il nel canale Videogames
SonyPlaystation
 
61 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Therinai02 Giugno 2020, 18:00 #11
Originariamente inviato da: andry18
Ma il marxismo sapete cos'è o utilizzate quel termine a sproposito, giusto per far finta che stiate stiate scrivendo un post culturalmente elevato? Mi sa tanto la seconda

Per il resto non mi frega niente del titolo, ma l'orientamento "pro gay/lesbo" e "anti-sessista" è traducibile semplicemente come "non bigotto"
L'"anti-cristiano" non vuol dire nulla, vi risulta che nel gioco ci sia una profusione di bestemmie e si dia fuoco ai crocefissi? Trovo la cosa alquanto improbabile, quindi penso che sia la classica interpretazione bigotta
Idem per quanto riguarda la "propaganda anti uomo bianco", che da leggere pare quasi un ossimoro

In pratica a lamentarsi sono sempre i classici ultracattolici bigotti omofobi e razzistelli. Datevi una svegliata, siamo nel 2020


Lascia perdere, stai parlando a gente che si è letta tutti gli spoiler disponibili sul gioco molto prima che uscisse, insomma se uno si spoilera tutto ancora prima del D1 evidentemente non gliene frega niente del gioco, e se questi personaggi lo commentano lo fanno solo per generare flame o per dare sfogo a personali frustrazioni.
Inoltre gli stessi personaggi che criticano la produzione di TLOU citano i precedenti di naughty dog, quindi già sanno a cosa potenzialmente vanno in contro, ora sorge spontanea al domanda: perché si interessano a queso gioco? Perché commentano con tanto di ragionamenti altisonanti degni delle peggiori bacheche di facebook?
Per esempio a me non piace il calcio, eppure non vado a rompere le palle nei thread dei giochi di calcio. Semplice no? Se mai andrò a commentare con messaggi da stronzo ignorante nel thread di, per esempio, FIFA 20XX sarà palese che cosa sto facendo...
andry1802 Giugno 2020, 18:13 #12
L'indignarsi di cose ormai normalissime è diventato lo sport più praticato al mondo
"E sicuramente che schifo la prossima serie tv, lo percepisco da qui che metteranno almeno una donna ne*ra con QI nella norma, dove andremo a finire con questa propaganda?!?"
Perché il problema non sono loro, ma è tutto il resto del mondo a propagandargli temi inaccettabili per le loro sinapsi ottocentesche. Vaaabbè

Ah, ovviamente sì, tutto questo mi qualifica come persona normale, di vedute piuttosto ampie, che vive serenamente nel XXI secolo.
Insomma un anticristo da evitare come la morte, se avete a cuore la purezza della vostra anima
19giorgio8702 Giugno 2020, 18:29 #13
a me personalmente non me ne frega niente della propaganda in tlou2. non sono cattolico, sono di mentalità relativamente aperta, e credo che il razzismo non ha senso.

tuttavia, questo gioco potrebbe essere l'inizio di come si è visto nella tv, cinema etc. per farti un esempio, nell'ultimo assassins creed hanno aggiunto anche la donna come personaggio, perfetto! ma quello che conta è il perché l'hanno fatto: per evitare la ritorsione dei media che criticavano AC come sessista per far scegliere solo l'uomo. così come Ariel nel prossimo film è nera e ci devono essere reboot di film con solo donne che poi al botteghino non fanno una sega perché la gente vuole vedere un film o giocare un videogioco senza che gli si faccia una predica morale.
Netflix/Universal ha censurato la scena di ritorno al futuro 2 dove Martin guarda il giornaletto porno. perché le femministe, lgbtq+, e le lobby che governano queste cose avrebbero fatto scandalo

Arriveremo al punto che dovremo scegliere il gioco non per la storia ed il gameplay, ma per le ideologie intrinseche al gioco

vorrei ricordare che una cosa che mi fa infuriare a proposito di TLOU2 è che Druckmann ha collaborato con Anita Sarkeesian che è una truffa in persona, che con il suo canale Feminist Frequency è riuscita a raccimolare migliaia di dollari in donazioni che poi si è tenuta per se invece che usarla per la sua onlus, non ha pagato i collaboratori, il suo canale si dedica al sessismo nei videogiochi (ora va di moda dire che i videogiocatori sono tutti bianchi e sono nazisti white supremacists) e siccome sto michione di Druckmann è un soy boy ha pensato che il gioco potrebbe trarne profitto. e invece ha fatto la cagata.
Therinai02 Giugno 2020, 18:38 #14
Originariamente inviato da: 19giorgio87
...per farti un esempio, nell'ultimo assassins creed hanno aggiunto anche la donna come personaggio, perfetto!


Ma ti sei perso un pezzo, in AC oddyssey non solo c'è il perosnaggio femmina, ma uomini e donne trombano liberamente con chi gli pare E chissà perché non me le ricordo queste polemiche per AC.
Ve lo spiego il perché: ac, seppur un po' a cazzo de cane, propone una ricostruzione storica, odissey dove è ambientato? Antica grecia? E sappiamo tutti cosa facevano nell'antica grecia? Yessss, tutti sappiamo che l'omossessualità era del tutto normale, quindi il problema non si pone.
Ma se si trasla su un'altra produzione come TLOU, con ambientaione contemporanea (per farla breve), alcuni personaggi un po' limitati cerebralmente si bloccano, vanno in fault, perché al giorno d'oggi esiste una "discussione" riguardo l'omosessualità, quindi se il bigotto di turno vede due antiche greche limonarsi va bene, è storia, ma se vede due contemporanee infilarsi la lingua in bocca va in corto circuito e non sapendo cosa fare (forse avrà delle difficoltà ad accettare che gli antichi greci e le persone del giorno d'oggi sono la stessa cosa ) boicotta una produzione, e già che c'è si augura che lo facciano molti altri.
Magari mi sbaglio, nel caso forse questi soggetti che si lamentano di questa "scelta" potrebbero illuminarmi?
andry1802 Giugno 2020, 18:43 #15
Originariamente inviato da: 19giorgio87
a me personalmente non me ne frega niente della propaganda in tlou2. non sono cattolico, sono di mentalità relativamente aperta, e credo che il razzismo non ha senso.

tuttavia, questo gioco potrebbe essere l'inizio di come si è visto nella tv, cinema etc. per farti un esempio, nell'ultimo assassins creed hanno aggiunto anche la donna come personaggio, perfetto! ma quello che conta è il perché l'hanno fatto: per evitare la ritorsione dei media che criticavano AC come sessista per far scegliere solo l'uomo. così come Ariel nel prossimo film è nera e ci devono essere reboot di film con solo donne che poi al botteghino non fanno una sega perché la gente vuole vedere un film o giocare un videogioco senza che gli si faccia una predica morale.
Netflix/Universal ha censurato la scena di ritorno al futuro 2 dove Martin guarda il giornaletto porno.

No, in AC hanno aggiunto la donna (in realtà da tempo) perché ha aumentato la componente RPG, e a tanti giocatori (sia maschi che femmine) piace giocare con un personaggio femminile (se in terza persona io compreso, la cosa concede un panorama sempre interessante). Una compagnia dà quello che il pubblico vuole, se la cosa non richiede grandi sforzi. Lato videogame le testate giornalistiche hanno poca importanza, tanto mettono votoni a prescindere e quelle 2 che se ne escono con idiozie per far polemica non ottengono mai troppo successo

Diversa invece la questione per il cinema e la tv, ma non è "propaganda". Semplicemente per decenni si è andato avanti con un totale disinteresse verso le minoranze, tanto che le critiche sono diventate man mano sempre più feroci (vedasi mancanza in quegli anni di registi o attori neri candidati agli oscar e bla bla).
Ora la situazione si è invertita principalmente per pararsi il culo, e ti do ragione che in certi casi questo approccio sia anche eccessivo (non mi faccio il problema di ariel, ci sta che sia nera, quanto piuttosto della serie the witcher, con personaggi alquanto bah). Però col tempo troveranno un punto di equilibrio, tanto il punto è sempre soddisfare il pubblico, e per farlo bisogna sempre trovare un equilibrio
Arriveremo al punto che dovremo scegliere il gioco non per la storia ed il gameplay, ma per le ideologie intrinseche al gioco

Io spero che arriveremo al punto in cui giocheremo tranquillamente a qualsiasi cosa ci aggradi (e lo stesso varrà per cinema e serie tv) senza far caso a sesso, colore della pelle, orientamento sessuale o religioso del protagonista o dei comprimari
ningen02 Giugno 2020, 20:07 #16
Un conto è inserire argomenti di questo tipo seguendo una propria visione creativa, un'altra è inserirli a forza snaturando tutto lo snaturabile solo per compiacere o auto-compiacersi seguendo logiche che tentano di imporre certi argomenti o punti di vista, piuttosto che trattarli come andrebbero trattati.
Mi spiace dire che chiunque tenti di imporre tali argomenti ottiene esattamente l'effetto contrario, poichè risulta fin troppo evidente l'effetto manipolatorio ed impositivo.
Questa gentaglia è la stessa che dopo svariati anni dall'uscita ha criticato il film Tropic Thunder per il personaggio interpretato da Robert Downey jr, dimostrando non solo di non aver capito il film, ma anche di essere ignorante, bacchettona e pericolosa. Questo gruppo di persone, spesso identificate come social justice warrior, sono semplicemente una piaga per tutto il mondo creativo e con le loro imposizioni e proteste idiote ne abbassano immensamente tutto il livello qualitativo.
amd-novello02 Giugno 2020, 20:15 #17
Originariamente inviato da: ningen
Mi spiace dire che chiunque tenti di imporre tali argomenti ottiene esattamente l'effetto contrario, poichè risulta fin troppo evidente l'effetto manipolatorio ed impositivo.


esatto. ovvio che non è cosa nuova che lo spirito da social justice warrior sia sempre esistito nella narrativa e abbia spopolato. ma bisogna inserirlo in maniera sottile. se no rovini tutto il rovinabile.

basta vedere questo schifo

https://www.rottentomatoes.com/tv/batwoman/s01

ovviamente per chi ha 3 neuroni in croce il motivo è questo

Link ad immagine (click per visualizzarla)

un po' come dire "se non voti per una donna sei sessista"
Therinai02 Giugno 2020, 20:29 #18
Il famoso videogiocho che ti impone di essere ghey
Ma fatemi il piacere dai, qui siete voi a imporre le vostre parole, questà è l'unica imposizione che vedo.
Non comprate il gioco e non seguitene gli aggiornamenti se non vi piace.
ningen02 Giugno 2020, 20:34 #19
Originariamente inviato da: Therinai
Il famoso videogiocho che ti impone di essere ghey
Ma fatemi il piacere dai, qui siete voi a imporre le vostre parole, questà è l'unica imposizione che vedo.
Non comprate il gioco e non seguitene gli aggiornamenti se non vi piace.


Parlavo di argomenti ed accettazione non di "imporre di essere gay".
Ovviamente non hai capito un tubo del mio discorso.
Therinai02 Giugno 2020, 21:09 #20
Originariamente inviato da: ningen
Un conto è inserire argomenti di questo tipo seguendo una propria visione creativa, un'altra è inserirli a forza snaturando tutto lo snaturabile solo per compiacere o auto-compiacersi seguendo logiche che tentano di [U][I]imporre [/I][/U]certi argomenti o punti di vista, piuttosto che trattarli come andrebbero trattati.
Mi spiace dire che chiunque tenti di [U]imporre tali argomenti[/U] ottiene esattamente l'effetto contrario, poichè risulta fin troppo evidente l'effetto manipolatorio ed impositivo.
Questa gentaglia è la stessa che dopo svariati anni dall'uscita ha criticato il film Tropic Thunder per il personaggio interpretato da Robert Downey jr, dimostrando non solo di non aver capito il film, ma anche di essere ignorante, bacchettona e pericolosa. Questo gruppo di persone, spesso identificate come social justice warrior, sono semplicemente una piaga per tutto il mondo creativo e con le loro imposizioni e proteste idiote ne abbassano immensamente tutto il livello qualitativo.


Originariamente inviato da: ningen
Parlavo di argomenti ed accettazione non di "imporre di essere gay".
Ovviamente non hai capito un tubo del mio discorso.


Allora spiegami, non sempre capisco tutto, ma leggo nel tuo precedente post che parli di imposizione, lo quoto, illuminami.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^