Dreams è la risposta a Minecraft di Sony PlayStation

Dreams è la risposta a Minecraft di Sony PlayStation

Al Milan GamesWeek abbiamo avuto modo di assistere a una nuova presentazione di Dreams, un videogioco che punta a esaltare la creatività dei giocatori di PS4 immergendoli in un contesto onirico e fantasioso

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale Videogames
SonyPlaystation
 

Ciò che meraviglia maggiormente di Dreams è la versatilità e la capacità di consentire a qualsiasi tipo di utente di costruirsi la propria esperienza di gioco partendo dalle basi. Non servono conoscenze tecniche e l'editor sviluppato da Media Molecule è piacevole da utilizzare: alla fine del lavoro sei quasi meravigliato da ciò che riesci a creare.

Dreams permette di assemblare contenuti già esistenti in tantissimi modi diversi e con grande creatività: alla fine si avranno esperienze di gioco incredibilmente variegate tra di loro. Si va dai giochi di piattaforme, agli action in terza persona, passando da horror e survival di varia natura, ma anche puzzle, racing game e così via. Un'estensione dell'idea di gioco già alla base di LittleBigPlanet dove ai sogni corrispondono esperienze di gioco.

Dreams

Dreams è onirico in tutte le sue parti, e anche la creazione si può definire onirica, perché accompagnata da musiche rilassanti e immagini che rimandano all'idea del sogno. Abigail Heppe, Communication Manager di Media Molecule, ha mostrato al GamesWeek di Milano le possibilità offerte dalla Create Mode del gioco.

Un'estensione dell'idea di gioco già alla base di LittleBigPlanet dove ai sogni corrispondono esperienze di gioco
Ci sono varie sezioni in questa modalità, ovvero "Sfoglia e crea", "Accademia dei sogni" e "Le mie creazioni". Si può decidere di creare un'esperienza di gioco partendo dalla base oppure visionare una creazione di un altro utente e cercare di trovare il modo di migliorarla e adattarla alle proprie preferenze.

In uno scenario lunare ci è stato mostrato come sia possibile modificare il mondo di gioco aggiungendo non solo piattaforme e altri oggetti che è possibile raccogliere o con cui è possibile interagire in maniera dinamica, ma anche come il giocatore possa modificare le cutscene e gli elementi più squisitamente artistici. Può comporre la musica, anche in questo caso combinando dei preset precostituiti o componendo da zero, e si possono realizzare delle animazioni per raccontare una storia tra una sequenza di gioco e l'altra.

Dreams

Il tutto lo si fa in maniera molto intuitiva, servendosi delle capacità di interazione del DualShock, sia attraverso i pulsanti che sfruttando i meccanismi di giroscopio e accelerometro presenti all'interno della periferica. I giocatori possono manipolare oggetti e personaggi afferrandoli e tirandoli servendosi di un controller o della periferica PlayStation Move. Si interagisce impersonando un "imp", personalizzabile nelle espressioni, e più "imp"/giocatori potranno ritrovarsi a operare all'interno dello stesso scenario. Anche l'"imp" è studiato in modo da trasmettere l'idea di affetto per un prodotto che nelle intenzioni porterà genitori e bambini a interagire in una maniera innovativa.

Ci saranno dei livelli di gioco corrispondenti a sogni, collegati tra di loro da porte e altri tipi di ingressi. Nei livelli con i sogni gli "imp" potranno prendere il possesso dei personaggi presenti e rivivere il sogno in prima persona. Ci saranno degli enigmi da risolvere sfruttando le abilità dei personaggi posseduti e si potranno raccogliere degli oggetti da usare poi per abbellire ulteriormente le creazioni, utilizzabili a loro volta come sogni.

Dreams

Un titolo onirico e per molti versi originale, che punta sulla voglia di creare e innovare del pubblico di PlayStation 4, portando a un nuovo livello alcuni concetti di gioco già alla base di LittleBigPlanet. Media Molecule saprà ancora una volta anticipare i desideri di intrattenimento del pubblico di oggi?

Dreams è stato annunciato da Sony all'E3 2015 e, dopo una serie di ritardi, dovrebbe finalmente arrivare nel corso del prossimo anno. Un progetto di lunga data che per Sony ha un valore molto importante, ma che evidentemente ha subito delle riprogettazioni, data la lunga gestazione.

Per Sony PlayStation è importante fornire ai propri fan un'esperienza di tipo "sandbox" che in qualche modo possa consegnare ai giocatori di PS4 un contraltare rispetto a ciò che Minecraft offre in ambito Xbox. I ragazzi devono poter giocare con tutti i contenuti offerti nel mondo aperto e combinarli tra di loro per creare qualcosa di unico, emozionale e divertente.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
jepessen09 Ottobre 2018, 21:35 #1
A me pare totalmente diverso da Minecraft, non vedo come possa esserne un concorrente diretto… Mi pare piu' un'evoluzione all'ennesima potenza di Little Big Planet...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^