Giocare a Donkey Kong Country con una scatoletta di mentine? Da adesso si può

Giocare a Donkey Kong Country con una scatoletta di mentine? Da adesso si può

mintyPi 2.0 è un particolare esperimento di sudomod, all'interno del quale un Raspberry Pi Zero W è stato inserito in una scatoletta di Altoids insieme ad un piccolo display. Il tutto in onore del retrogaming

di Nino Grasso pubblicata il , alle 17:01 nel canale Videogames
 

Negli Stati Uniti le Altoids rappresentano il punto di riferimento per quanto riguarda le mentine, e la scatoletta che le racchiude uno degli oggetti più facili da trovare nelle case dei cittadini americani. Sarà stato probabilmente questo dettaglio a spingere sudomod a realizzare un emulatore votato al retrogaming sfruttando come "case" proprio una di queste lattine. La "console da gioco", così viene definita, è perfettamente funzionante e si chiama mintyPi 2.0.

Come suggerisce il nome mintyPi 2.0 è il secondo tentativo con cui sudomod porta questo particolare concept alla realtà, migliorando l'originale con diverse novità fra cui un design più curato, una cerniera per mantenere in sede il piccolo display (che è più grande), ed evoluzioni varie fra cui un comparto audio migliore e il Wi-Fi integrato. Quest'ultima caratteristica è dovuta all'uso della scheda Raspberry Pi Zero W che nativamente offre il supporto alle reti senza fili.

Alla stregua di molte altre soluzioni della stessa tipologia il piccolo mintyPi 2.0 utilizza RetroPie, una distribuzione progettata per il piccolo sistema della Raspberry Foundation con tutto l'occorrente necessario (EmulationStation, RetroArch) per l'esecuzione di titoli appartenenti a sistemi da gioco del passato di Commodore, Atari, Nintendo, Sega. RetroPie si basa sulla distribuzione Raspbian, pensata per i piccoli sistemi Raspberry Pi e derivati, quindi capace di compiere qualsiasi operazione.

La piccola "console da gioco" può essere utilizzata con qualsiasi finalità videoludica (dal sapore retro) e con una spesa racchiusa in pochissimi euro. Alcune parti richiedono però l'accesso ad una stampante 3D, necessaria per migliorare l'estetica generale delle parti aggiuntive da inserire nella piccola scatoletta. Il modder ha promesso una guida in cui spiegherà nel dettaglio le procedure per la sua realizzazione, quindi se interessati vi consigliamo di seguire il suo blog.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
jined12 Aprile 2017, 12:55 #1
Gli oggetti del desiderio !

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^