Arriva nei negozi il seguito di Sparta

Arriva nei negozi il seguito di Sparta

Coniuga gli elementi principali di Imperivm e del predecessore Sparta: La Battaglia delle Termopili.

di pubblicata il , alle 08:43 nel canale Videogames
 

FX Interactive fa sapere che Sparta II: Le Conquiste di Alessandro Magno è in fase di masterizzazione e che sarà rilasciato nei prossimi giorni nel formato PC. È il seguito di Sparta: La Battaglia delle Termopili, strategico in tempo reale rilasciato due anni fa, e coniuga gli elementi principali del predecessore con quelli di Imperivm.

Man mano che si conquistano nuovi territori si ha l'opportunità di sottomettere i nemici sconfitti, impossessandosi delle loro armi, delle loro tecnologie e delle loro costruzioni. Si possono sottomettere fino a cinque civiltà. Inoltre, si piò personalizzare il proprio eroe con guardie reali, talenti e abilità speciali. L'eroe guadagna esperienza di battaglia in battaglia ed è in grado di fare la differenza, anche con attacchi speciali.

I giocatori hanno l'opportunità di sfruttare la mappa di gioco e, ad esempio, possono tendere imboscate nelle gole, attraversare i fiumi, appiccare il fuoco nei boschi, proteggere i villaggi e ottenere così maggiore controllo sul territorio. Le caratteristiche delle unità, inoltre, possono mutare in maniera dinamica, cambiando le armi dei propri soldati, da spade a lance ad esempio.

Il sistema iCOM (Intelligent Combat Oriented Management) aiuta in maniera intelligente i giocatori nella fase gestionale, in modo che possano concentrarsi sulle battaglie vere e proprie. È stato migliorato anche il motore grafico che consente adesso un campo di battaglia più grande e l'incorporazione di effetti speciali.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TheZeb14 Ottobre 2009, 09:10 #1
Non sono uno storico ma che ci azzecca Alessandro Magno con Sparta? Che titolo strano..
jocker199314 Ottobre 2009, 09:27 #2
quota a TheZEb

La parola Macedonia ti dice qualcosa?
TheZeb14 Ottobre 2009, 10:00 #3
Originariamente inviato da: jocker1993
quota a TheZEb

La parola Macedonia ti dice qualcosa?


certo che si, e non c'entra una mazza dato che Sparta era in Laconia, a sud della Grecia mentre la Macedonia era all'estremo nord.

Se il mio avatar potesse parlare......
maurilio96814 Ottobre 2009, 10:23 #4
Originariamente inviato da: TheZeb
certo che si, e non c'entra una mazza dato che Sparta era in Laconia, a sud della Grecia mentre la Macedonia era all'estremo nord.

Se il mio avatar potesse parlare......


quoto. Non solo: Sparta si oppose ad Alessandro Magno

esempio 1
[COLOR="Blue"]Ad un'assemblea della Lega Tessalica, Alessandro fu eletto capo, gli venne affidata l'amministrazione delle entrate e gli fu promesso l'appoggio nella Lega Ellenica. Successivamente gli stati greci nella Lega di Corinto, eccetto Sparta, proclamarono Alessandro comandante delle loro forze contro la Persia.[/COLOR]

esempio 2
[COLOR="Blue"]Alessandro raggiunse Tebe, la circondò e la rase al suolo, risparmiando solamente i templi e la casa del poeta Pindaro, ottenendo la sottomissione completa delle altre città, eccetto Sparta.[/COLOR]

per citare wikipedia senza andare troppo nei dettagli.

Insomma Alessandro e Sparta: Molon Labè.
Erian Algard14 Ottobre 2009, 10:32 #5
Il primo faceva davvero schifo. Il gioco più brutto di Fx dopo Avencast penso.
Sajiuuk Kaar15 Ottobre 2009, 11:06 #6
Per Erian: A me Avencast è piaciuto molto. Ha anche una bella storia.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^