Ready At Dawn: Facebook acquisisce il team di The Order 1886

Ready At Dawn: Facebook acquisisce il team di The Order 1886

Ready At Dawn entra a far parte della famiglia di Oculus Studios in seguito all'ultima acquisizione ufficializzata da Facebook. La software house di Irvine, nota per lo sviluppo di The Order: 1886 e di Lone Echo, continuerà a realizzare nuove esperienze VR per le piattaforme Oculus

di pubblicata il , alle 15:21 nel canale Videogames
OculusOculus RiftVirtual realityFacebook
 

Sono passati poco più di sei anni dalla storica acquisizione di Oculus VR da parte di Facebook, operazione costata ben 2.3 miliardi di dollari all'azienda di Zuckerberg. Ad oggi sono stati effettuati diversi investimenti al fine di ampliare il parco titoli degli Oculus Studios: abbiamo così assistito a due ulteriori acquisizioni, quella di Beat Games (Beat Saber) e di Sanzaru Games (Asgard's Wrath), ma è l'ultima mossa di Facebook a sorprenderci

Da oggi Ready At Dawn (The Order: 1886, Lone Echo) fa ufficialmente parte degli Oculus Studios, portando avanti lo sviluppo di nuovi titoli destinati a Oculus Rift.

Ready At Dawn: dalle piattaforme PlayStation a Oculus Rift

L'annuncio dell'acquisizione di Ready At Dawn è arrivato poche ore fa. Tra i fondatori della software house statunitense troviamo Andrea Pessino, game designer di origini italiane e attuale Head of Research dello studio.

La compagnia è ormai specializzata nello sviluppo di giochi basati sulla virtual reality e il suo acclamato Lone Echo (2017) è considerato uno dei migliori titoli disponibili per Oculus Rift.

ready at down oculus

Prima di abbracciare la Virtual Reality, tuttavia, il team di Irvine ha lavorato per diversi anni per il mercato console, focalizzandosi in particolare sulle piattaforme Sony. Il debutto di Ready At Dawn era infatti avvenuto su PSP con titoli di successo come Daxter (2006) e God of War: Chains of Olympus (2008), mentre il più 'recente' e famigerato The Order: 1886 (2015) - rilasciato in esclusiva su PlayStation 4 - aveva diviso pubblico e critica.

Come nuovo membro della famiglia di Oculus Studios, Ready At Dawn porterà avanti lo sviluppo di Lone Echo II per Oculus Rift e "continuerà a creare contenuti VR memorabili, coinvolgenti e innovativi" per le piattaforme targate Oculus.

Con l'acquisizione di Ready At Dawn possiamo dire definitivamente addio all'eventuale sequel di The Order: 1886, richiesto a gran voce da quei giocatori che avevano apprezzato il peculiare sparatutto dalle tinte steampunk.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nickname8823 Giugno 2020, 15:23 #1
Dopo amazon pure facebook si metterà a sviluppare videogiochi ?
djmatrix61923 Giugno 2020, 16:41 #2
Originariamente inviato da: nickname88
Dopo amazon pure facebook si metterà a sviluppare videogiochi ?


É giá qualche annetto che fanno/promuovono videogiochi.
marconwps23 Giugno 2020, 18:51 #3

Bella notizia

Peccato che the order sia ip sony , altrimenti una versione vr era il top.
Complimenti ad oculus/facebook per le acquisizioni Beat Games ,Sanzaru Games e adesso Ready At Dawn .. non e' che adesso mi prendete anche
Respawn Entertainment !!! La vr adesso aspetta solo un visore sui 300€ per pc ovvio ma che sia wireless dai oculus !!!!Saluti a tutti!!
djmatrix61923 Giugno 2020, 21:55 #4
Originariamente inviato da: marconwps
La vr adesso aspetta solo un visore sui 300€ per pc ovvio ma che sia wireless dai oculus !!!!Saluti a tutti!!


Con omaggio una ventina di giochi AAA magari?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^