John Carmack non è più CTO di Oculus, lavorerà sull'IA

John Carmack non è più CTO di Oculus, lavorerà sull'IA

Il guru della grafica 3D continuerà a collaborare con Facebook e unirà l'impegno sulla VR ai progetti sull'intelligenza artificiale

di pubblicata il , alle 17:21 nel canale Videogames
FacebookOculus Rift
 

John Carmack rassegna le sue dimissioni dalla carica di Chief Technology Officer di Oculus, consociata di Facebook che si occupa di realtà virtuale. Il guru della grafica 3D preferisce concentrarsi sull'intelligenza artificiale in questa fase, pur portando avanti il suo impegno in Oculus in veste di consigliere del futuro CTO, come ha fatto sapere con un post su Facebook.

Carmack lavorerà ancora su alcuni progetti VR per Facebook. Oltre alle attività di consulenza, lavorerà su progetti che massimizzano la qualità visiva della realtà virtuale su hardware mobile a basso consumo energetico. Tuttavia, ha scritto nel post che "la VR consumerà solamente una piccola parte del mio tempo" mentre si concentrerà più massicciamente sull'intelligenza artificiale.

John Carmack

John Carmack, principalmente noto per aver creato i motori grafici dei DooM e dei Quake, ha avuto un ruolo sostanziale nello sviluppo dell'attuale generazione di realtà virtuale. Ha contribuito a promuovere Oculus Rift quando è stato lanciato su Kickstarter nel 2012, ed è entrato a far parte di Oculus come CTO nel 2013, lasciando lo studio che lui stesso aveva fondato, id Software. ZeniMax Media, la società che oggi possiede id Software, ha successivamente citato in giudizio Oculus per presunte appropriazioni indebite di segreti commerciali al fine di realizzare i visori Oculus. L'azione legale ha coinvolto John Carmack in prima persona.

A John Carmack, e al suo lavoro sulla tecnologia insieme a John Romero, è stato dedicato il famoso libro Masters of DooM di David Kushner. Questo volume racconta la più grande storia dell'industria videoludica, portando i lettori all'interno dell'incredibile avventura di due imprenditori ribelli che sono stati in grado di dare la forma a una generazione.

Oltre alla realtà virtuale, negli ultimi anni Carmack si è dedicato ai voli nello spazio attraverso una società chiamata Armadillo Aerospace, sebbene il progetto sia stato in "letargo" per diversi anni.

Nel tempo speso in Oculus, Carmack si è fatto notare per i suoi interventi appassionati e dichiaratamente "geek" agli Oculus Connect. È stato determinante per la realizzazione di Gear VR, il visore che si serviva dello smartphone per l'elaborazione della grafica e che ha anticipato le soluzioni Oculus in fatto di ingresso sul mercato.

Tuttavia, ha più volte ribadito la sua insoddisfazione circa gli scarsi miglioramenti delle soluzioni di realtà virtuale nell'ultimo periodo. Quando ha ricevuto il riconoscimento alla carriera questa settimana ai VR Awards, ha dichiarato: "Non sono davvero soddisfatto del ritmo dei progressi che stiamo facendo con la VR".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
djmatrix61915 Novembre 2019, 18:18 #1
Mai troppo tardi per unirsi al "Carmackesimo"
Maxt7517 Novembre 2019, 14:49 #2
Master of Doom...se penso a quegli anni...
Ora giocano sugli smartphone con giochi ignobili.
BulletHe@d17 Novembre 2019, 21:24 #3
domanda ma se volessi usare uno dei visori in commercio che usano lo smartphone come unità principale esiste poi un software che mi permetta di usarlo nel quotidiano nel pc tipo come il visore della PS4 ? mi interesserebbe provare ogni tanto qualche gioco con visione VR ma non so se così sia possibile o se su pc sia obbligatorio passare per oculus/hive/etc.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^