Coronavirus: Steam cambia il sistema di aggiornamento automatico dei giochi

Coronavirus: Steam cambia il sistema di aggiornamento automatico dei giochi

Con i giocatori sempre più bloccati a casa per via dell'emergenza Coronavirus, Steam sta toccando picchi sempre più alti di giocatori connessi contemporaneamente. Ma questo comporta delle conseguenze non sempre positive...

di pubblicata il , alle 15:21 nel canale Videogames
ValveSteam
 

Insieme a Steam, altre piattaforme di gioco online, tra cui PlayStation Network, hanno limitato i download per far fronte ai problemi di disponibilità di banda che si stanno verificando in tutte le nazioni colpite dall'emergenza Coronavirus. La pandemia costringe le persone a rimanere a casa, con conseguente maggiore uso di Internet, anche per quanto riguarda i videogiochi.

Steam sta apportando alcune piccole modifiche alle sue funzionalità di aggiornamento automatico dei giochi. Gli aggiornamenti automatici, infatti, verranno praticati solo per quei giochi che sono stati lanciati almeno una volta negli ultimi tre giorni. È comunque possibile avviare l'aggiornamento manualmente in qualunque momento e sfruttando la piena capacità di download della rete di Steam, ma gli aggiornamenti automatici programmati per la notte vengono ora distribuiti su più giorni, come spiega Valve nel suo blog.

Steam

Valve ricorda che è possibile gestire le finestre in cui scaricare gli aggiornamenti automatici e impostare delle limitazioni alla banda utilizzata per i download. Si possono disabilitare gli aggiornamenti automatici per i giochi a cui da tempo non si fa accesso e ormai da tempo Steam dispone di strumenti per fare il backup dei giochi e trasferirli facilmente su altre unità, in modo da non ritrovarsi nelle condizioni di doverli riscaricare.

Steam ha raggiunto un picco record di 20 milioni di utenti simultanei poco più di due settimane fa. Subito battuto nel fine settimana successivo, quando il numero di giocatori contemporanei è arrivato a 22 milioni. Il 29 marzo, il record è stato nuovamente battuto, toccando i 23 milioni di giocatori contemporanei.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nyo9031 Marzo 2020, 19:49 #1
Ci voleva una pandemia per applicare un po' di buon senso. Speriamo spariscano anche i video in autoplay dai social e dai blog.
gianluca.f01 Aprile 2020, 09:32 #2
Concordo, un uso più razionale delle procedure automatiche che generano traffico e uso di risorse dovrebbe essere obbligatorio.
Bastiamo già noi con le nostre cattive abitudini a saturare ogni cosa.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^