Videogiochi: cosa aspettarsi dal 2012 - Prima parte

Videogiochi: cosa aspettarsi dal 2012 - Prima parte

I titoli più importanti dell'anno appena entrato. Le caratteristiche, i dettagli tecnici e le aspettative sui 32 videogiochi più promettenti tra quelli che saranno rilasciati nel 2012. Si parla, tra gli altri, di BioShock Infinite, Diablo III, Hitman Absolution, Syndicate, Mass Effect 3, Prey 2, Risen 2, Halo 4.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Diablo
 

Binary Domain (PS3, 360)

Si tratta di uno sparatutto team based in cui le decisioni prese dal giocatore, in sede di dialogo e per quanto riguarda l'azione sul campo di battaglia, influiscono sui rapporti con gli altri due membri del team. La parte iniziale di Binary Domain è contestualizzata nella città bassa, sporca e piena di derelitti, mentre nelle parti conclusive si combatte nei quartieri finanziari e residenziali.

I personaggi guadagnano esperienza e abilità nel corso delle missioni, e quindi il gioco spinge a scegliere personaggi diversi, tra quelli disponibili nel roster, per amalgamare l'acquisizione di esperienza su tutta la squadra. Alcuni personaggi, infatti, potranno essere fondamentali in alcune missioni per via delle loro caratteristiche peculiari.

L'azione del gioco si basa sulle coperture, all'interno di una grafica convincente e tendente al fotorealismo piuttosto che a colori accesi e sgargianti. È una grafica di ispirazione occidentale, anche se il tipo di spettacolarità offerto da Binary Domain, altisonante e sempre sottolineato, è sicuramente di stampo orientale.

Si possono impartire ordini ai membri della squadra con i comandi vocali. Ad esempio, dire al microfono 'regroup' comporta una riacquisizione delle posizioni dei membri della squadra attorno al personaggio interpretato dal giocatore. I compagni, inoltre, possono suggerire specifici movimenti in base a ciò che accade intorno a loro.

Lo sviluppatore ha pensato anche a un sistema di gestione separata delle varie parti del corpo dei robot che si affrontano. Ad esempio, se si colpisce alla testa un robot la si recide ma questi continuerà a combattere, pur non vedendo. Si muoverà casualmente sulla mappa e continuerà a sparare, e potrebbe anche colpire un alleato. Stessa cosa si verifica se si mira a un piede o all'arma: nel primo caso si costringerà il bersaglio a proseguire carponi, mentre nel secondo lo si costringerà a torvare un rifugio perché ormai inoffensivo.

Nei livelli di gioco si trovano, inoltre, degli avamposti che consetono di comprare nuove armi e oggetti come i kit medici e i vari tipi di granate. Si possono comprare upgrade con i crediti ottenuti con l'uccisione dei nemici. Inoltre, ci si può imbattere contro grossi robot, costituiti da un alto numero di poligoni. Questi boss hanno dei punti critici che, se colpiti, possono portare al loro indebolimento progressivo e quindi all'annientamento.

Binary Domain sarà localizzato in diverse lingue, tra cui l'italiano, il che si rivelerà molto importante vista la generazione casuale dei dialoghi, scaturiti dalle decisioni prese dal giocatore, durante i combattimenti.

 
^