Recensione Dark Souls 2: torna il gioco di ruolo più difficile

Recensione Dark Souls 2: torna il gioco di ruolo più difficile

Abbiamo provato la versione PS3 di Dark Souls 2, l'attesissimo gioco di ruolo di From Software in uscita questa settimana su console e il 25 aprile nella versione PC. Ecco l'articolato parere di Jonathan, che aveva curato anche la recensione del predecessore, in proposito.

di Jonathan Russo pubblicato il nel canale Videogames
 

Meccaniche di gioco, ovvero: è davvero così difficile?

Come dicevo in premessa, non ritengo che la difficoltà in sé e per sé sia mai stata il vero punto chiave della saga di Souls. La difficoltà è invece direttamente collegata alle meccaniche di gioco, in particolare al combattimento, che richiede attenzione e consapevolezza: qualsiasi nemico può ucciderti se glielo permetti, ma al tempo stesso qualunque nemico sembra debolissimo se sai come affrontarlo.

A livello di meccaniche, Dark Souls 2 è in quasi tutto identico al suo predecessore. Questo significa che ha dalla sua uno dei migliori sistemi di combattimento mai visti in un action/rpg, se non il migliore in assoluto. Significa anche che dovrete riprendere familiarità con i vecchi trucchi del mestiere: schivare, parare al momento giusto, colpire senza abbassare sguaiatamente la guardia e così via.

Vi anticipo questo: all'inizio Dark Souls 2 vi sembrerà, molto probabilmente, ben più complesso di Dark Souls, persino ingiustamente frustrante. Ci sono due motivi: il primo è che come dicevo dovrete riprendere la mano con il sistema di gioco, anche se siete convinti di ricordarvi benissimo come si gioca, fidatevi che non è così (sembra banale, ma permettetemi di insistere: ho giocato e finito sia Dark Souls che Dark Souls 2 prima della release ufficiale di ciascuno, quindi senza guide né aiuti di alcun tipo, e ricordo benissimo che anche nel passaggio tra Demon's e Dark il secondo mi sembrava inizialmente drammaticamente più difficile).

Il secondo motivo è che la zona iniziale è fatta piuttosto male, probabilmente una delle peggiori del gioco a livello di design, tipologia di nemici incontrati, situazioni di combattimento e così via... quindi se avete difficoltà o se iniziate a sentire una serpeggiante delusione, non abbattetevi perché poi le cose migliorano.

Una delle poche concessioni fatte per abbassare il livello di sfida generale è il respawn dei nemici. In Dark Souls 2, se continuate a morire parecchie volte in una stessa area, vi accorgerete che i mostri nelle vicinanze del bonfire cominceranno a sparire. Faccio presente questo dettaglio perché ho notato che ha generato molte polemiche su alcuni forum, ma spero di tranquillizzarvi: innanzitutto, prima di veder scomparire i nemici, dovete morire veramente tante volte.

In secondo luogo, il numero di nemici che scompare è piuttosto esiguo, si parla di massimo 5 o 6 creature, almeno nella mia esperienza. Terza cosa, solitamente vedrete questo fenomeno attorno ai bonfire che portano ai boss, semplicemente perché è lì che morirete più spesso: in pratica quello che succede è che all'ennesima volta che il boss vi uccide, la strada per raggiungerlo sarà un po' meno ardua e un po' più veloce. Infine, sono abbastanza sicuro che dopo un po' i nemici torneranno a respawnare, anche se non sono certo del come e quando.

 
^