No Man's Sky: "rimborso dopo 50 ore di gioco? Allora sei un ladro!"

No Man's Sky: rimborso dopo 50 ore di gioco? Allora sei un ladro!

Divampano le polemiche su No Man's Sky, nello specifico a proposito delle politiche di rimborso su Steam e su PS4.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 14:21 nel canale Videogames
SonyPlaystation
 

Il mondo dei videogiochi diventa sempre più complesso: da una parte sviluppatori che sono costretti a lavorare male pur di rispettare le tempistiche sempre più stingenti imposte dai produttori, dall'altra giocatori esigenti che si creano aspettative troppo grandi perché si informano male. È più o meno quello che è successo con No Man's Sky.

No Man's Sky

Due i problemi principali: soprattutto su PC una serie di malfunzionamenti, principalmente sul lato prestazionale, a cui lo sviluppatore Hello Games ha posto rimedio con delle patch post-rilascio. Su PS4, invece, i giocatori si lamentano per la piattezza del gioco, causato dalla sua natura procedurale. Mondi di gioco vuoti, "privi di poesia", come ha scritto il nostro Stefano Carnevali nella recensione di No Man's Sky.

Hello Games sta cercando di risolvere il primo problema, mentre mettere a posto il secondo è sicuramente più difficile. Molti giocatori su Steam stanno chiedendo il rimborso, e ci può stare, ma lo stesso sta accadendo anche con la versione PS4 del gioco. Ciò che ha fatto infuriare alcune figure che hanno lavorato nel marketing di No Man's Sky è il fatto che certi giocatori console hanno ottenuto il rimborso dopo 40 o 50 ore di gioco.

"Se ottieni il rimborso dopo 50 ore di gioco sei un ladro", ha scritto su Twitter Shahid Kamal Ahmad. Questi ha lavorato per conto di Sony come Strategist Content Director ed è la persona che ha intavolato con Hello Games le trattative per rendere No Man's Sky un'esclusiva Playstation. Da quel momento in poi Sony ha puntato molto sul piano del marketing su No Man's Sky, in modo da ottenere un vantaggio competitivo rispetto a Xbox, rendendo il titolo di esplorazione spaziale uno dei videogiochi più attesi dell'anno.

Questo ha sicuramente fatto crescere le aspettative, ma che No Man's Sky fosse un titolo generato proceduralmente, che andava incontro a una serie di rischi, è stato sottolineato da molti articoli giornalistici, che certi giocatori hanno evidentemente letto in maniera distratta e superficiale. Una serie di problematiche che giungono al culmine nel caso di No Man's Sky, ma che riguardano ormai quasi tutti i rilasci più importanti, con i giochi che vengono giudicati più dal punto di vista del rapporto promesse/risultati che sulla base del loro valore effettivo.

43 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
polli07929 Agosto 2016, 14:28 #1
Effettivamente 40/50 ore non sono poche, certo che se uno prova a chiederlo e dall'altra parte gli danno l'ok, che colpa ha?
Bivvoz29 Agosto 2016, 14:28 #2
Magari a fatto 40 ore di gioco a cercare cose da fare quando i contenuti del gioco erano finiti dopo 10 ore
Phoenix Fire29 Agosto 2016, 14:46 #3
eticamente è scorretto, in 40 ore finisci metà dei giochi moderni, ma se qualcuno glieli ha dati i soldi che colpa ne ha chi fa la richiesta?
Microfrost29 Agosto 2016, 14:48 #4
ma quale scorretto!!

posso giocare tranquillamente 40 ore a un gioco,ma se il gioco in questione fa schifo,non funziona correttamente,è stato fatto comprare con l'INGANNO..... per me puoi giocarci anche 100 ore e poi tirarglielo in faccia ....
Madcrix29 Agosto 2016, 14:58 #5
"Il mondo dei videogiochi diventa sempre più complesso: da una parte sviluppatori che sono costretti a lavorare male pur di rispettare le tempistiche sempre più stingenti imposte dai produttori, dall'altra giocatori esigenti che si creano aspettative troppo grandi perché si informano male. È più o meno quello che è successo con No Man's Sky."

Oppure magari sono gli sviluppatori e il publisher stesso che alimentano aspettative irreali mentendo a ruota libera sui contenuti del prodotto finale? È più o meno quello che è successo con No Man's Sky.

Non so come sia su PS4, ma su pc hai 2 ore di gameplay o 15 giorni per avere il rimborso, che bastano a giudicare performance e farsi una prima impressione.
50 ore di gioco probabilmente bastano a finirlo, quindi concordo col tizio, chi becca il rimborso dopo 50 ore sta rubando allegramente ma la colpa è di chi glielo permette.
TheDarkAngel29 Agosto 2016, 14:59 #6
Nessuno gli ha detto che vendere un gioco per un altro, è truffa?
Andala29 Agosto 2016, 15:01 #7
Allora voglio indietro i soldi spesi per RatRace per VIC20!!!

Che generazioni di piagnoni che sono venute fuori.
Eress29 Agosto 2016, 15:10 #8
Invece a me sembra più che giusto. Per chi non è d'accordo mi chiedo, fate come Tafazzi?
OttoVon29 Agosto 2016, 15:11 #9
"Se ottieni il rimborso dopo 50 ore di gioco sei un ladro"

Il bue che dice cornuto all'asino.

Generazione di piagnoni? Qua l'unico che piange è il fuffarolo exSony.
floc29 Agosto 2016, 15:11 #10
se giochi 50 ore hai giocato, punto, chiedere il rimborso per malfunzionamenti o perche' non ti piace e' una scorrettezza.

Resta il fatto che la gente dovrebbe smetterla di farsi abbindolare dalla macchina dell'hype, perche' si paragonava un giochino indie a X, elite, o starcitizen, e si 'e visto come e' finita, drop del 90% e rimborsi. Servirebbe un po' meno influenzabilita' anche dalla stampa, che si e' fatta tirare in mezzo (o pagare?) dal marketing di sony, sembrava dovesse uscire il gioco del secolo leggendo le anteprime...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^