FIFA 20: pro player bannato da tutti giochi di Electronic Arts

FIFA 20: pro player bannato da tutti giochi di Electronic Arts

Un altro bizzarro episodio dal mondo dei pro player e degli streamer di successo. Kurt 'Kurt0411' Fenech è stato bannato dalle competizioni, dai giochi e dai servizi di Electronic Arts, a causa del comportamento scorretto manifestato nelle sue live e sui social, con tweet piccati rivolti alla stessa EA

di pubblicata il , alle 10:41 nel canale Videogames
Electronic ArtsFifa
 

Kurt Fenech, noto ai più come Kurt0411, è un giocatore professionista di FIFA 20 molto popolare all'interno della relativa community, non solo per il suo talento nel simulatore calcistico, ma anche per il suo particolare rapporto con Electronic Arts. Sappiamo che, lo scorso novembre, il pro player e streamer maltese è stato bandito dalle competizioni FIFA a causa del suo comportamento, ritenuto da EA fin troppo ostile.

Negli ultimi mesi il rapporto tra Kurt0411 e EA non è affatto migliorato, al contrario si sono verificati diversi episodi di minacce e atteggiamenti offensivi da parte di Fenech. Per il pro player è dunque arrivato il ban permanente da tutti i giochi e servizi di Electronic Arts, come comunicato dalla stessa società statunitense nella scorsa giornata.

Electronic Arts cala il martello del ban su Kurt0411

Come dicevamo, Kurt Fenech non si è mai dimostrato un grande fan di Electronic Arts. Ciononostante, il pro player si è sempre distinto come uno dei più apprezzati all'interno della community, attirando l'attenzione del team Mkers - casa del campione Daniele 'IcePrinsipe' Paolucci - e prendendo parte alle competizioni mondiali di FIFA.

Dal novembre 2019, Fenech non può più partecipare ai tornei del titolo sportivo, per le continue violazioni delle norme di condotta stabilita da EA.

kurt fenech kurt0411 ban electronic arts fifa 20

In seguito al primo ban, Fenech ha continuato ad assumere atteggiamenti tossici, e non solo nei confronti dei suoi avversari durante le partite di FIFA 20. Durante una livestream, ad esempio, Kurt0411 avrebbe insultato ripetutamente il suo rivale e persino vari impiegati di EA.

"Chiunque giochi ai videogame ha già detto cose del genere ai propri avversari, specialmente in FIFA. La differenza è che io ho una webcam davanti a me. Questo cambia le cose? No. Non mi interessa.", spiega lo stesso Fenech in un video. "Perché devo cambiare quello che dico solo perché c'è una telecamera davanti a me?".

Mettendo da parte le (discutibili) spiegazioni di Fenech, lo streamer avrebbe compiuto un altro particolare gesto durante un'altra diretta: qui sarebbe arrivato a sputare sul logo di FIFA, dopo aver imprecato svariate volte sia contro il suo avversario sia contro Electronic Arts. Kurt0411 avrebbe addirittura chiesto ai suoi fan di unirsi a lui nelle intimidazioni indirizzate a EA.

Questa volta Fenech ha oltrepassato ogni limite: il secondo ban, arrivato poche ore fa, è stato quello definitivo. In un comunicato ufficiale diffuso su Twitter, EA ha annunciato il ban dell'account di Kurt0411 dall'intero parco titoli del publisher, inclusi i giochi della serie FIFA. "Creiamo giochi e community per far divertire i giocatori. Creare un'esperienza sicura e divertente per tutti, senza timore di molestie o abusi, è una parte vitale di tutto questo", recita il comunicato di Electronic Arts.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
filippo198026 Febbraio 2020, 11:15 #1
Non ci vedo nulla di bizzarro anzi una volta tanto la società è andata contro i propri interessi perché una scelta del genere sicuramente porterà a ripercussioni negative nella community di streamer perché da oggi sapranno che non possono fare quello che vogliono solo perché sono PRO ... se questo giocatore non capisce qual'è la differenza tra imprecare ed insultare in "solitudine" o farlo davanti ad una web cam ha seri problemi di socializzazione O (che non è da escludere) lo faceva solo per farsi riconoscere IMHO entrambe le possibilità sono valide ...
filippo198026 Febbraio 2020, 11:18 #2
Ah per la cronaca, secondo me dare in escandescenza per un videogioco non è la normalità ma dipende dal carattere della persona, io non farei/direi niente di particolarmente colorito mentre gioco che sia da solo o meno quindi se ci sono delle regole di comportamento è giusto punire chi non le segue sia esso un pro player o un noob player
jepessen26 Febbraio 2020, 11:22 #3
Questo non ha capito niente di come si deve comportare un PRO. Ha fatto benissimo EA a bannarlo.

Essere seguito, avere una webcam davanti, cambia le cose ed anche di molto. Sei famoso, hai un sacco di gente che ti segue e che magari ti prende come esempio. Comportarti di mer@a significa dare il cattivo esempio a tutta quella gente. E' una delle definizioni di antisportivita'. Se sei un PRO sei responsabile anche del messaggio che passi agli altri, e questo vale in qualsiasi sport.
polli07926 Febbraio 2020, 13:54 #4
Strano ma vero in questo caso apprezzo il comportamento di EA, non so nemmeno chi sia sto tizio ma da quel poco che ho letto non mi piace per niente come personaggio.
Quando sei parecchio seguito, indipendentemente dal contesto, è importante il messaggio che dai.
LORENZ026 Febbraio 2020, 13:57 #5
Originariamente inviato da: filippo1980
Non ci vedo nulla di bizzarro anzi una volta tanto la società è andata contro i propri interessi perché una scelta del genere sicuramente porterà a ripercussioni negative nella community di streamer perché da oggi sapranno che non possono fare quello che vogliono solo perché sono PRO ... se questo giocatore non capisce qual'è la differenza tra imprecare ed insultare in "solitudine" o farlo davanti ad una web cam ha seri problemi di socializzazione O (che non è da escludere) lo faceva solo per farsi riconoscere IMHO entrambe le possibilità sono valide ...


Contro i propri interessi?! Uno che ti sputa sul logo e bestemmia ogni tre per due mentre gioca, non mi pare una grossa pubblicità positiva. Tutto di guadagnato in immagine con questo ban.
Fabes26 Febbraio 2020, 13:58 #6
ban può sembrare un parolone uan cosa gravissima,
invece realisticamente basta che lui si ricompra il gioco con un altra utenza e il ban rimane solo un ricordo.

Infine diciamocela tutta chi è che non insulta ed inveisce contro EA dopo aver giocato a Fifa? Io infatti non ci gioco perchè voglio divertirmi quando gioco e non incazzarmi.
Gnubbolo26 Febbraio 2020, 14:55 #7
l'EA era pessima già ai tempi di Mohaa per l'assenza dell'anticheat, la mancanza totale di supporto al gioco e le sue espansioni.
ieri incapace di gestire l'aspetto tecnico del lato multiplayer, oggi incapace di gestire quello social. fa utili mostruosi con in singleplayer il resto è spazzatura da sempre.
LORENZ027 Febbraio 2020, 00:29 #8
Originariamente inviato da: Fabes
ban può sembrare un parolone uan cosa gravissima,
invece realisticamente basta che lui si ricompra il gioco con un altra utenza e il ban rimane solo un ricordo.

Infine diciamocela tutta chi è che non insulta ed inveisce contro EA dopo aver giocato a Fifa? Io infatti non ci gioco perchè voglio divertirmi quando gioco e non incazzarmi.


Per il ban, se è stato bannato il suo account online, hai voglia a ricomprare un gioco nuovo! Sì, con un altro account e riparti da zero. Ma lui era/è famoso proprio per il suo account: ricominciare da zero non mi sembra una buona idea a quei livelli.
In secondo luogo, chi non ha sacramentato mentre gioca ai videogiochi in vita sua? Penso nessuno. Il problema è che se lo si fa nella propria cameretta, al limite sentono i vicini di casa, mentre se lo si sa in diretta streaming, lo sentono tutti (peggio ancora se è durante una gara ufficiale).
Stesso discorso del Grande Fratello televisivo: chi non ha mai sacramentato a casa propria magari rompendo un bicchiere? Beh, se tiri un bestemmione al Grande Fratello in diretta sulla rete nazionale perché rompi un bicchiere, l'espulsione è garantita.
Non ci vuole molto a capire la differenza…
biometallo27 Febbraio 2020, 09:30 #9
Originariamente inviato da: LORENZ0
Stesso discorso del Grande Fratello televisivo: chi non ha mai sacramentato a casa propria magari rompendo un bicchiere?


Onestamente? Credo di essermi guadagnato un biglietto per l'inferno il giorno stesso che ho sentito la parola "videogiochi" e tutt'oggi cito tutti i santi del calendario ogni volta che gioco ma al massimo ricordo di aver picchiato i pugni sul tavolo per la frustrazione non ricordo alcun bicchiere rotto, ne ho mai lanciato il pad

ma qui si parla di "sarebbe arrivato a sputare sul logo di FIFA, dopo aver imprecato svariate volte sia contro il suo avversario sia contro Electronic Arts. Kurt0411 avrebbe addirittura chiesto ai suoi fan di unirsi a lui nelle intimidazioni indirizzate a EA." e tra l'altro mi pare di capire che invece di scusarsi preferisca fare la vittima...

Sputare sul logo, incitare i fan alla rivolta? Più che un pro gamer mi pare un pro bmk.
LORENZ027 Febbraio 2020, 11:50 #10
Originariamente inviato da: biometallo
Onestamente? Credo di essermi guadagnato un biglietto per l'inferno il giorno stesso che ho sentito la parola "videogiochi" e tutt'oggi cito tutti i santi del calendario ogni volta che gioco ma al massimo ricordo di aver picchiato i pugni sul tavolo per la frustrazione non ricordo alcun bicchiere rotto, ne ho mai lanciato il pad

ma qui si parla di "sarebbe arrivato a sputare sul logo di FIFA, dopo aver imprecato svariate volte sia contro il suo avversario sia contro Electronic Arts. Kurt0411 avrebbe addirittura chiesto ai suoi fan di unirsi a lui nelle intimidazioni indirizzate a EA." e tra l'altro mi pare di capire che invece di scusarsi preferisca fare la vittima...

Sputare sul logo, incitare i fan alla rivolta? Più che un pro gamer mi pare un pro bmk.


Ma infatti il mio ragionamento era assolutamente identico al suo e sono pienamente d'accordo su quanto afferma e sul ban che è stra-meritato vista l'arroganza, ignoranza e maleducazione manifestati. Però non capisco perché abbia estrapolato quella singola frase dal mio articolato discorso...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^