Videogiochi: cosa aspettarsi dal 2010 - parte 1

Videogiochi: cosa aspettarsi dal 2010 - parte 1

I titoli più importanti, in fatto di gameplay e di tecnologia, dell'anno che sta per entrare. Le caratteristiche, i dettagli tecnici e le aspettative sui 22 videogiochi più promettenti tra quelli che saranno rilasciati nel 2009. Si parla, tra gli altri, di God of War III, Mass Effect 2, Star Wars The Old Republic e Alan Wake.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Star Wars
 

Dante's Inferno (PS3, 360)

Rimaniamo all'interno del genere hack and slash con il secondo gioco dello speciale. Dante's Inferno si ispira proprio a God of War, con una contestualizzazione sicuramente non tradizionale per i videogiochi: quella della Divina Commedia. Non è assolutamente da intendersi come una trasposizione diretta dell'opera di Dante, ma piuttosto come una rivisitazione decisamente libera. Il giocatore impersona Dante, che appare più come Kratos che come il Sommo Poeta, e deve combattere forsennatamente all'interno di intricati livelli di gioco pieni di nemici.

Dante's Inferno è sviluppato da Visceral Games, team di sviluppo precedentemente conosciuto con il nome di EA Redwood Shore e che si occupa della serie Dead Space. All'inizio del gioco Dante si imbatte nel corpo senza vita di Beatrice. L'anima dell'amata è stata trascinata nell'aldilà e lui deve sconfiggere ogni tipo di mostro per recuperarla. Le prime missioni sono ambientate in un contesto reale, prima in Terra Santa e poi in Toscana, e solo in un secondo momento si va nell'Ade e si ottengono i poteri speciali di Dante.

Il protagonista può concatenare le mosse e può realizzare attacchi speciali (lanciarsi in avanti grazie ad un'aura perforante). Gli scenari di gioco alternano aree grandi ad aree piccole: nelle prime si affronta un numero ragguardevole di nemici, mentre nelle seconde ci sono trappole, enigmi da risolvere e altri ostacoli. Uccidere gli avversari comporta l'incremento dei punti abilità che possono essere spesi in due alberi di abilità distinti. In questo modo viene inserita una componente da gioco di ruolo e data la possibilità ai giocatori di personalizzare, entro certi limiti, il proprio Dante. Scegliere un albero piuttosto che un altro, infatti, consente di sbloccare certi poteri piuttosto che altri.

Dante potrà cavalcare grandi creature e interagire con gli scenari, distruggendoli in alcune parti. L'arma principale di Dante è una falce, mentre tra le armi magiche troviamo una croce sacra che produce un fascio di luce capace di uccidere i mostri che si parano dinnanzi al suo cammino.

Una parte cruciale del gameplay riguarda i combattimenti con enormi mostri in cui Dante's Inferno ricorda, ancora una volta, God of War, visto che si agisce per mezzo di quick time event. Occorre premere, infatti, nel momento giusto il tasto giusto in modo da produrre l'animazione adeguata e uccidere così il mostro. Dante può anche giudicare le anime in pena e assolverle o condannarle definitivamente a sua discrezione. Il giocatore, durante l'avventura all'Inferno, incontra infatti personaggi realmente presenti nel poema originale, e su di essi ha facoltà di giudizio.

Dante dovrà percorrere i nove cerchi classici dell'Inferno: ognuno individua un preciso peccato ed è popolato dalle anime che devono espiare il peccato commesso. Nel suo viaggio Dante incontra Lucifero, Cleopatra, Virgilio, Caronte, Cerbero, Flegias, oltre che preti oscuri e necromanti. Lucifero compare nella veste di boss e, a quanto pare, il combattimento finale del gioco sarà proprio contro Lucifero.

A differenza dei God of War, Dante's Inferno si caratterizza per un'atmosfera più opprimente, scandita dai lamenti e dalla ferocia delle bestie che sono bloccate nell'Inferno. Il gioco è prodotto da Electronic Arts e vedrà la luce nei formati PSP, PlayStation 3 e XBox 360 il 12 febbraio del 2010. Sul PlayStation Network e su XBox Live è disponibile il demo ufficiale di Dante's Inferno.

 
^