I 30 videogiochi più attesi del 2016

I 30 videogiochi più attesi del 2016

All'interno di ogni pagina trovate le informazioni più fresche su ciascun gioco, le più recenti immagini e gli ultimi video. Abbiamo inserito nella rassegna i titoli più attesi del 2016, non quelli il cui rilascio è improbabile nel corso dell'anno come, ad esempio, Cyberpunk 2077.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

No Man's Sky

No Man's Sky
publisher: Hello Games
software house: Interno
piattaforme: PC, PS4
data di pubblicazione: giugno 2016

No Man's Sky metterà a disposizione dei giocatori un enorme universo esplorabile composto da migliaia di sistemi planetari. L'impostazione di base, dunque, è quella di Elite Dangerous, ma No Man's Sky sarà meno realistico e più immediato, e offrirà una grafica più colorata e cartoonesca.

Il fulcro del gioco riguarda la possibilità di esplorare liberamente i pianeti presenti nelle varie costellazioni e di condividere i frutti della propria esplorazione con la community. Una volta atterrati in un nuovo pianeta, infatti, bisognerà attivare un beacon che sincronizzerà il pianeta con la mappa galattica. Tutti sapranno così che esiste e verranno a conoscenza dei tipi di risorse che potranno trovare in quel posto.

Su ogni pianeta si trovano forme di vita indigene peculiari, come pesci o mammiferi. Ci potranno essere anche risorse minerarie da prelevare e portare in giro per la galassia, trovando dei porti spaziali a cui venderle per accumulare crediti. Il denaro così guadagnato può poi essere speso per potenziare la nave spaziale e diventare più efficaci nei combattimenti.

Lo spazio profondo, infatti, è un luogo molto pericoloso, e può capitare così di imbattersi in battaglie in corso che coinvolgono fazioni differenti. Come mostrato da Hello Games all'E3, i giocatori potranno sempre decidere se ignorare le battaglie o se prenderne parte, e in questo caso stabilire al volo la fazione con la quale schierarsi.

Non bisogna aspettarsi un modello rigoroso come quello di Elite Dangerous. Piuttosto, No Man's Sky vuole mantenenersi fresco e alla portata di tutti. Ad esempio, la discesa sul pianeta è immediata: basta individuare il porto in cui atterrare e semplicemente indirizzare la navicella verso di esso. Una volta vicini alla terra ferma non serve molto altro che arrestare il veicolo nel punto giusto e scendere.

No Man's Sky offrirà una moltitudine impressionante di pianeti con caratteristiche differenti, ovviamente generati in maniera procedurale. La profondità di un progetto del genere ovviamente è tutta da verificare, e chiaramente il successo del gioco dipenderà dalle caratteristiche del motore procedurale: sarà effettivamente in grado di generare pianeti sempre differenti tra di loro in modo da dare valore all'esplorazione? Ma, certamente, l'idea alla base è di quelle che possono segnare un'epoca nell'industria dei videogiochi.

 
^