Uno sviluppatore di Battlefield V è giocatore di Call of Duty...ed è stato bannato da Black Ops 4

Uno sviluppatore di Battlefield V è giocatore di Call of Duty...ed è stato bannato da Black Ops 4

Florian Le Bihan lavora con DICE, ma è un assiduo giocatore del nuovo Call of Duty Black Ops 4. O, perlomeno, lo era prima di essere bannato, apparentemente senza un chiaro motivo

di pubblicata il , alle 12:21 nel canale Videogames
ActivisionCall of DutyElectronic ArtsBattlefield
 

Florian Le Bihan è Core gameplay designer per DICE, e sta attualmente lavorando su Battlefield V. Nonostante questo forte legame con Electronic Arts (è fondamentalmente uno dei programmatori principali del nuovo Battlefield) Le Bihan è un assiduo giocatore di Call of Duty Black Ops 4, lo shooter rivale di Activision appena rilasciato.

È molto bello constatare come ci siano casi in cui uno sviluppatore apprezza così tanto il lavoro di un team rivale: una storia idilliaca fin quando Le Bihan non ha ricevuto un ban che gli impedisce di continuare a giocare Black Ops 4. Motivo? Indeterminato. O, perlomeno, Le Bihan non riesce a spiegarsi il perché di una così drastica decisione da parte di Treyarch.

Le Bihan sicuramente non è un cheater, anzi. Lui è stato giocatore professionista, oltre che manager, per il team Fnatic con il nickname di DRUNKKZ3. Ha preso la notizia con senso dell'umorismo ma, visto che Black Ops 4 gli piace, vorrebbe tornare a giocare. Per questo, ha realizzato un video con cui chiede a Treyarch di riammetterlo, sfoggiando le proprie abilità. Insomma, vuole chiarire di non essere assolutamente un cheater.

Non perdetevi la recensione di Call of Duty Black Ops 4 con 2 video, comparative grafiche, informazioni tecniche e molte considerazioni sul gioco!
"Buon Helper/suppressor ratio, sequenze di colpi alla testa e cambiamenti importanti alle performance nel corso del tempo. Probabilmente la combinazione di questi avvenimenti limite ha portato il sistema a propendere per il ban", sostiene Le Bihan, che sembra lanciare una velata accusa al sistema di individuazione dei cheater dello shooter rivale. Molto spesso capita, infatti, che i sistemi anti-cheat siano indotti a considerare come l'effetto dell'impiego di software di cheating le prestazioni naturali particolarmente efficaci di certi giocatori molto bravi. "Ma io non uso alcun software esterno, al massimo tengo in memoria Firefox con TeamSpeak o Discord", puntualizza il programmatore di DICE.

Come finirà questa storia? Treyarch lo riabiliterà?

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
bancodeipugni25 Ottobre 2018, 12:39 #1
[I][COLOR="Red"]trolliamo, trolliamo domani chissà...[/COLOR][/I]

https://youtu.be/Tj9Z1eDDCQo?t=1090
HaRiMau25 Ottobre 2018, 12:53 #2
Notizia già vecchia. Lo stesso Le Bihan ha inviato un tweet 17 ore fa dicendo che gli era stato tolto il ban.
nickname8825 Ottobre 2018, 13:01 #3
Il ban può starci, ma la motivazione è esilarante.

Viene accusato di essere un cheaters quando oramai questi ultimi sono diventati i giocatori abituali da anni oramai e Treyarc non ha mai fatto nulla, tanto quasi che gli anomali sono quelli che i cheat non li usano.

Inutile star dietro al battle royale, o alle novità sul gameplay quando il problema più grande della serie oramai è la presenza di cheattoni.

Se proprio volevano bannarlo dovevano cambiare motivazione.
LukeIlBello25 Ottobre 2018, 16:42 #4
Originariamente inviato da: nickname88
Il ban può starci, ma la motivazione è esilarante.

Viene accusato di essere un cheaters quando oramai questi ultimi sono diventati i giocatori abituali da anni oramai e Treyarc non ha mai fatto nulla, tanto quasi che gli anomali sono quelli che i cheat non li usano.

Inutile star dietro al battle royale, o alle novità sul gameplay quando il problema più grande della serie oramai è la presenza di cheattoni.

Se proprio volevano bannarlo dovevano cambiare motivazione.


in PUBG hanno riscritto l'anticheat accannando il colabrodo di Valve..
pare che la situazione stia migliorando..
se l'anticheat è serio (ricordo x es. punkbuster 15 anni fa) i cheater stanno alla larga o vengono bannati
Titanox225 Ottobre 2018, 16:50 #5
Originariamente inviato da: HaRiMau
Notizia già vecchia. Lo stesso Le Bihan ha inviato un tweet 17 ore fa dicendo che gli era stato tolto il ban.


sempre sul pezzo la redazione
nickname8825 Ottobre 2018, 17:11 #6
Originariamente inviato da: LukeIlBello
in PUBG hanno riscritto l'anticheat accannando il colabrodo di Valve..
pare che la situazione stia migliorando..
se l'anticheat è serio (ricordo x es. punkbuster 15 anni fa) i cheater stanno alla larga o vengono bannati


Mi sà che hai sbagliato thread.
Cosa centra PUBG quì ?
LukeIlBello25 Ottobre 2018, 17:32 #7
Originariamente inviato da: nickname88
Inutile star dietro al battle royale, o alle novità sul gameplay quando il problema più grande della serie oramai è la presenza di cheattoni.


nono nessuno sbaglio mi riferivo a sta parte
monster.fx25 Ottobre 2018, 18:50 #8
Chi la fa l'aspetti…


Mi ri-attiverò Twitter solo per dire a questo personaggio di aver subito lo stesso trattamento da Dice/EA. Solo che io non sono nessuno e non potrò essere riabilitato.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^