Google Chrome Racer connette dispositivi Android e iOS per il gaming in multiplayer

Google Chrome Racer connette dispositivi Android e iOS per il gaming in multiplayer

Racer è l'esperimento Chrome presentato al Google I/O 2013: un titolo che richiede più dispositivi per essere giocato.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 11:06 nel canale Videogames
AndroidGoogleiOSApple
 

Google continua a supportare il suo web browser con nuovi esperimenti, ogni volta sempre più creativi. Google Chrome Racer va giocato attraverso dispositivi differenti, che siano basati su Android o su iOS, e più smartphone si usano più lunga diventa la pista su cui si corre.

Se si aggiungono smartphone e tablet, infatti, il software produrrà circuiti sempre più complessi, con pericolose curve e incroci mozzafiato. Ciascuno dei giocatori influenza la prestazione sul proprio dispositivo, dovendo toccare il display per accelerare e lasciarlo in concomitanza delle curve. Se si preme anche quando il veicolo virtuale è in curva, questo andrà fuori pista.

Basta aprire l’indirizzo g.co/racer su tutti i device per dare il via a una gara multiplayer, ovviamente attraverso il web browser Chrome. Il gioco sfrutta diverse tecnologie di ultima generazione per il web come HTML5 Canvas, Paper.js, Web Audio API, Google Cloud Platform e Websockets.

Si tratta solamente dell'ultimo esperimento videoludico di Google: in passato avevamo visto, infatti, anche Super Sync Sports e Google Maze.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^