Giochi su Facebook: ecco i dieci più giocati

Giochi su Facebook: ecco i dieci più giocati

Rassegna sui dieci giochi più giocati su Facebook. Analizziamo il fenomeno social gaming e svisceriamo le caratteristiche di gioco di questi titoli, che per certi versi ricordano videogiochi di passate generazioni.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

FarmVille

FarmVille è stato il gioco che ha reso popolare il gaming su Facebook. Ha raggiunto cifre strabilianti e fino a poco tempo fa è stato il più giocato in assoluto su Facebook. Le meccaniche di gioco di FarmVille sono molto semplici, pensate per essere godibili per il pubblico più occasionale possibile. Bisogna gestire delle colture, costruire fienili, fertilizzare e prendersi cura degli animali presenti nella tenuta. È una vera e propria simulazione di vita agricola.

E proprio questo aspetto gli dà un fascino particolare. Oltre ad essere semplice e facilmente accessibile, FarmVille propone uno scenario bucolico che fa piacere vivere, anche per interrompere la ripetitività lavorativa.

FarmVille

Ogni tipo di coltura ha precise tempistiche di crescita. Ad esempio, i mirtilli necessitano di quattro ore per crescere, mentre il cotone di tre giorni. Gli Spoiling Times, insomma, in FarmVille sono estremamente ricorrenti, perché il gioco è pensato proprio come inframezzo tra un'attività e l'altra.

Se non si torna in tempo per raccogliere i frutti, questi moriranno e il tutto si tradurrà in tempo sprecato. Piantare, far crescere e raccogliere consente di guadagnare denaro ed esperienza, che consentono di comprare nuove sementi per altre colture e di salire nel livello di esperienza. Si possono comprare anche decorazioni ed edifici per migliorare esteticamente la propria fattoria, che ovviamente può essere visitata dagli amici. In realtà, a lungo andare proprio l'aspetto di gestione estetica della fattoria diventa l'elemento centrale del gameplay, mentre la coltivazione diventa solo un mezzo per la componente di espansione della fattoria.

FarmVille

Si possono ricevere anche doni dagli amici, e ovviamente dare delle cose in regalo. Mentre le colture scompaiano dalla mappa una volta che si effettua la raccolta, gli animali e gli edifici rimangono fissi. Bisogna, inoltre, costruire delle recinzioni per tenere ordinati gli animali.

FarmVille non è un gioco fortemente basato sulle micro-transazioni. Quasi tutti gli animali e le colture sono disponibili come regalo o nello store virtuale, mentre solo pochi oggetti possono essere acquistati con valuta reale. Il successo di FarmVille, infatti, si può spiegare anche con l'ampia rete di regali fatti e ricevuti, che coinvolgono i giocatori. Come capita in molti giochi, inoltre, a specifiche ricorrenze sono associati degli item esclusivi.

 
^