Bungie: destino non più legato ad Activision

Bungie: destino non più legato ad Activision

Come già accaduto con Microsoft, Bungie torna per la seconda volta indipendente. I diritti sulla pubblicazione di Destiny non appartengono più ad Activision

di pubblicata il , alle 12:41 nel canale Videogames
 

Bungie ha annunciato che il proprio futuro non è più legato a quello di Activision, dopo che le due aziende hanno stretto un accordo pluriennale per realizzare la serie di Destiny. Bungie ha negoziato con Activision un accordo che le conferisce il controllo sulla pubblicazione dei titoli della serie Destiny.

È una storia che si ripete: nel 2007, infatti, fece molto discutere la separazione tra Bungie e Microsoft, ai tempi impegnate su Halo, che portò proprio all'accordo con Activision. Ciò che cambia fu il fatto che in quel caso fu Microsoft, e non Bungie, a mantenere il controllo su Halo.

Destiny 2

"Quando abbiamo dato il via alla nostra partnership con Activision l'industria dei videogiochi era molto diversa", si legge sul sito ufficiale di Bungie. "Eravamo uno studio indipendente con l'obiettivo di costruire qualcosa di molto innovativo e avevamo bisogno di un partner che avesse fiducia in noi. Avevamo una visione per Destiny in cui credevamo molto, ma per lanciare un prodotto di tale portata avevamo bisogno del supporto di un partner di pubblicazione affermato".

"Insieme ad Activision abbiamo creato qualcosa di speciale. Ad oggi, Destiny ha distribuito 50 milioni tra copie di giochi ed espansioni. Ancora più importante, può vantare una community straordinaria di decine di milioni di guardiani che giocano insieme, creano e condividono esperienze, e fanno cose che vanno oltre il gioco e hanno un impatto positivo sulla vita quotidiana delle persone".

"Abbiamo passato insieme un periodo di 8 anni di successi e vogliamo ringraziare Activision per il supporto che ha dato su Destiny. Annunciamo che Activision ha avviato le procedure per il trasferimento dei diritti di pubblicazione di Destiny a Bungie. Siamo pronti a fare da editori di Destiny da soli, mentre Activision si concentrerà sulle sue proprietà intellettuali".

"Il processo di transizione pianificato è già in corso nelle sue fasi iniziali, con Bungie e Activision entrambi impegnate a garantire che il passaggio sia il più semplice possibile".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
cippo8711 Gennaio 2019, 12:49 #1
siete sicuri che il titolo sia corretto? O il traduttore ha tradotto troppo bene?!?!
Bestio11 Gennaio 2019, 13:53 #2
Originariamente inviato da: cippo87
siete sicuri che il titolo sia corretto? O il traduttore ha tradotto troppo bene?!?!


Dynamite11 Gennaio 2019, 16:00 #3
Malek8611 Gennaio 2019, 16:28 #4
Se non ricordo male, l'accordo decennale prevedeva fin dall'inizio che Bungie avrebbe mantenuto i diritti su Destiny. Quindi nessuna novità.

La cosa strana è che Activision abbia rinunciato prima del tempo, e inoltre che abbia rinunciato anche alla pubblicazione di Destiny 1 e 2. In linea di massima, i giochi già pubblicati da Activision avrebbero dovuto restare a loro. Se li hanno lasciati a Bungie, immagino che probabilmente la Acti pensa di non poter più guadagnare su quei titoli (se non vendono più, d'ora in poi essere il publisher significherebbe solo costi ulteriori per customer support).
sintopatataelettronica12 Gennaio 2019, 17:56 #5
Non è ancora metà gennaio.. ma questo va già candidato al miglior titolo di news di hwupgrade del 2019, subito!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^