Mass Effect Andromeda rinuncia a Denuvo con l'ultima patch

Mass Effect Andromeda rinuncia a Denuvo con l'ultima patch

La tecnologia di anti-tamper è stata considerata come fra le più efficaci di sempre fino a qualche settimana fa. Adesso comincia a vacillare...

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 12:41 nel canale Videogames
Electronic Arts
 

Nel corso del fine settimana BioWare ha rilasciato la patch 1.09 per Mass Effect Andromeda che, tra le altre cose, migliora le performance e la stabilità, oltre che le tanto criticate animazioni facciali dei personaggi. Ma c'è anche un cambiamento non preventivato, riguardante il sistema anti-tamper Denuvo, uno dei più efficienti nella storia dei videogiochi ma anche dei più discussi.

Al momento non è chiaro se si tratti di una scelta definitiva o se Denuvo tornerà prima o poi in Mass Effect Andromeda, proprio perché Electronic Arts e BioWare non hanno rilasciato comunicazioni in proposito. Attualmente Mass Effect Andromeda fa riferimento al solo DRM di Origin, non avendone più uno proprio.

Mass Effect Andromeda

Non perdetevi la recensione di Mass Effect Andromeda
Denuvo ha cambiato la storia dei sistemi di protezione dei videogiochi, complicando in maniera seria la vita dei pirati informatici e rendendo alcuni titoli inattaccabili per mesi o anni. Ma ultimamente comincia a vacillare, dopo che la ora indipendente IO Interactive ha deciso di rimuoverlo da Hitman e dopo che il publisher Grey Box l'ha tolto dal recente Rime visto che era stato crackato a cinque giorni dal rilascio del gioco.

Abbiamo parlato della parabola discendente di Denuvo già in una precedente occasione.

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
GabrySP10 Luglio 2017, 12:59 #1
kirylo10 Luglio 2017, 13:26 #2

Massmess

Questo ultimo masseffect, più che un gioco da ricordare per le sue qualità è stato un MASS casino.

Chissà come andrà in futuro.
Monroo10 Luglio 2017, 18:51 #3
Più che altro tutti i sistemi di protezioni sono degli orpelli clamorosi per i giochi.
Mi ricordo che quando uscì The Witcher 2 levarono la protezione dopo qualche giorno (o un mese) perchè tutti si lamentavano di bug allucinanti.
Magicamente tornò ad essere un titolo giocabile.
Prima sul mio vetusto pc non girava o quasi, poi riuscii addirittura a finirlo. E avevo il gioco originale eh!
Fos11 Luglio 2017, 05:53 #4
Beh, dopo il mega-flop (in rapporto al previsto), la cura comprensiva di aggiornamento, i DLC a grappoli marci... cercano di aumentare l'installato per chi è allergico ai DRM. Ma si mormora che potrebbe essere un errore (sì, il gioco... )!

Quando hanno solo da guadagnarci, diventano buoni e tolgono i disturbi (mentre è il disturbo, che dovrebbero togliere), così come gli altri "filantropi".

La sequela è tale. Uno degli ultimi è RiME, ottimizzato se si ama il paradosso (tipo Syberia-3), che, nell'ultimo aggiornamento, presentato a mò di ottimizzazione grève, hanno semplicemente disattivato due effetti "scomodi" di default. Se non fosse vero, sarebbe barzelletta.

Quando si ottimizza con devozione "crismatica", non ci si può lamentare; ma non è questo il caso.
Monroo15 Luglio 2017, 10:03 #5
Originariamente inviato da: Fos
Beh, dopo il mega-flop (in rapporto al previsto), la cura comprensiva di aggiornamento, i DLC a grappoli marci... cercano di aumentare l'installato per chi è allergico ai DRM. Ma si mormora che potrebbe essere un errore (sì, il gioco... )!

Quando hanno solo da guadagnarci, diventano buoni e tolgono i disturbi (mentre è il disturbo, che dovrebbero togliere), così come gli altri "filantropi".

La sequela è tale. Uno degli ultimi è RiME, ottimizzato se si ama il paradosso (tipo Syberia-3), che, nell'ultimo aggiornamento, presentato a mò di ottimizzazione grève, hanno semplicemente disattivato due effetti "scomodi" di default. Se non fosse vero, sarebbe barzelletta.

Quando si ottimizza con devozione "crismatica", non ci si può lamentare; ma non è questo il caso.


Non ho capito il discorso su Rime e Syberia 3.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^