GameStop chiude 150 negozi negli Stati Uniti

GameStop chiude 150 negozi negli Stati Uniti

Il rivenditore americano ha deciso di tagliare una parte dei punti vendita dedicati ai videogiochi per puntare su gadget e altre tecnologie.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 09:21 nel canale Videogames
GameStop
 

Il colosso americano GameStop si appresta a chiudere 150 negozi sul territorio statunitense, a causa di una flessione dei guadagni riscontrata nel comparto videogiochi. La notizia è stata resa nota nell'ambito dei risultati finanziari relativi all’anno fiscale 2016. Le azioni della compagnia sono scese del 13%, mentre le vendite dell’hardware segnano una diminuzione del 29.1% nell’ultimo trimestre, nonostante l’uscita sul mercato di PlayStation 4 Pro e PlayStation VR nel periodo autunnale. Male anche il software, in calo del 19.3%.

Secondo le indicazioni fornite nel documento, GameStop ha in programma di chiudere una percentuale compresa tra il 2 e il 3% dei 7500 negozi attualmente distribuiti su quattordici Paesi. La dirigenza dichiara di essere stata colpita da “aggressive promozioni nel comparto console da parte di altri rivenditori durante il Giorno del Ringraziamento e il Black Friday”. Sembra insomma che la concorrenza di Amazon, ma anche di altre catene come Walmart, Best-Buy, Toys R US e Target abbiano contribuito a determinare la flessione dei ricavi.

Al contempo vengono rimarcate “vendite deboli di determinati prodotti tripla A”. Il documento non menziona prodotti nello specifico, ma tra questi rientra senz’altro Call of Duty: Infinite Warfare, le cui vendite al di sotto delle aspettative sono state confermate da Activision a febbraio. Per contro GameStop conferma la futura apertura di 35 nuovi punti vendita dedicati ai gadget e di altri 65 negozi dedicati alla tecnologia in senso lato.

Nome immagine

26 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
djfix1328 Marzo 2017, 09:29 #1
insomma chiude perchè la gente non vuol spendere capitali per un gioco ma apre perchè la gente compra sicuramente gadget inutili o l'ultimo uscito in tecnologia che non sa usare/userà per il 10%/non importa perchè fa figo....
che bel mondo commerciale che ci ritroviamo.
NeverKnowsBest28 Marzo 2017, 09:45 #2
Originariamente inviato da: djfix13
insomma chiude perchè la gente non vuol spendere capitali per un gioco ma apre perchè la gente compra sicuramente gadget inutili o l'ultimo uscito in tecnologia che non sa usare/userà per il 10%/non importa perchè fa figo....
che bel mondo commerciale che ci ritroviamo.

Semplicemente il loro margine di guadagno sui gadget è più ampio, credo. E' risaputo che sui videogames i rivenditori non guadagnano molto, infatti GS punta principalmente all'usato da comprare a poco e rivendere, e probabilmente la flessione è dovuta anche alla diffusione maggiore di contenuti in digital delivery (e alla crescita del pc come piattaforma di gioco di massa).
Pigr828 Marzo 2017, 10:03 #3
kharma, bitches.
NeverKnowsBest28 Marzo 2017, 10:30 #4
Originariamente inviato da: Pigr8
kharma, bitches.

certo, quei CATTIVONI che dal loro investimento volevano addirittura guadagnare!
Ezechiele25,1728 Marzo 2017, 10:46 #5
Spiace dirlo ma sono contento. Ci lavorano troppi imbecilli dentro. I dipendenti in gamba (che pur ci sono) e corretti troveranno sicuramente un altro impiego.
*aLe28 Marzo 2017, 10:53 #6
Originariamente inviato da: NeverKnowsBest
certo, quei CATTIVONI che dal loro investimento volevano addirittura guadagnare!
Beh, è lecito voler guadagnare da un investimento, ma... Non so quanto sia corretto premere sulla vendita delle garanzie aggiuntive (al costo di 2€ credo) dicendo "ti cambio il disco se lo rompi"... Disco che uno non userà mai in vita sua perché il gioco verrà scaricato da Steam o dallo store Xbox.
Phoenix Fire28 Marzo 2017, 11:25 #7
Originariamente inviato da: NeverKnowsBest
certo, quei CATTIVONI che dal loro investimento volevano addirittura guadagnare!


vediti i prezzi di usato e rivendita, anche considerando il fattore rischio, il guadagno è veramente elevato, specialmente con le varie promo dammi 3 giochi vecchi (che io vendo ancora a prezzo pieno) e ti sconto di quasi nulla un nuovo gioco
NeverKnowsBest28 Marzo 2017, 11:30 #8
Originariamente inviato da: Phoenix Fire
vediti i prezzi di usato e rivendita, anche considerando il fattore rischio, il guadagno è veramente elevato, specialmente con le varie promo dammi 3 giochi vecchi (che io vendo ancora a prezzo pieno) e ti sconto di quasi nulla un nuovo gioco

hai idea delle tasse che si pagano in italia? Se la risposta è no, allora non hai idea di cosa parli. Se GS ha questa politica è perché solo così può guadagnare. Il problema non è GS, il problema è la persona sprovveduta e stupida che molla un botto di giochi e anche la differenza per un solo gioco nuovo, o che compra al day one a 70€. Io da GS ci faccio solo affari, tra gli ultimi The division collector per pc che comprende anche il season pass a 20€ (nemmeno in digital delivery costa così poco), e come questo tanti altri, basta avere un minimo di buon senso, se uno ha il bisogno di tutto e subito si fa spennare da chiunque.
dr-omega28 Marzo 2017, 11:43 #9
Originariamente inviato da: djfix13
insomma chiude perchè la gente non vuol spendere capitali per un gioco ma apre perchè [U]la gente compra sicuramente gadget inutili o l'ultimo uscito in tecnologia che non sa usare/userà per il 10%/non importa perchè fa figo....[/U]
che bel mondo commerciale che ci ritroviamo.


Tipo quelli che hanno la macchina recente e lo smartphone nuovo e guidano tenendo il telefono in mano perchè non sanno usare un banalissimo bluetooth?

Ad ogni modo io pensavo che GS fosse ormai giunto al capolinea, un po' come Blockbuster...
robyrobot28 Marzo 2017, 11:47 #10
L'unico buonsenso è comprarsi Skyrim a 4.99€ su steam invece che a 59€ da qualsiasi altra parte.
In ogni caso la digitalizzazione è solo una manna dal cielo per chi come me non ha spazio in casa. I negozi chiusi sono comunque solo negli USA, bisogna vedere se seguiranno la stessa sorte quelli in un paese come l'italia dove le connessioni veloci sono solo nelle grandi città e la cultura digitale non è ancora al livello USA.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^