DooM 1 e 2 adesso a 60 fps, anche su Android e iOS

DooM 1 e 2 adesso a 60 fps, anche su Android e iOS

Bethesda ha rilasciato un aggiornamento per i primi due storici DooM che, tra le altre cose, abilita il frame rate a 60 fps. Questo vale anche per il seguito non ufficiale Sigil, recentemente rilasciato da John Romero

di pubblicata il , alle 17:21 nel canale Videogames
BethesdaDooM
 

Il nuovo aggiornamento per i primi due classici DooM introduce diverse novità e contenuti. Ma probabilmente il miglioramento più interessante è quello che riguarda le prestazioni, visto che adesso i primi due DooM sono giocabili a 60 fotogrammi per secondo. Le versioni originali, infatti, giravano a 35 fps, mentre il nuovo frame rate cambia considerevolmente l'esperienza di un gameplay intramontabile come quello di DooM.

DooM

Anche su Android e iOS

Tutte le versioni beneficiano dell'aggiornamento, quindi PS4, Xbox One, Nintendo Switch, PC e anche Android e iOS. In particolare, giocare a DooM sui recenti smartphone e tablet è particolarmente appagante, oltre che immediato.

L'aggiornamento introduce i salvataggi rapidi, il supporto a differenti aspect ratio e una nuova funzionalità per selezionare velocemente le armi. Per la lista completa dei cambiamenti vi rimandiamo al forum ufficiale.

Sigil

Oltre che per i livelli originali, i 60 fps sono abilitati anche per tutte le mod gratuite, inclusa la recentemente rilasciata, da parte del creatore originale di DooM John Romero, Sigil. Si tratta del quinto episodio di DooM dopo i tre del gioco originale del 1993 e il quarto incluso in The Ultimate DooM.

Sigil

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
386DX4011 Gennaio 2020, 17:52 #1
A parte il giocatore "casual" se uno e' appassionato dei titoli in oggetto imho sarebbe piu' soddisfacente giocarlo su un bel PC 486DX e una scheda video VLB o al limite sulla prima Playstation, al frame rate per cui quei giochi erano stati immaginati.
biometallo11 Gennaio 2020, 20:11 #2
Dubito fortemente che un utente "casuale" si vada a scaricare un gioco di 30 anni fa sul telefono, anche perché non riesco ad immaginare come si possa giocarci da touch screen
Semmai sono i fan più invasati, quelli che hanno la faccia di Romero tatuata sul petto a farlo, e del resto nel corso del tempo abbiamo visto port amatoriali di Doom in ogni dove, dalle fotocamere fino ai pos e registratori di cassa.

Ci saranno poi appassionati di retrocompiting che gi giocano sul 486dx, ma molti altri usano le versioni aggiornate nel motore grafico tipo i vari Zdoom fatte da appassionati per altri appassioni.

https://en.wikipedia.org/wiki/List_of_Doom_source_ports
386DX4011 Gennaio 2020, 21:10 #3
Originariamente inviato da: biometallo
Dubito fortemente che un utente "casuale" si vada a scaricare un gioco di 30 anni fa sul telefono, anche perché non riesco ad immaginare come si possa giocarci da touch screen
Semmai sono i fan più invasati, quelli che hanno la faccia di Romero tatuata sul petto a farlo, e del resto nel corso del tempo abbiamo visto port amatoriali di Doom in ogni dove, dalle fotocamere fino ai pos e registratori di cassa.

Ci saranno poi appassionati di retrocompiting che gi giocano sul 486dx, ma molti altri usano le versioni aggiornate nel motore grafico tipo i vari Zdoom fatte da appassionati per altri appassioni.

https://en.wikipedia.org/wiki/List_of_Doom_source_ports

Concordo sul touchscreen. Tralasciando i fan e il mito che sempre ci sono dietro ogni cosa, comunque preferisco sempre le versioni originali pixellate a risoluzioni di allora con frame rate che oscillavano tra i 20 e 30fps (quando andava bene) del gioco col motore originale. Per questo anche in altri contesti l'emulazione software e' proprio inconcepibile a mio parere. E perfino le console mini moderne che sono uscite, riedizioni delle passate mi hanno deluso partendo dal solito presupposto arm-linux-emulatore sw-etc etc...
Maxt7511 Gennaio 2020, 22:57 #4
Originariamente inviato da: 386DX40
Concordo sul touchscreen. Tralasciando i fan e il mito che sempre ci sono dietro ogni cosa, comunque preferisco sempre le versioni originali pixellate a risoluzioni di allora con frame rate che oscillavano tra i 20 e 30fps (quando andava bene) del gioco col motore originale. Per questo anche in altri contesti l'emulazione software e' proprio inconcepibile a mio parere. E perfino le console mini moderne che sono uscite, riedizioni delle passate mi hanno deluso partendo dal solito presupposto arm-linux-emulatore sw-etc etc...


Presente. Acquistata da poco una copia cartonata di Ultimate Doom. Quando sarà il suo turno verrà giocato sul PC retrogaming
scilvio12 Gennaio 2020, 05:46 #5
Originariamente inviato da: 386DX40
Concordo sul touchscreen. Tralasciando i fan e il mito che sempre ci sono dietro ogni cosa, comunque preferisco sempre le versioni originali pixellate a risoluzioni di allora con frame rate che oscillavano tra i 20 e 30fps (quando andava bene) del gioco col motore originale. Per questo anche in altri contesti l'emulazione software e' proprio inconcepibile a mio parere. E perfino le console mini moderne che sono uscite, riedizioni delle passate mi hanno deluso partendo dal solito presupposto arm-linux-emulatore sw-etc etc...



Fortunatamente ci sono gli FPGA tipo MiSTer per chi cerca l'accuracy mi sembra che stessero anche implementando cpu come il 486 la mia speranza è che in futuro qualcuno si rimetta a produrre CRT di nicchia
paolox8612 Gennaio 2020, 12:26 #6
Tutte cavolate! L'unico modo per apprezzare queste pietre miliari è rispolverare un vecchio PC (486 - Pentium 75 etc...) con annesso monitor tubo catodico da 14'
amd-novello12 Gennaio 2020, 12:36 #7
Originariamente inviato da: paolox86
Tutte cavolate! L'unico modo per apprezzare queste pietre miliari è rispolverare un vecchio PC (486 - Pentium 75 etc...) con annesso monitor tubo catodico da 14'


.
386DX4012 Gennaio 2020, 13:53 #8
Originariamente inviato da: paolox86
L'unico modo per apprezzare queste pietre miliari è rispolverare un vecchio PC (486 - Pentium 75 etc...) con annesso monitor tubo catodico da 14'


Concordo. A volte mi rendo conto che visto il contesto moderno (soprattutto a livello monitor ormai tutti hdmi) non ci siano molte soluzioni se non emulatori, virtualizzazione, motori riscritti con effetti gfx moderni etc etc.. ma il meglio rimane l'hardware dell'epoca anche se i monitor CRT tendono facilmente a non durare molto considerando da quanto tempo esistono.
E anche assemblare un pc decente dedicato oggi ha costi esagerati. Tempo fa ho comprato anche io una versione Ultimate Doom originale in CD e avevo costruito un pc high end 80386 per cui avevo speso tanto per ogni componente "high-end" ma alla fine la scheda madre stessa ha finito di funzionare. Ho sempre preferito i computer 80386 ma per Doom e ancor piu' Doom2 bisogna ragionare solo su sistemi 80486 a mio parere e se con schede video VLB valide (tipo le Cirrus Logic o magari delle S3), quelle sono le configurazioni ideali. Poi ovvio un Pentium che sia a 100Mhz o meno vola ma a mio parere gia' fin troppo.
Anche perche' oggigiorno anche le soluzioni "ufficiali" sembrano a giudicare dalle recensioni, non raggiungere la "perfezione" che l'appassionato vero si aspetterebbe nel preservare (ad esempio le console mini moderne retro') l'esperienza dell' epoca pur avendone know-how, licenze e tutto il necessario per costruire prodotti "perfetti". Leggo di latenze nell'input del gamepad, latenze nella risposta audio etc.. come quasi sempre negli emulatori. Se proprio si deve per costi o facilita' scegliere la via dell'emulazione sw, almeno investirci il possibile perche' sia PERFETTA.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^