Abbiamo provato l'esperienza Cloud VR Gaming di Huawei e China Mobile

Abbiamo provato l'esperienza Cloud VR Gaming di Huawei e China Mobile

China Mobile Fujian (Fujian Mobile), con il supporto di Huawei ha lanciato il servizio Cloud VR. Sotto questo cappello si collocano i servizi VR live broadcast, VR video on-demand, VR Imax, VR games e VR education, che vengono erogati in modalità cloud: addirittura non serve nemmeno il PC per giocare

di pubblicata il , alle 11:21 nel canale Videogames
HuaweiVirtual reality
 

Non è certamente decollato come in molti speravano, ma è indubbio che il VR Gaming sarà sempre parte integrante dell'esperienza videoludica. Sono molti i limiti che ne hanno impedito la diffusione massiccia: da un lato la necessità di avere hardware potente e costoso per le esperienze più vicine alla realtà, dall'altra il poco realismo delle esperienze ottenibili coi visori portatili, vista la più limitata potenza a bordo.

Huawei pensa di avere una risposta a questi problemi. Molto semplicemente si chiama 'Banda Larga'. O meglio, banda larga e Cloud VR Gaming. Una risposta che non si colloca nel futuro, ma è già disponibile in Cina grazie a China Mobile Fujian (Fujian Mobile), che con il supporto di Huawei ha lanciato il servizio Cloud VR. Sotto questo cappello si collocano i servizi VR live broadcast, VR video on-demand, VR Imax, VR games e VR education, che vengono erogati in modalità cloud senza necessità di installare hardware complesso e costoso. Addirittura non serve nemmeno il PC, basta uno dei visori VR Wi-Fi compatibili per accedere ai diversi servizi. Le app sono quindi installate 'nella nuvola' facendo leva sul cloud GPU rendering e gli utenti vi accedono in modalità 'As a service': paragonando i costi del servizio a quelli di acquisto di hardware e programmi, Huawei stima un risparmio che va dal 70% all'80% per gli utenti.

All'UltraBroad Band Forum 2018 di Ginevra, di cui vi ho già parlato nella notizia che trovate al seguente indirizzo relativa alla semplificazione delle reti che sarà necessaria per affrontare le sfide future (tra cui il VR Gaming), ho potuto avere una demo di persona dell'esperienza di gioco tramite Cloud VR Gaming. Sono rimasto stupito dalla latenza non percepibile, aspetto che è veramente fondamentale su un servizio fruito in rete. Sebbene il contenuto fosse uno sparatutto abbastanza elementare dal punto di vista grafico, e forse fruibile anche con un visore standalone abbastanza potente in locale, l'esperienza è stata decisamente interessante. È sicuramente una strada tracciata che può rappresentare un'alternativa a costo contenuto per far accedere più persone al mondo dei giochi in realtà virtuale e magari determinare un decollo del mercato.

Una piccola postilla, mentre giocava alla sua massima intensità il gioco consumava circa 80Mbit di banda: Huawei e China Mobile Fujian hanno potuto lanciare il servizio dopo il recente upgrade della rete in fibra FTTH (Fiber-to-the-Home), che fornisce connettivià a 100/1000Mbit. Seconda postilla, anche il Wi-Fi di casa deve essere in grado di reggere il flusso di dati, in termini di banda e latenza, ma anche in questo caso è un fatto interessante per Huawei, che è produttore di molti apparati casalinghi modem/router, anche per operatori italiani.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^