È battaglia legale tra Leslie Benzies e Take-Two a causa di Grand Theft Auto

È battaglia legale tra Leslie Benzies e Take-Two a causa di Grand Theft Auto

L'ex presidente di Rockstar North Leslie Benzies ha citato in giudizio publisher e sviluppatore di Grand Theft Auto, quindi Take-Two e Rockstar. Le quali hanno subito reagito con una controcausa che i legali di Benzies definiscono inconsistente.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 10:31 nel canale Videogames
Rockstar GamesGrand Theft Auto2K Games
 

Leslie Benzies lasciava il suo incarico in Rockstar North nello scorso mese di gennaio, apparentemente in maniera amichevole rispetto a Take-Two e gli altri dirigenti. Secondo un comunicato diramato da Rockstar North a quei tempi, Benzies si era preso un anno sabbatico che sarebbe dovuto terminare ad aprile 2015.

Leslie Benzies

Leslie Benzies

Ma adesso emergono indiscrezioni molto più torbide riguardo a quel rapporto. Benzies ha citato in giudizio Rockstar affermando di essere stato forzato ad abbandonare la sua carica e che la società ha agito in maniera ingannevole al fine di non pagare delle royalties che, secondo Benzies, invece erano dovute. Al ritorno dall'anno sabbatico, l'1 aprile 2015, Rockstar avrebbe impedito a Benzies di riprendere a lavorare come nei suoi piani, impedendo l'accesso fisico agli uffici. Da quel momento in poi le due parti sono state in trattativa riguardo le condizioni di separazione di Benzies da Rockstar. La controcausa di Take Two e Rockstar, che ricordiamo essere sussidiaria della prima, è basata proprio sulla presunta violazione del contratto da parte di Benzies.

Benzies accusa Rockstar di non aver pagato 150 milioni di dollari di royalties. Inoltre, secondo i suoi avvocati, Sam Houser, co-fondatore e presidente di Rockstar, nonché uno dei principali autori di Grand Theft Auto, avrebbe agito metodicamente per screditare Benzies, al fine di metterlo nelle condizioni di dover lasciare la società.

Questa battaglia legale potrebbe essere molto pericolosa per Rockstar, perché potrebbe portare in tribunale alcune verità scomode circa le condizioni lavorative di quella che resta una delle software house di maggior successo nell'ultimo periodo. Grand Theft Auto V, uscito nel 2013, ha superato le 60 milioni di copie vendute ed è uno dei giochi più redditizi dell'intera industria con un fatturato superiore ai 2 miliardi di dollari. Nonostante sia uscito più di due anni fa, è quasi stabilmente nella classifica dei 10 videogiochi più venduti.

GamesBeat ha pubblicato un commento da parte di uno dei legali di Benzies, Christopher Bakes: "La versione breve è che riteniamo che i nostri documenti legali già affrontano tutte le inconsistenti questioni sollevate nella controaccusa di Take-Two".

Secondo le ricostruzioni, il contratto tra Benzies e Rockstar impedirebbe al primo di avanzare richieste riguardo al suo trattamento economico in termini di royalties. Ma i legali di Benzies sostengono che Houser e Rockstar avrebbero spinto Benzies a prendere un anno sabbatico al fine di emarginarlo dalla società. Se Benzies esponesse questa catena di eventi davanti a una giuria, questa troverebbe ragionevole la richiesta delle royalties, secondo Bakes e soci.

"Leslie Benzies è stato un impiegato di grande valore per la nostra azienda per anni", si legge in un comunicato ufficiale di Rockstar. "Purtroppo, gli eventi che sono culminati con le sue dimissioni in ultima analisi derivano dai suoi significativi problemi di efficienza e comportamento. Nonostante i nostri ripetuti sforzi per affrontare questi problemi in via amichevole sia prima che dopo la sua partenza, Leslie ha scelto di intraprendere la strada legale nel tentativo di sovrascrivere le condizioni contrattuali che aveva precedentemente concordato. Le sue affermazioni sono del tutto prive di fondamento e in molti casi addirittura bizzarre, per questo siamo molto fiduciosi che questo stallo si risolva presto a nostro favore. Una delle prerogative di Rockstar fin dalla sua nascita è stata quella di essere innanzitutto una squadra. È profondamente deludente e semplicemente sbagliato da parte di Benzies il tentativo di prendersi il merito di quello che è invece un lavoro corale della squadra di Rockstar, che da sempre si impegna per fornire ai suoi fan esperienze il più possibile coinvolgenti e accattivanti".

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sertopica13 Aprile 2016, 10:53 #1
Wow, che storiaccia. Avevo una certa stima per gli Houser.
Portocala13 Aprile 2016, 10:55 #2
impedendo l'accesso fisico agli uccisi.

Mhh, a che?
domthewizard13 Aprile 2016, 10:57 #3
Originariamente inviato da: Portocala
Mhh, a che?


cavolo, bruciato sul tempo


vabbè che si tratta di gta, ma impedire l'accesso ai cadaveri mi sembra alquanto bizzarro




(cmq credo che "uccisi" stia per "uffici"
sertopica13 Aprile 2016, 11:10 #4
Refuso da correttore ortografico...
moicano6814 Aprile 2016, 16:28 #5
2 milairdi e sti abrboni non si degnano nemmeno di tradurre il gioco parlato in Italiano, costringendoti a guidare con 1 occhio ai testi e 1 alla strada? bah

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^