Steam Greenlight chiude, benvenuto Steam Direct

Steam Greenlight chiude, benvenuto Steam Direct

Valve ha annunciato la chiusura del programma Steam Greenlight, sostituito da Steam Direct: la pubblicazione di giochi per gli sviluppatori indipendenti dovrebbe diventare più semplice e trasparente.

di Riccardo Robecchi pubblicata il , alle 17:21 nel canale Videogames
ValveSteam
 
Addio, Steam Greenlight, e grazie per tutto il pesce. Valve ha annunciato la chiusura del programma Greenlight e l'arrivo del nuovo programma Steam Direct, che entrerà in vigore a partire dal 13 giugno. Il nuovo programma prevede semplicemente il pagamento di una somma forfettaria per poter pubblicare un gioco sulla piattaforma Steam, senza la ncessità di trovare l'appoggio della comunità.

Steam Greenlight nasceva infatti come un modo per permettere alla comunità di esprimersi riguardo quali giochi avrebbe voluto vedere venduti tramite Steam e garantire, almeno in linea teorica, un certo margine di successo commerciale. Lanciato nel 2012, il sistema doveva fungere anche da mezzo di controllo della qualità dei prodotti offerti. Una mancanza di trasparenza e una serie di problemi, nati anche da sviluppatori che regalavano chiavi in cambio di voti, ne ha però tarpato le ali.

Valve ha annunciato che sostituirà il programma con Steam Direct, che prevede l'accesso alla piattaforma dietro pagamento di una somma di 100$ (che verrebbe restituita nel caso le vendite superassero i 1000$) e il rispetto di una serie di linee guida basilari. L'intenzione sarebbe quella di permettere a giochi meno conosciuti ma potenzialmente validi di entrare a far parte del catalogo Steam e dare quindi maggiore libertà e possibilità agli sviluppatori. Valve si occuperebbe di una revisione di base del software per evitare che si diffondano malware e progetti che non sono quello che viene pubblicizzato.

Al momento rimangono più di 3400 giochi in attesa di pubblicazione su Steam Greenlight; Valve ha annunciato che si prenderà carico della revisione di tali titoli e rimborserà gli sviluppatori che hanno pagato la loro quota di 100$ ma il cui gioco non dovesse essere approvato.

Con l'aumento delle dimensioni del catalogo sarà necessario rivedere gli algoritmi alla base dei consigli e Valve ha comunicato che è al lavoro su questo aspetto, di modo da rendere più facile scoprire i giochi di sviluppatori indipendenti.

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7708 Giugno 2017, 18:04 #1
Adesso.. va bene dare spazio ai piccoli team e incoraggiare l'innovazione.. però non è che stiamo un po' esagerando?

Detto papale papale.. Steam è diventato un po' un calderone di puttanate "early access" che vuol dire "ho inziato a farlo, è un massacro di bug e non lo finirò mai perchè ormai un po' di soldi ce li ho fatti"

Brutto da dire ma si stava meglio quando si stava peggio.
GoFoxes08 Giugno 2017, 18:24 #2
Ottimo, così se prima le str...ate intergalattiche non passavano grazie alla community, ora lo faranno e Valve ci guadagnerà pure di più.
OttoVon08 Giugno 2017, 23:19 #3
Credo che Rimworld ed Ark siano gli unici early access al quale ho dato fiducia.
Non sono certo una poltiglia di codice buttato a caso per fregare soldi.

Quelli che pubblicano mota su greenlight sono i russi, sopratutto i russi.

@GoFoxes:
La community non filtra nulla, con greenlight passa veramente di tutto.
Con il nuovo metodo si dovranno pagare circa 3000$ per pubblicare un gioco, un investimento che i più non faranno.
sintopatataelettronica09 Giugno 2017, 00:43 #4
Originariamente inviato da: OttoVon
Con il nuovo metodo si dovranno pagare circa 3000$ per pubblicare un gioco, un investimento che i più non faranno.


Perché dici 3000$ ? Nella news dice che bastano 100$ per mettere un gioco nel Direct.
Phoenix Fire09 Giugno 2017, 09:05 #5
non è la soluzione migliore per tutto, ma almeno qualche monnezza in meno messa solo per le cartine potrebbe essere bloccata
GoFoxes09 Giugno 2017, 09:32 #6
Originariamente inviato da: OttoVon
Credo che Rimworld ed Ark siano gli unici early access al quale ho dato fiducia.
Non sono certo una poltiglia di codice buttato a caso per fregare soldi.

Quelli che pubblicano mota su greenlight sono i russi, sopratutto i russi.

@GoFoxes:
La community non filtra nulla, con greenlight passa veramente di tutto.
Con il nuovo metodo si dovranno pagare circa 3000$ per pubblicare un gioco, un investimento che i più non faranno.


Mi sembra siano 100$, e gli early access sono il meno. E' la merda venduta come gioco completo il problema. Steam è diventato un secondo Play Store, ed è tutto dire.

Era meglio se stavano fermi e facevano Half Life 3.
futu|2e09 Giugno 2017, 09:59 #7
Originariamente inviato da: sintopatataelettronica
Perché dici 3000$ ? Nella news dice che bastano 100$ per mettere un gioco nel Direct.


Qualche tempo fa QDSS su yt hanno parlato del Direct addirittura con cifre
di 10.000$ per poter pubblicare. 100€ sono troppo pochi se lo scopo è filtrare
i cloni fatti con Unity di qualità indecente.
sintopatataelettronica09 Giugno 2017, 10:15 #8
Originariamente inviato da: futu|2e
Qualche tempo fa QDSS su yt hanno parlato del Direct addirittura con cifre
di 10.000$ per poter pubblicare. 100€ sono troppo pochi se lo scopo è filtrare
i cloni fatti con Unity di qualità indecente.


Sì, son pienamente d'accordo, 100$ per poter pubblicare su steam senza nemmeno un filtro (per quanto non perfetto, come poteva essere la community Greenlight) è ... un incentivo a riempirlo di immondizia.

Sarebbe interessante capire qual'è sta cifra per pubblicare, esattamente, visto che l'articolo, qui, parla di 100$ e basta.
GoFoxes09 Giugno 2017, 10:33 #9
Originariamente inviato da: futu|2e
Qualche tempo fa QDSS su yt hanno parlato del Direct addirittura con cifre
di 10.000$ per poter pubblicare. 100€ sono troppo pochi se lo scopo è filtrare
i cloni fatti con Unity di qualità indecente.


Più che fatti con Unity, che ci vuole una discreta conoscenza di sviluppo e grafica, o spendere soldoni per gli asset, fatti con RPG Maker.
futu|2e09 Giugno 2017, 10:35 #10
Nonostante mi sembrava troppo strano, questo è il comunicato sul blog
di steam:

Steam Direct details
The goal with Steam Direct is to provide an understandable and predictable path for developers from anywhere in the world to bring their games to Steam. With that in mind, we're making the process as easy and streamlined as possible. A new developer will simply need to fill out some digital paperwork, including entering bank and tax information and going through a quick identity verification process. After completing the paperwork, the developer will be asked to pay a $100 recoupable fee for each game they wish to release on Steam. This fee is returned in the payment period after the game has sold $1,000.



Sono un pò perplesso. E' vero che i numeri sono relativi, ma avrei visto
bene almeno 500€ a gioco e refund oltre raggiunti i 2500€.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^